Crea sito
Terre Celtiche Blog

The Battle of Harlaw, ballate e melodie dalla Scozia medievale

The Battle of Harlaw è una ballata tradizionale su un evento storico accaduto in Scozia 600 anni fa. Una battaglia tra clan dalle opposte radici, da una parte il ceppo gaelico-norreno dei MacDonald e dall’altra i clan delle Lowland facenti capo agli Stewart (poi “Stuart”) con antiche tradizioni anglofone.

La battaglia, che non ebbe un vero e proprio vincitore, è ricordata proprio per essere stata la prima grande battaglia tra Highlander e Lowlander.

La battaglia di Harlaw fu combattuta il 24 luglio 1411 a nord di Inverurie nell’antica regione dell’Aberdeenshire. Fu una manovra di conquista di Donald MacDonald, Signore delle Isole, (isola di Islay) che marciò con circa 10.000 scozzesi (oltre ai suoi anche i Cameron, Chattan, MacKinnon, MacKintosh, MacLean e MacLeod). A contrastarlo un esercito di soli 2.000 uomini comandato da Alexander Stewart, Conte di Mar in nome di Robert, duca di Albany, reggente di Scozia (in quei tempi Re Giacomo I era “ospite” degli inglesi). Il casus belli era il possesso della contea di Ross che entrambi i due capi clan rivendicavano come proprio. La battaglia è generalmente considerata un pareggio, a causa delle gravi perdite sofferte da entrambe le parti e ricordata come la “Red (reid) Harlaw”

Sono state scritte varie melodie e canzoni sull’evento da ambo le parti. Per una panoramica delle melodie associate alla battaglia si veda il diagramma di Simon Chadwick

The Harlaw Brosnachadh

The Harlaw Brosnachadh è l’incitamento alla battaglia in gaelico scozzese composto da Lachlann Mór MacMhuirich (il bardo del Lord delle Isole) è conservato nel Libro rosso del Clanranald. (cf un estratto con traduzione inglese).

A Chlanna Cuinn, cuimhnichibh
Cruas an am na h-iorghaile

[O Children of Conn, remember
Hardihood in time of battle]

Bonnie Rideout · Allan MacDonald melodia di Bonnie Rideout

The Battle of Harlaw

Roud 2861 ; Child 163 ; G/D 1:112 ; Ballad Index C163 ; trad.]

The Battle of Harlaw è la versione dalla parte dei difensori che si aggiudicano la vittoria dopo aver ucciso il Lord delle Isole, anzi è proprio la sua morte a rovesciare le sorti della battaglia propizie agli invasori. Nella realtà a morire furono i capi clan dei MacClean e dei MacKintosh (perdite che demoralizzarono gli uomini). Fu Donald a lasciare nottetempo il campo di battaglia ritirandosi verso Inverness rinunciando al suo tentativo di saccheggiare Aberdeen.
Il professor Child credeva che la ballata, riportato nelle sue Child Ballads solo in due testi, fosse di tradizione settecentesca, principalmente a causa dell’importanza data ai Forbes (non menzionati dagli storici) e per l’omissione del nome del vero capo tra i difensori.  

Jeannie Robertson 1953
Alasdair McDonald
The Old Blind Dogs 1997

Tobar an Dualchais:
Lucy Stewart, 1960
Jeannie Robertson, 1953

Ewan MacColl che riprende la versione di Jeannie Robertson
Battlefield Band
The Corries lyrics
Celtic Offspring

Versione The Old Blind Dogs (Child #163 A)

As I cam’ in by Dunideer and doon by Netherha’
There were fifty thoosand’ heilan’ men
a-marchin’ tae Harlaw
Wi’ a diddy aye o’ an’ a fal an’ doe
And a diddy aye o’ aye ay

As I gaed on an’ farther on and doon an’ by Balquhain
Oh it’s there I saw Sir James the Rose
and wi’ him John the Graeme.
“It’s cam’ ye fae the Heilan’s man, cam’ ye a’ the wey?
Saw ye MacDonald and his men
as they cam’ in fae Skye?”
“It’s I was near and near eneuch that I their numbers saw
There was fifty thoosan’ heilan’ men a-marchin’ tae Harlaw”.
“Gin that be true,” says James the Rose,
“We’ll no cam’ muckle speed
We’ll cry upon wir merry men and turn wir horse’s heid”.
“Oh na, o’ na,” says John the Graeme,
“This thing will nivver be
The gallant Graemes wis nivver beat,
we’ll try fit we can dae”.

