Reuben Ranzo

R(e)uben Ranzo (perhaps from the Italian Rubino Oronzo) is a character of the sea shanties: he is a terricolous (sometimes a farmer laborer or a professional tailor) who finds himself embarked on a ship (sometimes shanghaied)
In other versions he followed the sea by the need to find a job. Ranzo is initially mocked by the other sailors for his inexperience (used as a pretext to affirm the superiority of the sailors on the terricolous ones) but then he learns the trade and becomes himself the captain of the ship. In other versions entitled “Poor Ruben Ranzo” he can’t do one thing right, and passes from one misadventure to another.
R(e)uben Ranzo (forse dall’italiano Rubino Oronzo) rappresenta un personaggio delle sea shanties: è un campagnolo e terricolo (a volte un sarto di professione) che si trova imbarcato su una nave; in alcune versioni l’imbarco è stato forzoso.
In altre ci si immagina che sia stato spinto verso il mare dalla necessità di trovare un lavoro. Ranzo è inizialmente dileggiato dagli altri marinai per la sua inesperienza (preso a  pretesto per affermare la superiorità dei marinai sui terricoli) ma poi impara il mestiere e diventa lui stesso capitano della nave. Così almeno accade in alcune versioni, in altre intitolate più opportunamente “Poor Ruben Ranzo” il ragazzo non ne combina una giusta e passa da una disavventura all’altra.

WHALING SHANTY

whale-shipIn the happy ending versions Ranzo manages to impress the captain’s daughter, who takes care of him and instructs him in the things of the sea (and not only). Although tradition disapproving to the presence of women aboard ships, it was not unusual for the wives of the officers, or at least the captain’s one, to board the whaling ships, not willing to remain alone for six or more months.
Nelle versioni a lieto fine in cui Ranzo riesce a fare colpo sulla figlia del capitano, che si prende cura di lui e lo istruisce nelle cose del mare (e non solo). Sebbene la tradizione non vedesse di buon occhio la presenza di donne a bordo delle navi, non era insolito che sulle baleniere s’imbarcassero le mogli degli ufficiali o perlomeno del capitano, non disposte a restare a terra da sole per i sei e più mesi.


Oh poor old Reuben Ranzo(x2),
Ranzo me boys, Ranzo.
Oh Ranzo was no sailor
but he shipped on board a whaler(1).
Ranzo joined The Beauty(2),
And did not know his duty.
They gave him lashes thirty(3)
because he was so dirty(4)
The captain ‘s daughter Suzy
she begged her dad for mercy
Oh, she give him wine and water
And a bit more than she ought to
She gave him education
she taught him navigation
Now Ranzo is a sailor (5)
he’s captain of that whaler,
Now he’s known wherever
them whale-fish blow
As the hardest master on the go
traduzione italiano di Cattia Salto
Povero vecchio Ruben Ranzo!
Ranzo ragazzi, Ranzo
Ranzo non era un marinaio
ma si imbarcò su una baleniera(1):
Ranzo raggiunse la Beauty(2)
e non sapeva fare il suo dovere.
Gli diedero trenta frustate(3)
perchè era così sporco(4).
La figlia del capitano Susy
supplicò il padre perchè avesse pietà
e gli diede vino e acqua
e un po’ di più di quanto avrebbe dovuto.
Gli diede un’istruzione (marinaresca)
e gli insegnò la navigazione.
Ora Ranzo è un marinaio(5)
ed è il capitano di questa baleniera,
è rinomato ovunque
ci sia la caccia alle balene
ed è il capo più tosto dei mari

NOTE
1) the work on the whaling ships was hard but profitable, among the sailors of the high seas there was the conviction that the “whalermen” were not real sailors, but earthlings who chose the sea to make money
il lavoro sulle baleniere era duro ma remunerativo, tra  i marinai d’alto mare c’era la convinzione che i “whalermen” non fossero dei veri marinai, ma terricoli che sceglievano il mare per fare soldi
2) or: ” Ranzo was no beauty
3) flogging in the event of negligence was a common practice for the times especially to maintain the discipline on the ship
la fustigazione in caso di negligenza era una prassi comune per i tempi specialmente per mantenere la disciplina sulla nave
4) probably reference to the deck of the ship not quite clean
probabilmente si riferisce al ponte della nave non abbastanza pulito
5) the stanza in A.L. Lloyd is different [a strofa in A.L. Lloyd è diversa dice]: Well, he got his first mate papers, he’s a terror to the whalers

