Last May a braw wooer by Robert Burns

ritratto di Robert Burns

Robert Burns writes the humorous song “Last May a Braw Wooer” (Last May a fine lover) making some drafting revisions, on an old Scottish air ‘The Lothian Lassie”. The song was published in the SMM, 1787; in Thomson’s collection” Scotish Airs “, 1799 and in the SMM, 1803.
Robert Burns scrive la canzone umoristica “Last May a Braw Wooer” (Lo scorso Maggio un baldo pretendente)  facendone alcune revisioni di stesura, su una vecchia aria scozzese ‘The Lothian Lassie. La canzone fu pubblicata nello SMM del 1787, nella raccolta di Thomson “Scotish Airs”, 1799 e nello SMM del 1803.

Mr. Stenhouse says : ” This humorous song was written by Burns in 1787, for the second volume of the Museum ; but Johnson, the publisher, who was a religious and well-meaning man, appeared fastidious about its insertion, as one or two expressions in it seemed somewhat irreverent. Burns afterwards made several alterations upon the song, and sent it to Mr. George Thomson for his Collection, who readily admitted it into his second volume, and the song soon became very popular. Johnson, however, did not consider it at all improved by the later alterations of our bard. It soon appeared to him to have lost much of its pristine humour and simplicity ; and the phrases which he had objected to were changed greatly for the worse. He therefore published the song as originally written by Burns for his work. ” (from here)
Dice Stenhouse: Questa canzone umoristica fu scritta da Burns nel 1787, per il secondo volume del Museo; ma Johnson, l’editore, che era un uomo religioso e benevolo, appariva infastidito riguardo al suo inserimento, poiché una o due espressioni sembravano in qualche modo irriverenti. Burns in seguito apportò diverse modifiche alla canzone, e la mandò a George Thomson per la sua Collezione, che incluse prontamente nel suo secondo volume, e la canzone divenne presto molto popolare. Johnson, tuttavia, non la ritenne per niente migliorata dalle successive modifiche del nostro bardo. Gli sembrò aver perso molto del suo umorismo e della sua semplicità; e le frasi alle quali aveva obiettato erano molto cambiate in peggio. Ha quindi pubblicato la canzone come originariamente scritta da Burns per il suo lavoro.”


1870 vintage book: “The Illustrated Family Burns”

In the beginning of the story a young and affluent suitor asks our loath protagonist to marry him, swearing his eternal love but in a few weeks he is flirting with Bess, (although the two women are cousins). She held him too much on his toes and so as soon as he asks her again for a wife, this time she immediately answers yes!
Un giovane e benestante corteggiatore prima chiede in moglie la nostra riluttante protagonista, giurandole amore eterno e dopo qualche settimana fa il cascamorto con Bess, (sebbene le due donne siano cugine). Lei lo ha tenuto troppo sulle spine e così non appena lui la richiede in moglie questa volta risponde subito di sì!