Well, as I gaed on an’ further on an’ doon an’ by Harlaw
There fell fu’ close on ilka side sic straiks ye nivver saw.
There fell fu’ close on ilka side sic straiks ye nivver saw
An’ ilka sword gaed clash for clash at the Battle of Harlaw.
The Heilan’ men wi’ their lang swords,
they laid on us fu’ sair
And they drave back wir merry men
three acres breadth and mair.
An’ Forbes tae his brither did say, “Noo brither, can’t ye see
They’ve beaten us back on ilka side
and we’ll be forced tae flee”.
“Oh na, na, my brither bold, this thing will nivver be
Ye’ll tak yer guid sword in yer haun’,
ye’ll gang in wi’ me”.

Well, it’s back tae back the brithers bold
gaed in amangst the thrang
And they drave back the heilan’ men
wi’ swords baith sharp and lang.
An’ the firstan stroke that Forbes struck,
he gart MacDonald reel
An’ the neistan straik that Forbes struck,
the brave MacDonald fell.
An siccan a ptlairchie o’ the likes ye nivver saw
As wis amangst the Heilan’ men fan
they saw MacDonald fa’.
Some rade, some ran and some did gang,
they were o’ sma’ record
For Forbes and his merry men, they slew them on the road.
O’ fifty thoosan’ Heilan’ men, but fifty-three gaed hame
And oot o’ a’ the Lawlan’ men, fifty marched wi’ Graeme.

Gin onybody spier at ye for them that marched awa’
Ye can tell them plain and very plain they’re sleepin’ at Harlaw
Wi’ a diddy aye o’ an’ a fal an’ doe
And a diddy aye o’ aye ay

Mentre venivo da Dunidier e giù da Netherha (1)
c’erano 50 mila highlanders (2)
che marciavano su Harlaw
Wi’ a diddy aye o’ an’ a fal an’ doe
And a diddy aye o’ aye ay


Mentre proseguivo in avanti e oltre giù da Balquhain (3)
fu là che vidi Sir James delle Rose
e con lui John Graeme (4).
“Vieni dalla parte degli Highlanders, vieni da quella strada?
Hai visto MacDonald e i suoi uomini
appena arrivati dall’isola di Skye?”
“Ero vicino e abbastanza vicino da vedere il loro numero
c’erano 50.mila highlanders che marciavano su Harlaw”
“Se è la verità -dice James delle Rose-
non andremo con troppa velocità,
grideremo ai nostri compagni di voltare i cavalli”
“Oh no -dice John Graeme-
che non sia mai
i prodi Graeme non saranno mai battuti
sapremo escogitare qualcosa”

Mentre proseguivo oltre e giù da Harlaw
cadevano da ogni parte con colpi mai visti
cadevano da ogni parte con colpi mai visti
ogni spada rispondeva colpo su colpo a Harlaw
Gli Highlanders con le loro lunghe spade
ci furono addosso
e spinsero indietro i nostri compagni
per tre buone leghe
E Forbes al fratello disse “Ora fratello, come vedi
ci hanno respinto da ogni lato
e siamo costretti a fuggire”
“Oh no, caro fratello, che non sia mai
tu prenderai la tua buona spada in mano
e avanzerai con me”

Beh schiena contro schiena i due coraggiosi fratelli
andarono tra la mischia
e spinsero indietro gli Highlanders
con le spade appuntite e lunghe
e il primo colpo che Forbes diede
fece barcollare MacDonald
e il colpo successivo che Forbes diede
uccise il prode MacDonald.
e di lamenti simili a quelli non se ne sono visti
come fu tra gli Highlanders
quando videro la morte di MacDonald
Alcuni galoppavano altri correvano e altri se ne andarono
ne rimasero ben pochi
perchè i Forbes e i loro uomini li uccisero lungo la via
di 50.000 highlanders solo 53 ritornarono a casa (5)
e di tutti i Lowlanders 50 marciarono con Graeme.