JOHN SHORT VERSION: Rando

Barbara Brown in Short Sharp Shanties : Sea songs of a Watchet sailor vol 3 (Spotify)
Hugill cites this particular shanty as a classic example of the habit of overlapping verse and chorus between shantyman and crew – a technique we have kept to. Our text is all from Short except for Terry’s ‘turkey’ verse which we’ve included to give a reason for the flogging – as if one were needed. It is the only element in the text which, most collectors point out, is variable – the rest being noticeably consistent. (from here)
Hugill cita questa particolare shanty come un classico esempio dell’abitudine di sovrapporre versi e cori tra shantyman e ciurma – una tecnica che abbiamo mantenuto. Il nostro testo è tutto tratto da Short, tranne per il versetto Terry’s ‘turkey’ che abbiamo incluso per fornire una ragione per la frustata, se ce ne fosse bisogno. È l’unico elemento nel testo che, la maggior parte dei collezionisti sottolinea, è variabile – il resto è notevolmente costante.

Ranzo Boys Ranzo
(Ranzo boys, Ranzo)
Oh Ranzo was no sailor
he shipped aboard a whaler
he shipped with Captain Taylor
(the man that shot?) the sailor
he couldn’t do his duty
He could not boil the coffe
the captain being a good man
he taught him navigation
he taught him to great things
he gave him nine-and-thirty
he gave him lashes thirty
He stealed in a captain’s turkey
And that was the end of Ranzo
Oh poor Reuben Ranzo
Traduzione italiano di Cattia Salto
Ranzo, ragazzi, Ranzo
Oh Ranzo non era un marinaio
s’imbarcò a bordo di una baleniera
s’imbarcò con il Capitano Taylor

non sapeva fare il suo dovere
non sapeva bollire il caffè
il capitano era un brav’uomo
gli insegnò la navigazione
gli insegnò grandi cose
gli diede 39,
gli diede 30 frustate
rubò il tacchino del capitano
e questa fu la fine di Ranzo
Oh povero Ruben Ranzo

GREAT LAKES VERSION
[LA VERSIONE SUI GRANDI LAGHI]

The song was popular as halyard shanty on both the British and the American ships, not necessarily just on the whaling ships. See this text in Windjammers as an example: Songs of the Great Lakes Sailors, Ivan Walton and Joe Grimm (from Harry and George Parmalee 1932)
La canzone era popolare come halyard shanty sia sulle navi inglesi che americane non necessariamente solo sulle baleniere. Si prenda come esempio questo testo in Windjammers: Songs of the Great Lakes Sailors, Ivan Walton e Joe Grimm (si cita come fonte Harry e George Parmalee 1932)

Lee Murdock


Oh poor old Reuben Ranzo (x2),
Ranzo me boys, Ranzo.
Oh Ranzo came up to the Lakes(1)
for sailors live on prime beefsteaks(2)
Now it’s a widespread rumor
that he skipped abroad a schooner
But Ranzo was no sailor
for Ranzo was a tailor
The old man set him wheeling
for Ranzo was appealing
but he could not rock
or shake her(3)
for Ranzo was no sailor.
His course was up Lake Erie
but he grounded on Point Pelee(4)
the old man loud did curse him
Oh how the old man cursed him
He kicked him to the galley
with pots and pants to dally
When they came into agrain port(5)
the old man cut his sailin’ short
Now Ranzo knows the ocean
and the old man works for Ranzo.
traduzione italiano di Cattia Salto
Povero vecchio Ruben Ranzo!
Ranzo ragazzi, Ranzo
Oh Ranzo venne fino ai Laghi(1)
perchè i marinai cucinano ottime bistecche(2),
ora è una diceria diffusa
che si imbarcasse su una goletta
ma Ranzo non era un marinaio,
bensì un sarto.
Il capitano lo mise al timone
perchè Ranzo era promettente,
ma lui non sapeva evitare
di fare sbattere le vele(3),
perchè non era un marinaio.
La sua rotta era risalire il Lago Erie
ma andò in secca a Point Pelee(4)
il capitano lo maledì a voce alta!
Oh quanto lo maledì!
lo cacciò a calci in cucina
con pentole e padella per compagnia.
Quando arrivarono in un porto cerealicolo(5)
il capitano mise fine alla sua navigazione.
Ora Ranzo è esperto dei mari
e il capitano lavora per Ranzo

