Crea sito
Terre Celtiche Blog

Folk scandinavo e musica norrena

Folk scandinavo e musica norrena è il più recente approfondimento di Terre Celtiche Blog, un “viaggio” in progress, attraverso la musica popolare scandinava (e in parte delle altre regioni del Grande Nord), i suoi canti, le sue danze, gli strumenti e gli interpreti.

a cura di Sergio Paracchini

Diciamo Folk scandinavo la musica tradizionale e il Folk-revival musicale delle regioni nei paesi del Grande Nord Europeo. Questi paesi condividono alcune tradizioni, mentre altre sono significativamente differenti. E ciò si riflette anche nella musica popolare.  In generale, Norvegia, Svezia, Danimarca e le isole atlantiche dell’Islanda e delle Faroe identificano un gruppo culturale (quello propriamente chiamato “scandinavo”) all’interno del quale le affinità, a partire dalle lingue, prevalgono sulle differenze. La Finlandia è una specie di mondo a parte, ma presenta affinità sia con le nazioni scandinave sia con i cosiddetti “paesi baltici”. Il popolo inuit della Groenlandia ha le sue tradizioni musicali, solo in parte influenzate dalla cultura scandinava. Discorso analogo per i Sami delle regioni lappone.

Le regioni della Norvegia
Danimarca
Le Contee della Svezia
Islanda
Le province della Finlandia
Isole Faroe

La musica popolare scandinava

La musica popolare scandinava ha radici antiche ma è stata anche influenzata dalla “musica colta” europea. Elementi musicali antichi conferiscono alla musica scandinava un suono che appare esotico alle orecchie occidentali moderne. Molte delle canzoni popolari tradizionali fanno uso di scale al di fuori del sistema maggiore e minore occidentale; mentre altre sono scritte in quelle che l’etnomusicologo Bruno Nettl chiama tonalità maggiori “jaunty” (vivaci), che sono più vicine nello stile alla musica del periodo classico. Una miscela che dimostra come la musica “artistica” europea e la musica “popolare” siano interdipendenti e si siano evolute insieme.

Molti caratteri della musica popolare scandinava sono stati integrati nella musica contemporanea di quelle regioni. Ad esempio, il genere dell’heavy metal, molto popolare nei paesi nordici, è stato influenzato dai modelli ritmici e dagli stili di canto del folk scandinavo. Un altro esempio piuttosto noto è la compositrice e cantante islandese Björk che ha incorporato le tecniche tradizionali di canto islandese nella musica elettronica.

FOLK SCANDINAVO: Gli interpreti

Negli anni ’70 l’idea di recuperare le tradizioni musicali popolari contaminandole con le sonorità moderne (principalmente il rock nelle sue diverse declinazioni) si è diffusa anche in Scandinavia, ad opera di gruppi che si ispiravano ai grandi nomi del folk rock inglese, come Fairport Convention e Steeleye Span. Dopo un periodo di relativo buio negli anni ’80, nei decenni successivi il folk revival scandinavo è rifiorito e tuttora esprime una serie di interpreti molto validi. Qui di seguito un elenco (in progress) di artisti e gruppi provenienti dalle diverse nazioni del mondo scandinavo.

ANNBJORG LIEN (Norvegia)
ASYNJE (Danimarca)
BERGTATT (Norvegia)
BLA BERGENS BORDUNER (Norvegia)
FOLK OCH RACKARE (Svezia-Norvegia)
FOLQUE (Norvegia)
GARMARNA (Svezia)
GATE (Norvegia)
GJALLARHORN (Finlandia/Svezia)
JULUSSA (Norvegia)
KEBNEKAISE (Svezia)

LENA WILLEMARK (Svezia)
MYRKUR (Danimarca)
SJUNGANDE DANSER (Norvegia/Svezia/Danimarca)
SLINKOMBAS (Norvegia)
ULVER (Norvegia)
VALRAVN (Danimarca)
VARTINAA (Finlandia)
VIRELAI (Danimarca)
WARDRUNA (Norvegia)

La Ballata popolare (folkevise)

La ballata popolare (folkevise) ha avuto nel Medioevo ampia diffusione in tutta la Scandinavia, a partire dalla Danimarca che già nel XIII secolo vantava una fiorente produzione di folkeviser ispirate alla tradizione inglese, germanica e soprattutto francese; la materia epica, propriamente nordica, si fondeva con i ritmi delle caroles (canzoni da ballo) francesi.
(scheda e cataloghi delle ballate scandinave)

Agnete og Havmanden (versione danese)
Den bergtagna (versione svedese)
Den bortsålda (trad svedese)
Brun versione svedese

Folkvord Lomannson (versione norvegese)
Gautakvæði  versione islandese (iceland version)
Harpans Kraft versione svedese (swedish version)
Harpens Kraft versione danese (trad danese)

Heiemo og Nokken (trad norvegese)
Herr Mannelig versione svedese
Herr Oloff (trad svedese)
Inga Litimor (trad norvegese)
Jeg lagde meg så silde (trad norvegese)
Jomfruen og Dværgekongen (trad danese)
Kjempene På Dovrefjell (trad norvegese)
Knut Liten og Sylvelin (versione norvegese)
Kraka (Norvegia)
Liti Kjersti og Bergekongen (versione norvegese)
Liti Kjersti og Elvekjongen (versione norvegese)
Liti Kjersti og Haugebonden (trad norvegese)
Lunastettava neito (versione finlandese)

Margit Hjukse (versione norvegese)
Margjit og Tarjei Risvollo (trad norvegese)
Olavour Riddararos (trad danese)
Olav Liljekrans  (trad norvegese)
[Il sacrificio al Mare: Brown Robyn’s Confession
le versioni scandinave
:
Herra Petteri -Finlandia
Herr Peders Sjöresa -Svezia
Hr. Peders Sørejse – Danimarca]

Ribold og Guldborg (versione danese solo ascolto)
Sjugur Og Trollbrura (trad norvegese)
Solfager og Ormekongen
(De) två systrarna (versione svedese)
(Dei) tvo systar (versione norvegese)
Two Søstra (versione norvegese)
(THE) UNST BOAT SONG (un canto norreno sopravvissuto nella trad scozzese)

Villeman Og Magnhild (versione norvegese)
Villeman Og MagnhildHei fagraste lindelauvi alle

MITOLOGIA/TRADIZIONI

HIND HORN
I Nani (gnomi) del folklore
Il giorno di Santa Lucia: l’inizio della festa solstiziale
SANTO STEFANO IN SCANDINAVIA
Up Helly Aa
VALBORG