Se qualcuno ti chiedesse dove sono gli invasori
puoi rispondere chiaro e tondo che stanno dormendo ad Harlaw

NOTE
(1) Dunidier è una collina sulla vecchia strada per Aberdeen e Netherha poco lontana.
(2) un’esagerazione, gli storici ne hanno stimato da 6.000 a non più di 10mila.
(3) Harlaw è un miglio a nord di Balquhain 
(4) storicamente non presenti e non certo a capo dei Lowlanders. I nomi di Sir James delle Rose e Sir John Graeme sono fuori contesto in questa ballata e sono stati probabilmente presi in prestito dalla ballata di Sir James the Rose (Child 213).
(5) la stima dei morti è di 900 Highlanders e di 600 Lowlanders 

La versione dello Scots Musical Museum: ‘Frae Dunidier as I cam through..

E’ la versione più antica della ballata quella cosiddetta letteraria risalente al Settecento come riportata nello SMM e anche in Child Vol VII appendice sulla versione melodica di Daniel Dow (1776) “Battle of Hara Law”

Frae Dunidier as I cam throuch,
Doun by the hill of Banochie,
Allangst the lands of Garioch.
Grit pitie was to heir and see
The noys and dulesum hermonie,
That evir that dreiry day did daw!
Cryand the corynoch on hie,
Alas! alas! for the Harlaw.

Desperate Battle of the Birds

Pibroch, the Desperate Battle o the Battle of the Bird i titoli in inglese di  “An Cath Gailbheach” o “Cath nan Eun” con “Gailbheach” che è il nome gaelico di Harlaw (cf)

Tobar an Dualchais:
An Cath Gailbheach (Calum Beaton, Highland Bagpipe 1970)

“Cath nan Eun” serie di variazioni
Andrew Wright The Desperate Battle – Piobaireachd
Ronn McFarlane (cf)
Bonnie Rideout, The Battle of Harlaw, Pipe March


LINK
http://www.greatscottishclans.com/clans/macdonald.php
https://portal.historicenvironment.scot/designation/BTL11
http://freensoreidharlaw.com/olsenstory.pdf
https://www.aberdeencity.gov.uk/services/planning-and-building/building-conservation-and-heritage/monuments-and-memorials-aberdeen/battle-harlaw-monument
http://www.bluegrassmessengers.com/163-the-battle-of-harlaw-.aspx
http://download.acgamerica.org/ANA_2012-02_Landin_Brosnachadh.pdf
https://mainlynorfolk.info/folk/songs/thebattleofharlaw.html
https://www.scotslanguage.com/articles/node/id/428
https://www.musicanet.org/robokopp/scottish/asicamin.htm
http://www.burnsscotland.com/items/v/volume-vi,-song-512,-page-528-the-battle-of-harlaw.aspx
https://mudcat.org/thread.cfm?threadid=85506
https://www.historic-uk.com/HistoryMagazine/DestinationsUK/The-Battle-of-Harlaw/
http://www.battlefieldsofbritain.co.uk/battle_harlaw_1411.html
http://www.simonchadwick.net/Harlaw/
https://tunearch.org/wiki/MacDonald_of_the_Isles_March_to_Harlaw
http://mcmillen-design.com/pages/prints/donald.html
https://www.altpibroch.com/ps305/
http://multiboites.com/definizione/lettera-b/battaglia-di-harlaw.php
https://nelcuoredellascozia.com/2015/09/28/clan-donald/

Pubblicato da Cattia Salto

Amministratore e folklorista di Terre Celtiche Blog. Ha iniziato a divulgare i suoi studi e ricerche sulla musica, le danze e le tradizioni d'Europa nel web, dapprima in maniera sporadica e poi sempre più sistematicamente sul finire del anni 90 tramite il sito dell'associazione L'ontano [ontanomagico.altervista.org]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.