NOTE
1) the Great Lakes of North America, a sort of Inland Sea between the United States and Canada [sono i Grandi Laghi dell’America settentrionale, una sorta di Mare interno fra gli Stati Uniti e il Canada]
2) perchè sulle navi che percorrono il sistema dei grandi Laghi si cucinino ottime bistecche è un mistero!
3) nota di Italo Ottonello: To shake the sails (Naut.)= to luff up in the wind, causing the sails to shiver.   WEBSTER 1913 . E’ la cosa più importante per un timoniere
4) Point Pelee è una lunga e sottile striscia di terra che si perde nel lago Erie all’altezza dell’Isola di Pelee
5) nota di Italo Ottonello: sul lago si svolge un ingente traffico di minerali di ferro, carbone, cereali e legname

LINK
https://www.fresnostate.edu/folklore/ballads/Doe023.html
http://www.gutenberg.org/files/20774/20774-h/20774-h.htm#Reuben_Ranzo
http://archive.folx.org/tune/ruben-ranzo-spiersboden-version-1799

https://mainlynorfolk.info/lloyd/songs/reubenranzo.html
http://www.traditionalmusic.co.uk/folk-song-lyrics/Ranzo.htm
http://www.jsward.com/shanty/ReubenRanzo/index.html
http://www.contemplator.com/sea/ranzo.html

Huckleberry hunting (We’ll Ranzo Way)

For this sea shanty it is more correct to speak of family, in fact it is connected to the vast vein containing the word Ranzo in the chorus. (Ranzo Ray, Ranzo me ranzo ray, We’ll Ranzo Way, Hilo me Ranzo R(w)ay, Huckleberry Hunting..). (see)
Per questa canzone marinaresca (sea shanty) è più corretto parlare di famiglia, si collega infatti al vasto filone contenente la parola Ranzo nel ritornello. (vedi)

Ranzo is a recurring name in the sea shanties, probably a diminutive of Orenso, or Lorenzo, but the hypotheses are open, the full name is Reuben Ranzo: “Ranzo may have been an abbreviation of Lorenzo, a common Portuguese name. In this theory Ranzo was a native of the Azores who, like many of the island, shipped aboard a whaler as a harpooner.
A Danish naval hero of the sixteenth century was named Daniel Rantzau. He was a hero of Denmark’s Seven Years’ War with Sweden and is often referred to in Danish sea songs. However, Hugill says it is unlikely he had a connection with whalers. Another theory is that Ranzo was a Russian or Polish Jew with a name similar to Ronzoff. Jews were rarely at sea and were rumored to not like soap and water. In addition tailor was a common occupation of Jews. He may have been a Latin-American greenhorn. ‘Reuben,’ ‘Reub’ and ‘Rube’ were common terms for farmer. Because many shantymen sang ‘Renzo,’ Hugill believes the Lorenzo origin is most probable“. (from here)
Ranzo è un nome ricorrente nelle sea shanties probabilmente un diminutivo di Orenso, ovvero Lorenzo, ma le ipotesi sono aperte. il nome completo è Reuben Ranzo. Così su contemplator.com leggiamo: “Ranzo potrebbe essere stata un’abbreviazione di Lorenzo, un nome portoghese comune. In questa teoria Ranzo era originario delle Azzorre che, come molti dell’isola, si imbarcavano su una baleniera come fiocinatore.
Un eroe navale danese del XVI secolo si chiamava Daniel Rantzau. Era un eroe della guerra dei sette anni della Danimarca con la Svezia ed è spesso citato nelle canzoni danesi del mare. Tuttavia, Hugill afferma che è improbabile che avesse una connessione con i balenieri.
Un’altra teoria era che Ranzo fosse un ebreo russo o polacco con un nome simile a Ronzoff. Raramente gli ebrei andavano in mare e si diceva che non apprezzassero acqua e sapone. Inoltre il sarto era un’occupazione comune tra gli ebrei. Potrebbe essere stato un giovincello latinoamericano. “Reuben”, “Reub” e “Rube” erano termini comuni tra gli agricoltori.. Poiché molti shantymen hanno cantato “Renzo”, Hugill ritiene che l’origine di Lorenzo sia molto più probabile “.

