MARROW BONES: A COMIC BALLAD

Esilarante “comic ballad” della tradizione britannica trapiantata in America, che racconta la storia di un uomo il quale con uno stratagemma, uccide la moglie infedele; il tema è trattato in un gruppo di ballate diffuse in Irlanda, Scozia, Inghilterra e America con titoli diversi: “Old Woman from Wexford”, “Old Woman from Belfast”, “Old woman in our town”, “Marrow Bones”, “Eggs and Marrow Bones”, “The Blind Man He Could See”, “Tipping It Up To Nancy”, “Toon O’ Kelso”, “Auld Woman o Kelso”, “The Wife of Kelso”, “The Wily Auld Carle”, “The Auld Man and the Churnstaff”, “The Blind Man He Could See”, “Tigery Orum”, “Johnny Sands”, “Betsy Hague”.

La storia è giunta dall’Ottocento in una miriade di versioni e la località di provenienza dei protagonisti varia da Wexford a Belfast, Dublino o Kelso, ma anche Oxford .

UN RITUALE DI STREGONERIA?

Nella storia la donna  si reca dal medico o dal farmacista per chiedere un consiglio su come fare per rendere cieco il marito; più probabilmente la donna era alla ricerca di qualche ingrediente per un rituale di stregoneria con ingrediente il midollo osseo (in alcune versioni della ballata compaiono anche le uova ed è risaputo che con i gusci delle uova si possono realizzare svariati incantesimi). A mio avviso la donna aveva intenzione di gettare il malocchio sull’uomo per renderlo impotente e non dover sottostare così alle sue voglie.
ordalia-dacqua-su-mary-suttonUn altro indizio che la ballata inizialmente raccontasse un presunto fatto di stregoneria è l’annegamento della donna nell’acqua, reminiscenza del giudizio divino a cui si ricorreva anticamente in quei casi: alla strega venivano legate mani e piedi con una fune e quindi era immersa nell’acqua; strega se galleggiava perchè colei che ha rifiutato l’acqua del battesimo è a sua volta rifiutata dall’acqua; innocente se andava a fondo (difficilmente sarebbe stata salvata in tempo, però sarebbe stata sepolta in terra consacrata).

LA VERSIONE SCOZZESE: TOON O’ KELSO

Anche nota con il titolo ‘The Wily Auld Carle’, “Auld Woman o Kelso”, “The Wife of Kelso”, nella versione scozzese il racconto è sviluppato per intero con la donna fedifraga che vuole uccidere il marito: la moglie va dal farmacista e compra una “medicina”, poi prende il midollo osseo e lo mescola con la medicina; dopo aver mangiato l’intruglio l’uomo diventa cieco, ed è così debilitato e sofferente che preferisce la morte.

Così vuole andare al fiume per annegarsi e la moglie lo accompagna tutta allegra. Arrivati sul bordo del fiume l’uomo chiede alla moglie di aiutarlo a uccidersi e le dice “Prendi una lunga rincorsa”, ma al momento dell’impatto il vecchio furbone si getta di lato così è lei a finire nel fiume! Allora la donna lo implora per essere salvata, ma il vecchio si lamenta dicendo “Come posso aiutarti se non ci vedo?” La donna tuttavia riesce a nuotare e a risalire a galla, allora il marito prende una pertica e la tiene sott’acqua!
Solo alla fine della storia comprendiamo che il marito ha finto la cecità, avendo subornato il tradimento della moglie (previo avvertimento del farmacista)!
Nell’ultimo verso moralistico, il marito da della sciocca alla moglie annegata e se ne ritorna a casa fischiettando, certo di trovare presto un’altra compagna!

ASCOLTA The Corries


I
It was in the toon o’ Kelso (1)
A lovely woman did dwell
She loved her husband dearly
But another man twice as well
Coro
Singin, fal di la lairly, fal di la lairy,
fal di la lairy, an
II
She went doon tae the chemist’s shop
Some medicine for tae buy
For she had resolved in her ain mind
That her auld man should die
III
She bought a dozen marrow bones
And she’s ground them up right sma’ (2) And before he’d eaten the half o’ them
He couldnae see ony at a’
IV
I’m tired o’ my life he cried
I’m tired o’ my life
I think I’ll awa’ and drown myself
And that will end this strife
V
So down the street together they went
She whistled and she sang
Oh my husband ‘s going to drown himself
And I’m sure he’s free from sin
VI
Well doon the street together they went
Til they came to the waters brim
Said he, You’ll take a great long race
To help to ding me in
VII
So she went back a great lang race
Tae help tae ding him in
But the cunning old bugger he jumped aside
And she gaed tumblin’ in
VIII
Oh save ma life, oh save ma life
Oh save me when I call
Oh how can I save your life
When I canna see ony at a’
IX
Well she swam up and she swam doon
Til she cam tae the waters brim
But the cunning old man he got a long stick
And he poked her further in
X
Ye jaud, ye jaud, ye silly auld jaud
Ye thought ye had me blind
But I’ll gae whistlin’ hame again
And another wife I’ll find
TRADUZIONE di Cattia Salto
I
Accadde nella città di Kelso
dove abitava una vecchietta
che amava suo marito caramente
ma un altro uomo due volte ancor di più
Coro
Singin, fal di la lairly, fal di la lairy,
fal di la lairy, an
II
Andò al negozio del farmacista
per comprare una medicina
perchè aveva preso una decisione nella sua testa:
il suo vecchio marito doveva morire
III
Comprò una dozzina ossa con il midollo
e li ridusse in pezzi proprio piccoli
e prima di averne mangiato la metà di essi
lui non riusciva più a vederci!
IV
“Sono stanco della mia vita- gridava-
sono stanco della mia vita
penso che uscirò e mi annegherò
e metterò fino a questa sofferenza”
V
Così per la strada insieme
andarono
lei fischiettava e cantava
“Oh mio marito sta per
annegarsi
e sono certa che è libero dal peccato”
VI
Così per la strada insieme
andarono
finchè vennero al bordo del fiume
disse lui “Prendi una grande rincorsa
per aiutarmi a gettarmi dentro”
VII
Così lei andò indietro per prendere una bella rincorsa e aiutarlo a gettarsi dentro, ma il furbacchione si gettò di lato
e fu lei a cascarci dentro
VIII
“Oh salvami, salvami
ti prego di salvarmi”
“Come posso salvarti la vita
quando non riesco a vedere nulla?”
IX
Beh lei nuotò sotto e
sopra
finchè raggiunse il bordo del fiume
ma il vecchio furbacchione prese una lunga pertica
e la colpì ulteriormente
X
“Tu vecchia sciocca
credevi di avermi accecato
ma io ritornerò a casa fischiettando
e un’altra moglie troverò”

NOTE
1) Kelso è una cittadina dello Scottish Border
2) Mentre noi siamo abituati alla preparazione “alla milanese” dell’ossobuco, questa ricetta prevede il consumo del midollo osseo senza la carne, le ossa vengono cotte in acqua o arrostite in forno.
Non è ben chiaro come la signora della ballata cucinasse il  midollo, ma la ricetta dello chef britannico Fergus Henderson mi sembra spettacolare (vedi)

continua

FONTI
http://www.tobarandualchais.co.uk/en/fullrecord/17821/1;jsessionid=1923B2F0D3B910368297BB16E78D1E87
http://www.tobarandualchais.co.uk/en/fullrecord/49289/1;jsessionid=679626930B319B59D85EB8936A3B175F
http://mainlynorfolk.info/lloyd/songs/marrowbones.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*