Tannahill Weavers in Leaving St. Kilda 1996

Ewan MacColl 

Meredith Hall


I
Last May, a braw wooer
cam doun the lang glen,
And sair wi’ his love
he did deave (1) me;
I said, “there was naething I hated like men-
The deuce gae wi’m,
to believe me, believe me;
The deuce gae wi’m to believe me. “
II
He spak o’ the darts in my bonie black e’en (2), /And vow’d for my love he was diein,
I said, he might die when
he liked for Jean-
The Lord forgie me for liein, for liein;
The Lord forgie me for liein!
III
A weel-stocked mailen (3),
himsel’ for the laird,
And marriage aff-hand,
were his proffers;
I never loot on (4) that
I kenn’d it, or car’d;
But thought I might hae
waur offers, waur (5) offers;
But thought I might hae waur offers.
IV
But what wad ye think?
In a fortnight or less-
The deil tak his taste to gae near her!
He up the Gate-slack (6)
to my black cousin, Bess-
Guess ye how, the jad (7)!
I could bear her, could bear her;
Guess ye how, the jad! I could bear her.
V
But a’ the niest week,
as I petted wi’ care,
I gaed to the tryst (8) o’ Dalgarnock;
But wha but my fine fickle wooer was there,
I glowr’d (9) as I’d seen a warlock, a warlock,
I glowr’d as I’d seen a warlock.
VI
But owre my left shouther
I gae him a blink (10),
Lest neibours might say
I was saucy;
My wooer he caper’d as he’d been in drink,
And vow’d I was his dear lassie, dear lassie,
And vow’d I was his dear lassie.
VII
I spier’d (11) for my cousin fu’ couthy (12) and sweet, /Gin she had recover’d her hearin’,
And how her new shoon fit
her auld schachl’t (13) feet,
But heavens! how he fell a swearin, a swearin,
But heavens! how he fell a swearin.
VIII
He begged, for gudesake, I wad be his wife,
Or else I wad kill him wi’ sorrow;
So e’en to preserve the poor body in life,
I think I maun wed him tomorrow, tomorrow;
I think I maun wed him tomorrow.
Traduzione italiano Cattia Salto
I
Lo scorso Maggio un bel pretendente 
venne giù dalla lunga valle
e con il suo corteggiamento,
assai m’infastidì;
dissi “Non c’è niente che odio come gli uomini, che vadano al diavolo,
credimi, credimi,
che vadano al diavolo, credimi
II
Lui parlò dei dardi nei miei begli occhi neri
e giurò che sarebbe morto per amor mio,
io dissi che avrebbe dovuto morire quando era innamorato di Jean.
il Signore mi perdoni per la bugia, la bugia
il signore mi perdoni per la bugia
III
Una fattoria ben fornita,
se stesso come padrone
e un matrimonio senza indugio,
furono le sue offerte;
non ho mai dato a vedere
di saperlo o che me ne importasse
ma pensai che avrei potuto avere
offerte peggiori, offerte peggiori, ma pensai che avrei potuto avere offerte peggiori
IV
Eppure cosa credete?
In meno di due settimane
il diavolo gli fece cambiare idea
Su per il Gateslake
dalla mia cugina mora, Bess-
Immaginate quanto, la scostumata, potevo sopportarla, potevo sopportarla, immaginate quanto, la scostumata, potevo sopportarla
V
Ma la settimana seguente
mi pettinai con cura
e andai alla fiera di Dalgarnock, e chi se non il mio bel corteggiatore volubile era là.
Lo fissai come se avessi visto il diavolo
Lo fissai come se avessi visto il diavolo
VI
Gli lanciai uno sguardo sorridente
di traverso
per timore che i miei vicini dicessero
che ero una facile;
il mio corteggiatore annuiva come se avesse bevuto e giurava che ero la sua cara ragazza
e giurava che ero la sua cara ragazza
VII
(Gli) Chiesi della mia cugina affabile e dolce
se avesse recuperato il suo udito
e di come le sue nuove scarpe avessero preso
la forma dei suoi vecchi piedi contorti!
Ma cielo! Si è messo a giurare, giurare
Ma cielo! si è messo a giurare
VIII
Pregò per carità, che io fossi sua moglie
altrimenti lo avrei ucciso per il dolore, così per mantenere il suo povero corpo in vita
credo che lo sposerò domani, domani
credo che lo sposerò domani

NOTE
1. deafen
2. eyes
3. well-stocked farm.
4. let out
5. worse
6. Gateslake is the name of a particular place in the Lawter hills but Thomson corrected with “green lane”
7. jad= wanton; scottish, a mare, of a woman, usu. as a term of reprobation: a hussy
8. market, cattle fair
9. stared
10. smiling look 
11. asked
12. kind, kindly
13. twisted , distorted. In the revised version it becomes  “how my auld shoon suited (fitted) her shauchled feet”; auld shoon is a discarded lover (being a sarcastic expression when applied to a discarded lover who pays his addresses to another fair one. ) [Nella versione riveduta diventa “come le mie vecchie scarpe calzassero i suoi piedi storti”, la scarpa vecchia è un amante scaricato, l’espressione è usata sarcasticamente quando applicata ad un amante scaricato che rivolge le sue attenzioni ad un altra bella]