Thus A.L. Lloyd writes “One of the great halyard shanties, seemingly better-known in English ships than American ones, though some versions of it have become crossed with the American song called Huckleberry Hunting. From the graceful movement of its melody it is possible that this is an older shanty than most. Perhaps it evolved out of some long-lost lyrical song.
Così  scrive A.L. Lloyd Così  scrive A.L. Lloyd “Una delle grandi halyard shanties, apparentemente più conosciuta nelle navi inglesi rispetto a quelle americane, anche se alcune versioni sono state incrociate con la canzone americana chiamata Huckleberry Hunting. Dal movimento aggraziato della melodia è possibile che questa sia una shanty più antica della maggior parte. Forse si è evoluto da una canzone lirica perduta da tempo

In this version we listen the robust maneuvers of the sailor dealing with a maid.
In questa versione si narrano le gagliarde manovre del marinaio alle prese con una fanciulla.

Hulton Clint

Barbara Brown in Short Sharp Shanties : Sea songs of a Watchet sailor vol 2

Forebitter of the Mystic Seaport

These versions are almost identical except for the final stanza in which Barbara Brown refers to the “wild goose”
Le due versioni testuali sono pressochè identiche tranne che per la strofa finale in cui Barbara Brown fa riferimento alle “wild goose” (oche selvatiche)


Oh, the boys and the girls went a-huckleberry hunting (1),
To me way hey o way! (2)
Oh, the boys and the girls went a-huckleberry hunting,
To me Hilo (3), me Ranzo Ray!
yes the boys and the girls went a-
huckleberry hunting
the girls begun to cry a
nd the boys they stop hunting (4)
Then a girl ran off, and a boy ran after,
The little girl fell down
and he saw her little garter.
He said, “I’ll be your beau
if you’ll have me for a feller,”
But the little girl said “No, for me sweetheart’s Johnny Miller.”
Then took her on his knee,
an’ he kissed her right and proper
She kissed him back again,
an’ he didn’t try to stop ‘er
An’ then he put his arm
all about her waspy waist
She sez “Oh um, young man
you are in great haste”
An’ then he put his hand all upon her knee
She sez “Oh um, young man
you’re a little bit to free”
An’ then he put his hand yet higher still.
She sez “Oh um, young man
that is really quite a thrill!”
Last  stanza
Oh, I’m shantyman
of the workin’ party
So sing lads, pull lads,
so strong and hearty
Barbara Brown Version
I’m shantyman
of the Wild Goose nation (5),
I got a girl I met
on the old plantation (6)
Traduzione italiano di Cattia Salto
I ragazzi e le ragazze andarono
a caccia tra i mirtilli,
To me way hey o way!
I ragazzi e le ragazze andarono
a caccia tra i mirtilli,
A me Hilo, mio Ranzo Ray
si, ragazzi e le ragazze andarono
a caccia tra i mirtilli,
le ragazze iniziarono a gridare
e i ragazzi smisero di cacciare
poi una ragazza corse via e un ragazzo le corse dietro, la ragazzina cadde
e il ragazzo le vide la giarrettiera
“sarò il tuo bello 
se mi prenderai come compagno”
ma la ragazza disse “No, perchè
il mio innamorato è Johnny Miller”.
Lui la prese sulle ginocchia
e la baciò più che bene
e lei lo ricambiò
e lui non cercò di fermarla.
Così lui mise le braccia
intorno alla vita di vespa di lei
dice lei “Oh giovanotto
come vai di fretta!”
così lui mise la sua mano sulle sue ginocchia
dice lei “Oh giovanotto
sei un po’ troppo sciolto”
Allora lui mise la mano ancora più in alto
“Oh giovanotto
questo è proprio emozionante!”
Ultima strofa
Sono il cantore
del partito dei lavoratori,
così cantate ragazzi, tirate ragazzi
con forza e coraggio
VERSIONE Barbara Brown
Sono il cantore
della nazione delle Oche selvatiche
e ho avuto la ragazza che conobbi
nella vecchia piantagione

