GET IVY AND HULL

Una carol di origine rinascimentale
Testo: Thomas Tusser, 1558
Melodia: Bannochs o’ barley meal, arrangiata da Charles Wood
In “Ancient English Christmas Carols: 1400-1700” (Edith Rickert, 1914)


I
Get ivy and hull(1), woman, deck up thine house,
And take this same brawn(2) for to seethe and to souse;
Provide us good cheer, for thou knowest the old guise,
Old customs that good be, let no man despise.
CHORUS
At Christmas be merry and thank God of all,
And feast thy poor neighbours, the great and the small.
Yea, all the year long have an eye to the poor,
And God shall send luck to keep open thy door.
II
Good fruit and good plenty do well in thy loft,
Then lay for an orchard and cherish it oft(3).
The profit is mickle(4), the pleasure is much;
At pleasure with profit few men will grutch(5).

NOTE
1) hull= Holly
2) inizialemnte pensavo si riferisse al cibo e quindi ho tradotto come “soppressata”, ma potrebbe anche riferirsi alla birra scura e quindi alla preparazione della bevanda del wassail
3) often
4) mickle = great
5) grutch = begrudge

TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
I
Prendi l’edera e l’agrifoglio, donna, e decora la tua casa
e prendi una bella birra scura da bollire e macerare;
ci danno buon umore, perchè conosci le vecchie tradizioni,
le vecchie abitudini che sono buone, l’uomo non disprezzi.
CORO
A Natale siate allegri e ringraziate Dio di tutto,
e festeggiate con i vicini sfortunati, grandi e piccini.
Si, per tutto l’anno abbiate riguardo dei poveri,
e Dio manderà la fortuna alla vostra porta.
II
La buona frutta e l’abbondanza stanno bene nel tuo solaio
allora prepara un frutteto e curalo spesso.
il profitto è grande, la soddisfazione è tanta;
al ricco profitto alcuni uomini mugugneranno.

FONTI
http://www.hymnsandcarolsofchristmas.com/Hymns_and_Carols/
get_ivy_and_hull.htm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*