Crea sito
Terre Celtiche Blog

Ar Hyd Y Nos (“All through the night)

On an ancient Welsh melody collected in “Musical Relics Of The Welsh Bards” (Edward Jones c.1784) John “Ceiriog” Hughes (1832-1887) wrote the poem “Ar Hyd Y Nos” which soon became a very popular and beloved traditional Welsh song , as well as a Christmas classic, also translated in many languages, and entitled in English “All through the night“.
[Su un’antica melodia gallese raccolta in “Musical Relics Of The Welsh Bards” (Edward Jones c. 1784) John “Ceiriog” Hughes (1832-1887) scrisse la poesia Ar Hyd Y Nos diventata presto una canzone tradizionale gallese molto popolare ed amata, nonchè un classico natalizio, tradotto anche in molte lingue, e intitolato in inglese “All through the night”.]

JOHN HUGHES

Hughes was a Welsh poet and well-known collector of Welsh folk tunes. Sometimes referred to as the ‘Robert Burns of Wales’. Ceiriog was born at Penybryn farm overlooking the village of Llanarmon Dyffryn Ceiriog, in the Ceiriog Valley, which was then in Denbighshire in north-east Wales. He worked as a railway clerk in Manchester and London. He was employed as a station master at Caersws railway station station from 1868.
Through his desire to restore simplicity of diction and emotional sincerity, he did for Welsh poetry what Wordsworth and Coleridge did for English poetry. He became famous winning a serious of prizes for his poems in the 1850s. His first collection of poetry was published in 1860 and is called Oriau’r Hwyr (“Evening Hours”). As well as writing poetry he wrote many light hearted lyrics which he adapted to old Welsh tunes, or the original music of various composers. Many of his songs were written to folk airs.

His fascination with Welsh folk music led to an investigation of the history of the music and particularly the harpists who would often accompany then. This led to a grand project to publish four volumes of Welsh airs, of which only the first volume actually made it to press in 1863: Cant O Ganeuon (“A Hundred Songs”).  Like many Welsh poets, he took a bardic name – “Ceiriog” – from the River Ceiriog, which flows through the Ceiriog Valley, where he was born. In his home village, the public library contains a memorial inscription to him. (from here)

[Hughes era un poeta gallese e noto collezionista di canzoni popolari gallesi. A volte indicato come “il Robert Burns del Galles”. Ceiriog è nato in una fattoria di Penybryn che sovrasta il villaggio di Llanarmon Dyffryn Ceiriog, nella valle di Ceiriog, che si trovava a Denbighshire, nel nord-est del Galles. Ha lavorato come impiegato ferroviario a Manchester e Londra. È stato impiegato come capostazione presso la stazione ferroviaria di Caersws dal 1868.
Attraverso il suo desiderio di ripristinare la semplicità della dizione e la sincerità emotiva, ha fatto per la poesia gallese ciò che Wordsworth e Coleridge hanno fatto per la poesia inglese. Divenne famoso vincendo una serie di premi per le sue poesie negli anni ’50 dell’Ottocento. La sua prima raccolta di poesie fu pubblicata nel 1860 e si intitola “Oriau’r Hwyr” (“Evening Hours”). Oltre a scrivere poesie, ha scritto molti testi spensierati che ha adattato a vecchie melodie gallesi o alla musica originale di vari compositori. Molte delle sue canzoni sono state scritte su arie popolari.
Il suo amore per la musica folk gallese lo portò a un’indagine sulla storia della musica e in particolare sugli arpisti che spesso accompagnavano quella musica. Ciò portò a un grande progetto per la pubblicazione di quattro volumi di arie gallesi, di cui solo il primo volume fu effettivamente stampato nel 1863: Cant O Ganeuon (“A Hundred Songs”). Come molti poeti gallesi, ha preso un nome da bardo – “Ceiriog” – dal fiume Ceiriog, che scorre attraverso la valle di Ceiriog, dove è nato. Nel suo villaggio natale, la biblioteca pubblica contiene un’iscrizione commemorativa su di lui.]

Ar Hyd Y Nos
(LA VERSIONE IN GAELICO GALLESE)

It’s a sweet lullaby among the stars
[E’ una dolce ninna nanna tra le Stelle..]
Ryan Davies

Siobhan Owen  (I, II in gaelic, III, IV in english)

Meinir Gwilym live

welsh gaelic
I
Holl amrantau’r sêr ddywedant
Ar hyd y nos.
Dyma’r ffordd i fro gogoniant
Ar hyd y nos.
II
Golau arall yw tywyllwch,
I arddangos gwir brydferthwch,
Teulu’r nefoedd mewn tawelwch
Ar hyd y nos.
III
O mor siriol gwena seren
Ar hyd y nos,
I oleuo’i chwaer ddaearen
Ar hyd y nos,
IV
Nos yw henaint pan ddaw cystudd,
Ond i harddu dyn a’i hwyrddydd
Rhown ein golau gwan i’n gilydd
Ar hyd y nos.
english version
I
Sleep, my love, and peace attend thee,
All through the night,
Guardian angels God will send thee,
All through the night.
II
Soft the drowsy hours are creeping,
Hill and vale in slumber sleeping,
I my loving vigil keeping,
All through the night.
III (literal translation)
O how cheerful smiles the star,
All through the night,
To light its earthly sister,
All through the night.
IV (literal translation)
Old age is night when affliction comes,
But to beautify man in his late days,
We’ll put our weak light together,
All through the night.