LINK

http://wikilivres.ca/wiki/Songs_of_Robert_Burns/Last_May_a_braw_wooer
https://digital.nls.uk/special-collections-of-printed-music/archive/91340095
http://www.tannahillweavers.com/lyrics/1176ly11.htm
http://www.bartleby.com/337/837.html
http://www.online-literature.com/robert-burns/2520/
https://www.wdl.org/en/item/3370/

CRAIGIEBURN WOOD

Craigieburn Wood ci riporta indietro nei  tempi in cui si corteggiava una fanciulla cantandole una canzone, e chi aveva come amico Robert Burns non poteva sperare in meglio!
La bella in questione è Jean Lorimer (1775 — 1831), la quale a quanto sembra, era più interessata al bardo che non all’amico, tale John Gilliespie (un collega di lavoro quando Burns era agente delle tasse a Ellisland). Nelle veci dell’amico Robbie scrisse per lei ben tre canzoni ‘Sweet closes the ev’ning on Craigieburn Wood’ (1791), ‘Come let me take thee to my breast’ e ‘Poortith Cauld’, ma molti altri versi vennero ispirati dalla fanciulla ovvero la musa Chloris (più di una ventina di canzoni, la più famosa “Lassie wi’ the Lintwhite Locks“.)

Her Favorite Place, Daniel F. Gerhartz

Robert Burns scrive in una lettera all’editore Thomson (ottobre 1794):‘The Lady on whom it was made, is one of the finest women in Scotland; and, in fact (entre nous), is in a manner to me what Sterne’s Eliza was to him; a Mistress or Friend, or what you will, in the guise of Platonic Love.’
Nella stessa lettera  Robbie ci spiega la sua “ricetta dell’ispirazione” ‘Do you think that the sober gin-horse routine of existence could inspire a man with life, and love, and joy — could fire him with enthusiasm, or melt him with pathos, equal to the genius of your Book? — No! No!!! — When ever I want to be more than ordinary in song; to be in some degree equal to your divine airs; do you imagine I fast and pray for the celestial emanation? Tout au contraire! I have a glorious recipe, the very one that for his own use was invented by the Divinity of Healing and Poesy when erst he piped to the flocks of Admetus. I put myself on a regimen of admiring a fine woman; and in proportion to the adorability of her charms, in proportion you are delighted with my verses.‘ (tratto da qui)

craigieburn-wood
Craigieburn Wood, Moffatdale, tavola disegnata da DG Hill, incisa da W. Forre: il nome gaelico significa torrente tra le rocce nel Dumfriesshire, Scozia

Consiglio l’ascolto della versione dei Tannahill Weavers, in Epona 1998, (su Spotify qui) una bella versione classica è quella con la voce di Meredith Hall in O Sweet Woods, 2013
ASCOLTA Ian Bruce
ASCOLTA Jean Redpath


