Crea sito
Terre Celtiche Blog

Petals

Music by Anton Brejestovski
Lyrics by Amy Lowell
Anton Brejestovski composes a sinuous “on tiptoe” piece like the flow of a placid stream carried by the notes of the acoustic guitar arpeggiated by Maxim Yakovlev; then slowly the voice of Inna Brejestovskaya creeps in, a vibrant and melancholy violin (Alexandra Korzina) and the low notes in counterpoint of the clarinet (if my ear doesn’t deceive me). A relatively simple arrangement that underlines the reflective mood of the text.
Anton Brejestovski compone un brano “in punta di piedi” sinuoso come lo scorrere di un placido corso d’acqua portato dalle note della chitarra acustica arpeggiata da Maxim Yakovlev; poi piano piano si insinuano la voce di Inna Brejestovskaya, un vibrante e malinconico violino (Alexandra Korzina) e le note basse in contrappunto del clarinetto (se l’orecchio non mi inganna). Un arrangiamento relativamente semplice che rispecchia il tono riflessivo del testo. 

Caprice, Girdenwodan Part I 2012


I
Life is a stream
On which we strew
Petal by petal
the flower of our heart;
The end lost in dream,
They float past our view,
We
only watch
their glad, early start.
II
Freighted with hope,
Crimsoned with joy,
We scatter the leaves
of our opening rose;
Their widening scope,
Their distant employ,
We never shall know.
And the stream as it flows
Chorus
Sweeps them away,
Each one is gone
Ever beyond into infinite ways.
We
alone
stay
as the years hurry on
We
alone
stay
as the years hurry on,  
(End)
The flower fared forth,
though its fragrance still stays.
Traduzione italiano Cattia Salto
I
La vita è un corso d’acqua
in cui spandiamo
petalo dopo petalo,
il fiore del nostro cuore;
l’arrivo perso nel sogno,
fluttuano oltre il nostro sguardo,
noi
osserviamo solo
la loro festosa e rapida partenza.
II
Carichi di speranza
arrossati dalla gioia,
disperdiamo i petali
della nostra rosa dischiusa;
la loro ampia portata
il loro distante utilizzo
non conosceremo mai:
e il fiume mentre scorre
Chorus
li travolge,
ognuno se n’è andato
in mille modi infiniti.
Noi
restiamo
soli
mentre gli anni scorrono,
Noi
restiamo
soli
mentre gli anni scorrono,
[Coda]
il fiore andato via
eppur la sua fragranza ancora permane.

LINK
https://poemanalysis.com/petals-by-amy-lowell-poem-analysis/

Pubblicato da Cattia Salto

Amministratore e folklorista di Terre Celtiche Blog. Ha iniziato a divulgare i suoi studi e ricerche sulla musica, le danze e le tradizioni d'Europa nel web, dapprima in maniera sporadica e poi sempre più sistematicamente sul finire del anni 90 tramite il sito dell'associazione L'ontano [ontanomagico.altervista.org]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.