 english literal translation (from here)
I
All the star’s eyelids (1) say,
All through the night,
“This is the way to the valley of glory,”
All through the night.
II
Any other light is darkness,
To exhibit true beauty,
The Heavenly family in peace,
All through the night.
III
O how cheerful smiles the star,
All through the night,
To light its earthly sister,
All through the night.
IV
Old age is night when affliction comes,
But to beautify man in his late days,
We’ll put our weak light together,
All through the night.
Traduzione italiano di Cattia Salto
I
Ammiccando (1) le stelle dicono
per tutta la notte
“Questa è la via per la valle della gloria”,
per tutta la notte
II
Ogni altra luce è spenta
per mostrare la vera bellezza,
la Sacra Famiglia in pace,
per tutta la notte
III
Oh come sorride con gioia la stella
per tutta la notte
ad illuminare la sua sorella terrena
per tutta la notte!
IV
“Vecchiaia è la notte quando sofferenza ci affligge, ma per adornare l’uomo nei suoi ultimi giorni, accenderemo insieme la nostra pallida luce, per tutta la notte”

NOTE
1) eyelids letteralmente sono le palpebre

ALL THROUGH THE NIGHT

The title also indicates a series of pop rock songs, not to be confused with this sweet Christmas lullaby: on the same Welsh melody of “Ar Hyd Y Nos” they have been written many versifications in English, the most popular has become that of Sir Harold Boulton, written in 1884. The English versions focus more on the Christmas theme with choir of angels.
[Il titolo indica anche una serie di canzoni pop rock, da non confondere con questa dolcissima ninna-nanna di Natale: sulla stessa melodia gallese di “Ar Hyd Y Nos” sono stati scritte molte versificazioni in inglese, la più popolare è diventata quella di Sir Harold Boulton scritta nel 1884. Le versioni inglesi sono incentrate maggiormente sul tema natalizio con coro di angeli.. ]
The Irish Rovers in “Songs of Christmas” 1999

Celtic Ladies


I
Sleep my child and peace attend thee
All through the night
Guardian angels God will send thee
All through the night
II
Soft the drowsy hours are creeping
Hill and vale in slumber sleeping
God his loving vigil keeping
All through the night
III
While the moon her watch is keeping
All through the night
As the weary world is sleeping
All through the night
IV
Through your dreams you’re swiftly stealing (1)
Visions of delight revealing
Christmas time is so appealing (2)
All through the night
V
You my child, a babe of wonder
All through the night
Dreams you dream can break asunder
All through the night
VI
Children’s dreams, they can’t be broken
Life is but a lovely token
Christmas should be softly spoken
All through the night
Traduzione italiano di Cattia Salto
I
Dormi bambino mio, la pace ti accompagna,
per tutta la notte
Dio ti manderà gli Angeli a vegliare
per tutta la notte
II
Piano le sonnolente ore sono strisciate,
colline e valli fanno un sonnellino
vegliate dall’amorevole guardia di Dio,
per tutta la notte
III
Mentre la luna ci veglia
per tutta la notte
mentre il mondo stanco dorme
per tutta la notte
IV
Nei tuoi sogni ruberai ratto
visioni di feste gioiose
Il Natale è così allettante
per tutta la notte
V
Tu bambino mio, un bimbo meraviglioso
per tutta la notte
i sogni che sogni si possono ridurre in mille pezzi
per tutta la notte
VI
I sogni dei bambini, non possono essere infranti
la vita non è che un bel dono
Natale dovrebbe essere dolcemente pronunciato
per tutta la notte

NOTE
1) Nella versione di Sir Harold Boulton è invece  “O’er thy spirit gently stealing”
2) Nella versione di Sir Harold Boulton è invece “Breathes a pure and holy feeling”

LINK
http://plheineman.net/arhydynos.htm
https://en.wikipedia.org/wiki/Ar_Hyd_y_Nos
http://www.celticartscenter.com/Songs/Welsh/ArHydYNos.html
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=45769
http://www.mcglaun.com/thru_night.htm
http://www.mamalisa.com/?t=es&p=4531
http://www.mamalisa.com/?t=es&p=2422
https://babylullabymusic.bandcamp.com/track/all-through-the-night

Pubblicato da Cattia Salto

Amministratore e folklorista di Terre Celtiche Blog. Ha iniziato a divulgare i suoi studi e ricerche sulla musica, le danze e le tradizioni d'Europa nel web, dapprima in maniera sporadica e poi sempre più sistematicamente sul finire del anni 90 tramite il sito dell'associazione L'ontano [ontanomagico.altervista.org]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.