NOTE
1) it could be a rabbit hunt in the blueberry bushes. But also a love hunting, a social occasion still sporadically practiced in Scotland and Ireland: the harvest of blueberries, a midsummer party called Bilberry Sunday (in Scotland they say “Blaeberry” in Ireland “Fraughan”). (see more)
potrebbe trattarsi di una caccia dei conigli tra i cespugli di mirtilli. Ma anche di una caccia amorosa, una ricorrenza sociale ancora sporadicamente praticata in Scozia e Irlanda: la raccolta dei mirtilli, una festa di mezz’estate denominata Bilberry Sunday (in Scozia si dice “Blaeberry”in Irlanda “Fraughan”). continua
2) (Timme hey, timme way, timme he ho hay)
3)  (An’ sing Hilo, me Ranzo Ray)
Stan Hugill writes: “ Hilo is a port in the Hawaiian group, and, although occasionally shellbacks may have been referring to this locality, usually it was a port in South America of which they were singing–the Peruvian nitrate port of Ilo. But in some of these Hilo shanties it was not a port, either in Hawaii or Peru, to which they were referring. Sometimes the word was a substitute for a ‘do’, a ‘jamboree’, or even a ‘dance’. And in some cases the word was used as a verb–to ‘hilo’ somebody or something. In this sense its origin and derivation is a mystery. Furthermore, since shanties were not composed in the normal manner, by putting them down, it is on paper quite possible many of these ‘hilos’ are nothing more than ‘high-low’, as Miss Colcord has it in her version of We’ll Ranzo Ray. Take your pick!” (from here) see more
Hilo è un porto nelle isole hawaiane e, sebbene occasionalmente i marinai possono voler riferirsi a questa località, di solito era un porto del Sud America di cui cantavano: Ilo, il porto peruviano dei nitrati. Ma in alcune di queste shanty Hilo non era un porto, né alle Hawaii né in Perù. A volte la parola stava per “do”, “jamboree” o persino “dance”. E in alcuni casi la parola è stata usata come un verbo per “hilo” qualcuno o qualcosa. In questo senso la sua origine e derivazione è un mistero. Inoltre, dal momento che le shanties non sono state composte nel modo normale, mettendole giù sulla carta, è abbastanza possibile che molti di questi “hilos” non siano altro che “high-low”, come Miss Colcord ha nella sua versione di “We’ll Ranzo Ray”. Vedete voi!” (Stan Hugill)
4) The gals began to cry an’ the boys they dowsed their buntin’
5) Wild goose is the name given to the Irish diaspora see origins  And yet some believe, in light of the origin of the song in the plantations of the black slaves that it refers to the African homeland or to the native Indian American
Wild goose è il nome dato alla diaspora irlandese vedi origini qui E tuttavia alcuni ritengono, alla luce dell’origine del canto nelle piantagioni degli schiavi neri che si riferisca alla patria africana oppure all’america dei nativi indiani
6) Got a maid that I left on the big plantation or  I’ve left my wife on a big plantation

Folk Version (second part)

LINK
https://mainlynorfolk.info/lloyd/songs/wildgooseshanty.html
http://www.capstanbars.com/time_ashore/taio_lyrics/ilo_man.htm
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=45241
http://www.judybwebdesign.com/handspikes/time_ashore/taio_lyrics/ilo_man.htm

Wild goose shanty

A.L. Lloyd writes “”One of the great halyard shanties, seemingly better-known in English ships than American ones, though some versions of it have become crossed with the American song called Huckleberry Hunting. From the graceful movement of its melody it is possible that this is an older shanty than most. Perhaps it evolved out of some long-lost lyrical song.” (from here)
Così  scrive A.L. Lloyd Così  scrive A.L. Lloyd “Una delle grandi halyard shanties, apparentemente più conosciuta nelle navi inglesi rispetto a quelle americane, anche se alcune versioni sono state incrociate con la canzone americana chiamata Huckleberry Hunting. Dal movimento aggraziato della melodia è possibile che questa sia una shanty più antica  delle altre. Forse si è evoluta da una canzone lirica perduta da tempo

This version is characterized by the description of a flock of wild geese flying over the sea .. and sometimes starts with “I’m the shanty man of the Wild Goose nation“. The melody was collected by W. Roy Mackenzie as he heard it from a sailor stationed in Nova Scotia (Canada)
Questa versione si caratterizza per la descrizione di uno stormo di oche selvatiche che sorvolano il mare.. e talvolta inizia con “I’m the shanty man of the Wild Goose nation”. La melodia è stata raccolta da W. Roy Mackenzie come la ascoltò da un marinaio di stanza in Nuova Scozia (Canada)