I
Sweet closes the ev’ning on Craigieburn Wood(1),
And blythely awaukens the morrow;
But the pride o’ the spring in the Craigieburn Wood
Can yield to me nothing but sorrow.
Beyond thee, dearie, beyond thee, dearie,
And O to be lying beyond thee!
O sweetly, soundly, weel may he sleep
That’s laid in the bed beyond thee (2)!
II
I see the spreading leaves and flowers,
I hear the wild birds singing;
But pleasure they hae nane for me,
While care my heart is wringing.
III
I can na tell, I maun na tell,
I daur na for your anger;
But secret love will break my heart,
If I conceal it langer.
IV
I see thee gracefu’, straight and tall,
I see thee sweet and bonie;
But oh, what will my torment be,
If thou refuse thy Johnie!
V
To see thee in another’s arms(3),
In love to lie and languish,
‘Twad be my dead, that will be seen(4),
My heart wad burst wi’ anguish.
VI
But Jeanie, say thou wilt be mine,
Say thou lo’es nane before me;
And a’ may days o’ life to come
I’l gratefully adore thee
Traduzione italiano di Cattia Salto
I
Mite s’avvicina sera
sul bosco di Craigieburn
e con letizia si risveglia il giorno:
ma la gloria della primavera nel bosco di Craigieburn
non mi porta altro che dolore.
Accanto a voi cara, accanto a voi, cara
e oh, stare accanto a voi! Oh sì dolcemente e profondamente dormirebbe colui che vi sta accanto nel letto!
II
Guardo le foglie rigogliose e i fiori,
ascolto gli uccelli del bosco cantare
ma non mi danno alcun piacere, mentre d’affanno il cuore mio è stretto.
III
Dire non posso e non riesco, e nemmeno oso per non farvi arrabbiare,
ma l’amore segreto mi spezzerà il cuore, se lo nasconderò più a lungo
IV
Vi vedo leggiadra, a testa alta,
vi vedo dolce e bella,
ma oh quale sarà il mio tormento
se respingerete il vostro Johnny!
V
Vedervi tra altre braccia di un altro,
in amore stare e languire,
sarebbe la morte mia, di sicuro
il cuore si spezzerebbe dall’angoscia!
VI
Eppure Jeanie ditemi che sarete mia,
ditemi che non amate nessun altro
e tutti i giorni della vita che verranno
vi adorerò con gratitudine

NOTE
1) il nome gaelico significa “torrente tra le rocce”  il bosco si trova a 5 miglia da Stirling, nel Dumfriesshire (vedi mappa)
2) dopo averla sposata ovviamente
3) Jean Lorimer (1775 — 1831) figlia di un ricco mercante viveva a Moffat (a due passi da Dumfries) la ragazza preferì fuggire con tale Andrew Whelpdale a Gretna Green e lì fu abbandonata dal bellimbusto dopo nemmeno tre settimane di “matrimonio” (probabilmente aveva speso tutti i soldi che la fanciulla si era portata dietro). Ritornata a vivere nella casa paterna rimase in buoni rapporti con Robert Burns (e i maligni disquisiscono ancora sulla natura di tali rapporti). Diventata povera dopo il fallimento dell’attività paterna andò a servizio presso una famiglia di Newington. Sulla sua tomba è stata eretta una croce celtica con l’iscrizione “This stone marks the grave of Jean Lorimer, the “Chloris” and “Lassie wi’ the lint-white locks” of the Poet Burns. Born 1775 – Died 1831. Erected under the auspices of the Ninety Burns Club, Edinburgh, 1901″.
4) will be seen è un’espressione idiomatica

LA MELODIA: LULL ME BEYOND THEE

ALTRI TITOLI “Oil of Barley,” “Cold and Raw,” “Stingo

Già riportata nell’English Dancing Master nella prima edizione di John Playford (1650), secondo gli studiosi è una variante di “Oil of Barley” o “Cold and Raw” ed è stata ritenuta da Thomas d’Urfey di origine scozzese, ma l’inglese Chappell (Popular Music of the Olden Times, Vol. 1, 1859)  dal canto suo si convinse che quel “a new Northern tune,” con cui era ricordata la melodia si riferisse non alla Scozia bensì alle contee inglesi sul confine nord..

ASCOLTA William Coulter in The Crooked Road, 1999

Un’altra magica versione è quella con l’arpa di Anne Roos (in A Light in the Forest, 2007)-su Spotify

LA DANZA: English Country Dance

IL TUTORIAL

FONTI
http://www.ceolas.org/cgi-bin/ht2/ht2-fc2/file=/tunes/fc2/fc.html&style=&refer=&abstract=&ftpstyle=&grab=&linemode=&max=250&isindex=Craigieburn%20Wood&submit=Search
http://www.tannahillweavers.com/lyrics/1193lyr9.htm
http://www.cobbler.plus.com/wbc/poems/translations/craigieburn_wood.htm
http://www.8notes.com/scores/4043.asp
http://www.geograph.org.uk/photo/3626872