Crea sito
Terre Celtiche Blog

Twa Bonnie Maidens

Read the post in English  

“Twa Bonnie Maidens” (in italiano “Due graziose fanciulle”) è una canzone giacobita pubblicata da James Hogg in “Jacobite Relics”, Volume II (1819) che celebra l’arrivo nell’isola di Skye di una barchetta con due belle fanciulle, senonchè l’ancella di Flora Macdonald è il nostro Bel Carletto travestito, nella sua fuga dalla Scozia, dopo la disfatta della rivolta giacobita nella rovinosa battaglia di Culloden (1746).

IL PRINCIPE E LA BALLERINA

Il principe era riuscito ad arrivare nell’isola di Banbecula delle Ebridi Esterne, ma la sorveglianza era strettissima e non aveva modo di fuggire. Ed ecco che entra in scena la fanciulla, Flora MacDonald.
Nella versione anedottica della storia, Flora escogitò un trucco per portare via dall’isola Charlie: con il pretesto di andare a trovare la madre (che viveva ad Armadale dopo essersi risposata), ottenne per sè e per i due suoi domestici il salvacondotto; sotto il nome e gli abiti della cameriera irlandese Betty Burke però si celava il Bonny Prince!: Il Principe e la Ballerina

Flora MacDonald's Introduction to Bonnie Prince Charlie di Alexander Johnston (1815-1891)
“Flora MacDonald’s Introduction to Bonnie Prince Charlie” di Alexander Johnston (1815-1891)

TWA BONNIE MAIDENS

Hogg trascrisse il testo dalla testimonianza della signora Betty Cameron di Lochaber, la quale affermava che originariamente la canzone fosse in gaelico scozzese. Così scrive Hogg
È stato copiato letteralmente dalla bocca della signora Betty Cameron di Lochaber; un personaggio ben noto in gran parte delle Lowlands, specialmente per la sua grande quantità di canzoni giacobite, e il suo attaccamento al principe Carlo, e ai capi che soffrirono per lui, dei quali non parlò mai senza scoppiare a piangere. Disse che la canzone era dal gaelico; ma se lo è, penso che probabilmente l’ha tradotta lei stessa. Non c’è quasi nessuna canzone o aria che amo di più”
Quadriga Consort in “Ships Ahoy ! – Songs of Wind, Water & Tide” 2011
Marais & Miranda in A European Folk Song Festival 2012 (strofe I, III)
Archie Fisher in “The Man with a Rhyme” 1976


I
There were twa bonnie maidens,
and three bonnie maidens,
Cam’ ower the Minc (1),
and cam’ ower the main,
Wi’ the wind for their way
and the corrie (2) for their hame,
And they’re dearly welcome
tae Skye again.
Chorus
Come alang, come alang,
wi’ your boatie and your song,

Tae my hey! bonnie maidens,
my twa bonnie maids!

The nicht, it is dark,
and the redcoat is gane,

And you’re dearly welcome
tae Skye again.

II
There is Flora (3), my honey,
sae neat and sae bonnie,
And ane that is tall,
and handsome withall.
Put the ane for my Queen
and the ither for my King (4)
And they’re dearly welcome
tae Skye again.
III (5)
There’s a wind on the tree,
and a ship on the sea,
Tae my hey! bonnie maidens,
my twa bonnie maids!
By the sea mullet’s nest (6)
I will watch o’er the main,
And you’re dearly welcome
tae Skye again.
Traduzione italiana Cattia Salto
I
C’erano due graziose fanciulle
e tre fanciulle belle
che attraversarono il Minch
oltre il mare
sospinte dal vento a favore
e accolte dalle nostre montagne
sono sinceramente le benvenute
a Skye
Coro
Venite, venite
con la vostra barchetta e la vostra canzone, belle fanciulle,
mie due fanciulle belle!
La notte è buia
e le giubbe rosse sono partite,
voi siete sinceramente le benvenute
a Skye.
II
C’è Flora, la mia diletta;
così forte e bella
e uno che è alto
e anche bello.
Metti l’una come Regina
e l’altro come Re
sono sinceramente le benvenute
a Skye
III
C’è il vento all’albero
e una barca nel mare
belle fanciulle,
mie due fanciulle belle!
Dal nido di triglie
sorveglierò il mare
voi siete sinceramente le benvenute
a Skye.

NOTE
1) Minch=canale tra le Ebridi esterne e le Ebridi interne
2) corry=una nicchia o uno scavo nella collina
3) 3) Flora MacDonald
4) Bonnie Prince Charlie
5) la strofa è una sintesi  tra la III e la IV della versione riportata da Hogg
6) i due sbarcarono nel villaggio di Portree. Il Nest Point è invece un altro suggestivo panorama  sulla punta occidentale dell’isola di Skye (sul lato opposto di Portree), ottimo punto per guardare il Minch il tratto di mare che separa le Highlands do nord ovest e il nord di Skye dalle isole Harris e Lewis, detto dagli antichi Norreni “Fiordo della Scozia”
Ai tempi della rivolta giacobita non esisteva ancora il Faro progettato e costruito da Alan Stevenson nei primi anni del 900.

LA MELODIA: Planxty George Brabazon o Prince Charlie’s Welcome To The Isle Of Skye?

L’arpista irlandese Turlough O’Carolan (ricordato come l’ultimo dei bardi-arpisti itineranti) scrisse alcune arie in omaggio ai suoi ospiti e mecenati, che chiamava “planxty”, il cui testo in gaelico irlandese (non pervenuto) elogiava il nobile di turno o ne commemorava un evento; le melodie sono libere e vivaci con tempi diversi (non necessariamente in terzine). Con il titolo di George Brabazon si conoscono due distinte melodie attribuite a Carolan.
“George Brabazon”è stato rititolato in Scozia “Prince Charlie’s Welcome to the Island of Skye” in onore del Pretendente come veicolo per la canzone “Twa Bonnie Maidens”. Appare anche nel Complete Repository di Gow, Parte Seconda (1802) con il titolo “Isle di Sky “(sic), suonato come una Scots Measure e con alcune differenze melodiche nella seconda parte. Questo è significativo, perché precede la prima fonte irlandese (O’Neill) di un secolo.
Fonte “The Fiddler’s Companion” (cf. Liens).

J.J. Sheridan
Siobhan Mcdonnell

The Chieftains  in Water From the Well 2000

“Over the Sea to Skye”

FONTI
http://chrsouchon.free.fr/twabonny.htm
https://mudcat.org/thread.cfm?threadid=25774
http://www.rampantscotland.com/songs/blsongs_maidens.htm
https://www.thebards.net/music/lyrics/Twa_Bonnie_Maidens.shtml
https://www.visitouterhebrides.co.uk/see-and-do/location-a-coilleag-a-phrionnsa-bonnie-prince-charlie-trail-p538071

https://thesession.org/tunes/1609
https://mudcat.org/thread.cfm?threadid=46578
https://mudcat.org/thread.cfm?threadid=19657
https://mudcat.org/thread.cfm?threadid=6422
https://mudcat.org/thread.cfm?threadid=9152

Pubblicato da Cattia Salto

folklorista delle Terre Celtiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.