Louis Killen

in Black Flag (Assassin’s Creed)

Steeleye Span – Ranzo

Broken Social Scene in Son Of Rogues Gallery ‘Pirate Ballads, Sea Songs & Chanteys ANTI 2013


Did you ever see a wild goose (1)
Sailing o’er the ocean?
Ranzo, Ranzo, weigh heigh(hey)!
They’re just like them pretty girls,
When they gets the notion (2).
(I was out) The other morning
I was walking (went down) by the river.
When I saw a young girl walking
With her topsails all a-quiver. (3)
I said, “Pretty fair maid
And how are you this morning?”
She said “none the better
for the seeing of you”
Did you ever see a wild goose
Sailing o’er the ocean?
They’re just like them pretty girls,
When they gets the notion.
traduzione italiano di Cattia Salto
Hai mai visto un’oca selvatica navigare sull’oceano?
Ranzo, Ranzo, weigh heigh!
Sono proprio come le ragazzine
quando ricevono un regalino
L’altra mattina
stavo camminando lungo il fiume
quando vidi una giovane ragazza passeggiare con le sue vele di gabbia strette al vento.
Dissi ” Bella fanciulla
come va questa mattina?”
Lei disse “Non male
perchè ti ho incontrato”
Hai mai visto un’oca selvatica navigare sull’oceano?
Sono proprio come le ragazzine
quando ricevono un regalino.

NOTE
1) double sense the bird that rises from the water is a male anatomical part
doppio senso l’uccello che si alza dal pelo dell’acqua è una parte anatomica mschile
2) notions=oggetti di merceria, specchietti e perline di vetro; quindi sta per cose frivole, chincaglieria
2) un’espressione equivalente in italiano a mio avviso potrebbe essere “poppe al vento” Italo Ottonello precisa “with her topsails all a-quiver“= in italiano “con sue le vele di gabbia strette al vento” (ben tesate) – nel senso che aveva un seno prorompente.

FOLK VERSION

The story takes on an Irish connotation in the farewell meeting before he leaves for the sea: he consoles herlover by telling her that he is going to fight as a mercenary soldier against the English .. or that he is going to seek fortune overseas in the land of Freedom called America ..
La storia assume una connotazione più marcatamente irlandese e si configura come l’incontro d’addio tra due innamorati prima che lui parta per il mare: lui la consola dicendole che sta andando a combattere come soldato mercenario contro gli inglesi.. oppure che sta andando a cercare  fortuna oltreoceano nella terra della Libertà chiamata America..

Kate Rusby in Sleepless 1999


Did you see the Wild Goose
sailing on the ocean
Ranzo me boys oh Ranzo Ray
They’re just like them pretty girls
when they get the notion
Ranzo me boys oh Ranzo Ray
Chorus
Ranzo you’ll rue the day
As the Wild Goose sails away
As I was walking one evening by the river
I met with a pretty girl
my heart it was a quiver
I said “how are you doing this morning”
She said “none the better
for the seeing of you”
“You broke my heart oh you broke it full sore o
If I sail like the Wild Goose
you’ll break it no more o”
traduzione italiano di Cattia Salto
Avete visto l’Oca Selvatica
navigare sull’oceano
Ranzo ragazzi, Ranzo Ray
Sono proprio come le ragazzine
quando ricevono un regalino
Ranzo ragazzi, Ranzo Ray
Coro
Ranzo vincerai il giorno 
mentre l’Oca Selvatica naviga lontano
Mentre camminavo una sera lungo il fiume
mi incontrai con una bella ragazza,
il mio cuore era in fibrillazione
Dissi “come va questa mattina?”
Lei disse “non male
perchè ti ho incontrato.
Tu mi spezzi il cuore e lo lasci pieno di dolore
se salpo come Oca selvatica,
non lo spezzerai più”

LINK
http://shanty.rendance.org/lyrics/showlyric.php/wildgoose
https://mainlynorfolk.info/lloyd/songs/wildgooseshanty.html
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=8009
http://www.gutenberg.org/files/20774/20774-h/20774-h.htm#The_Wild_Goose_Shanty
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=46147
http://www.mudcat.org/thread.cfm?threadid=151478
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=45241