Crea sito

Lungo gli argini del Liffey.

Read the post in English  

la vecchia Dublino, George street

Peadar Kearney (1883-1942) famoso esponente nazionalista irlandese e autore di molti canti popolari ha scritto il testo della irish street song “Down by the Liffeyside” abbinandolo alla melodia tradizionale “Down by the Tanyard Side”: si descrivono due fidanzatini della classe lavoratrice di Dubino negli anni del 1920 che trascorrono la domenica passeggiando lungo gli argini del Liffey, il fiume che attraversa la città di Dublino da Ovest a Est. La bella della canzone è una musicista di strada che con il suo organetto intrattiene i passanti con canti patriottici.

Proprio per questo richiamo alla lotta per l’Irlanda unita era un brano diffuso nel circuito folk degli anni 60-70.

Dominic Behan – in Down By The Liffeyside 1959
Dominic è il nipote di Peader Kearney e imparò la canzone direttamente dallo zio negli anni 40.

Dubliners

Wolfe tones

Pecker Dunne


I
‘Twas down by Anna Liffey (1), my love and I did stray
Where in the good old slushy mud the sea gulls sport and play
We got the whiff of ray(2) and chips and Mary softly sighed,
“Oh John, come on for a wan and wan (3)
Down by the Liffeyside.”
II
Then down along by George’s street the loving pairs to view
While Mary swanked it like a queen in a skirt of royal blue (4);
Her hat was lately turned and her blouse was newly dyed,
Oh you could not match her round the block,
Down by the Liffeyside
III
And on her old melodeon how sweetly could she play.;
“Good-by-ee” and “Don’t sigh-ee” and “Rule Brittanni-ay”
But when she turned Sinn Feiner(5) me heart near burst with pride,
To hear her sing the “Soldier’s Song(6)”,
Down by the Liffeyside
IV
On Sunday morning to Meath street (7) together we will go,
And it’s up to Father Murphy we both will make our vow
We’ll join our hands in wedlock bands (8) and we’ll be soon outside
For a whole afternoon, for our honeymoon (9),
Down by the Liffeyside
Traduzione italiana Cattia Salto
I
Era accanto al Liffey, che il mio amore e io passeggiavamo
Dove nel buon vecchio viscido fango i gabbiani si muovono liberi
sentivamo l’odore del pesce e delle patatine e Mary sospirava dolcemente,
“Oh John, andiamo per un fish&chips
giù lungo gli argini del Liffey. “
II
Poi giù lungo George’s street a vedere gli innamoratini
mentre Mary si pavoneggiava come una regina in gonna blu scuro;
il cappello appena rimodellato e la camicetta tinta di fresco,
Oh, non la potevi eguagliare in tutto l’isolato
giù lungo gli argini del Liffey.
III
E sul suo vecchio organetto, come dolcemente sapeva suonare
“Good-by-ee” e “Do not sigh-ee” e “Rule Brittanni-ay”
ma quando passò allo Sinn Féin il mio cuore quasi esplodeva per l’orgoglio
di sentirla cantare la “Soldier’s Song”,
giù lungo gli argini del Liffey.
IV
La domenica mattina andremo insieme a Meath Street,
e davanti a Don Murphy entrambi ci scambieremo le promesse
uniremo le nostre mani con l’handasting e staremo subito fuori
per un intero pomeriggio, per la nostra luna di miele,
giù lungo gli argini del Liffey.

NOTE
1) Anna Liffey, è il personaggio allegorico di Anna Livia Plurabelle di James Joyce: la personificazione del fiume Liffey, la statua in bronzo dello scultore  Éamonn O’Doherty soprannominata dai dublinesi Floozie in the Jacuzzi è la rappresentazione del fiume nella forma di una donna dai capelli fluenti semisdraiata e si trova al centro di una vasca  nel Croppies Memorial Park

2) ray= è il pesce razza; oggi il pesce in pastella e poi fritto si prepara con cod (merluzzo), haddock (eglefino, un pesce atlantico simile al merluzzo) e plaice (platessa). Si sa che il prodotto era già conosciuto ai tempi di Dickens, che lo annoverò nella sua opera più celebre, “Oliver Twist” (1838), alcuni sostengono che furono gli immigrati italiani a introdurlo nelle abitudini alimentari dei britannici e degli irlandesi, secondo altri invece furono gli spagnoli.
3) wan and wan= one and one, dalla frase “one of this, one of the other”, un po’ di questo e un po’ di quello il modo di dire dublinese per il tipico piatto da passeggio delle Isole Britanniche il fish&chips servito nel cartoccio.
4) Il blu reale o blu reale inglese è una sorta di azzurro abbastanza carico e vivace. È abbastanza simile come colore al blu elettrico.
5)  Sinn Féin, letteralmente “noi stessi” (nel senso di noi soli) in gaelico irlandese, ma spesso reso in inglese come ourselves alone, è il movimento indipendentista irlandese fondato nel 1905 da Arthur Griffith; è un partito repubblicano di sinistra
6) Soldier’s Song  (Amhrán na bhFiann) fu scritto nel 1907. Il ritornello da solo fu formalmente adottato come inno nazionale nel 1926, al posto del precedente inno God Save Ireland, usato ufficiosamente.
7) è la zona delle Libertà di Dublino quartiere ubicato tra la Cattedrale di San Patrizio e la Guinnes Storehouse dove si trova la chiesa di Santa Caterina
8) I due promessi si scambiavano i voti di prendersi come marito e moglie, suggellandoli con un anello o un pegno d’amore. In Irlanda e Scozia si praticava l’handfasting: i polsi degli sposi erano legati insieme con un lungo nastro (wedlock’s band). continua
9) sicuramente infrattandosi tra qualche cespuglio del Phoenix Park

Easy and Slow vs I Tuck’d Up My Sleeves

FONTI
https://theballadeers.com/ire/db_d1959_t35_liffey.htm
http://www.celtic-lyrics.com/lyrics/171.html
https://www.expedia.it/vc/magazine/cultura-e-lifestyle/enogastronomia/fish-and-chips-ricetta-e-segreti-del-piu-famoso-piatto-britannico
https://www.irishtimes.com/life-and-style/people/meath-street-outpost-of-a-disappearing-dublin-1.1967467

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.