Archivi tag: marcing song

HIELAND LADDIE BONNY LADDIE

Sotto questo titolo si raggruppano una serie di testi con la stessa melodia (un tradizionale scozzese) dal titolo “If thou’lt play me fair play” ovvero “The Lass of Livingston” “The melody appears in the Drummond Castle Manuscript inscribed “A Collection of Country Dances written for the use of his Grace the Duke of Perth by Dav. Young, 1734.” However the earliest printing of the tune is in Robert Bremner’s 1757 collection. A variant appears under the title “Cockleshell’s” in Playford’s Apollo’s Banquet (London, 1690) and the Dancing Master of 1701.” (tratto da qui)

Vediamoli in ordine sparso

LA MARCIA MILITARE
In Scozia la “marcing song” è sinonimo di cornamuse! Era la marcia di tutti i reggimenti scozzesi prima di “Scotland the Brave”.

LA DANZA SCOZZESE
Una danza da competizione particolarmente energica


SEA SHANTY: Bonny Laddie, Heiland Laddie (My Bonnie Highland Lassie)

stowing-hugillUna versione testuale la colloca nelle canzoni marinaresche (vedi)
The melody was also used as a capstan and a “stamp and go” shanty, and (without the grand chorus) as a halyard shanty. It was popular on the Dundee Whalers, then later used (c. 1830’s and 40’s) as a work song for stowing lumber and cotton in the Southeastern and Gulf ports of the United States. Highland Laddie was used for long and slow maneuvers: hoisting sails above (2 pulls per chorus) or hauling up the anchor. It was sung in two voices: a solo asking the question (Where have been ye all the day, my Bonnie Laddie Hieland?) and the answer given in chorus by the crew (Way hay and away we go, Bonnie Laddie, Laddie Hieland). (tratto da qui)

ASCOLTA Pete Seeger


Was you ever in Quebec?
Bonny laddie, Highland laddie,
Stowing timber on the deck,
My bonny Highland laddie.
CHORUS
High-ho, and away we goes,
Bonny laddie, Highland laddie,
High-ho, and away we goes,
My bonny Highland laddie.
Was you ever in Aberdeen
Prettiest girls that you’ve ever seen(1).
Was you ever in Baltimore
Dancing on the sanded floor?
Was you ever in Callao(2)
Where the girls are never slow?
Was you ever in Merasheen(3)
Where you stayed fast to tree(4)?
TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
Sei(siete) mai stato(i) in Quebec?
bel ragazzo delle Highland
A stivare il legname sul ponte?
Mio bel ragazzo delle Highland
CORO
In alto saliamo
bel ragazzo delle Highland
In alto saliamo
Mio bel ragazzo delle Highland
Sei(siete) mai stato(i) ad Aberdeen?
Ci sono le ragazze più belle che abbiate mai visto.
Sei(siete) mai stato(i) a Baltimora
a ballare sul pavimento tirato a lucido?
Sei(siete) mai stato(i) a Callao
dove le ragazze non sono per niente stupide?
Sei(siete) mai stato(i) a Merasheen
dove bisognava agguantarsi alla crocetta?

NOTE
1) essendo la canzone originaria della Scozia ovviamente non si poteva non celebrare la bellezza delle sue donne
2) grande porto del Perù
3) anche scritto come Merrimashee c’è un isola di Merasheen a Terranova (Canada), ma più probabilmente è Miramichi, una cittadina del Canada, situata nella provincia del Nuovo Brunswick, ma anche un grande fiume che da il nome alla baia in cui sfocia, nel Golfo di San Lorenzo. Spesso i marinai ripetevano le canzoni ad orecchio ed era più probabile che venissero storpiati i nomi delle località che non si conoscevano.

La ricerca di Italo Ottonello ha trovato questa nota: Merasheen, located on the southwestern tip of Merasheen Island in Placentia Bay, was one of the larger and more prosperous communities resettled. Settled by English, Irish and Scottish in the late 18th century, the community eventually became predominantly Roman Catholic with families of Irish descent. In an ideal location to prosecute the inshore cod fishery along with the herring and lobster fisheries in the ice-free harbour during winter and spring, it appeared that Merasheen would not succumb to the same fate as other small resettled communities.
Così osserva Ottonello: “sembra accennare ad un generico luogo tempestoso, piuttosto che ad un sito in particolare“.

 4) letteralmente ” dove stavi saldo sull’albero” lo stesso concetto è espresso anche in una versione alternativa “you tie up to a tree” (con la precisazione di legarsi bene ad un albero), oppure è scritto anche come “Where you make fast to a tree”; ma Italo Ottonello traduce giustamente “tree” con “crocetta” [così imparo un nuovo (per me) termine nautico!] e la frase come “dove bisognava agguantarsi alla crocetta” (durante un periodo di mare cattivo)

 APPROFONDIMENTO: MA QUANTI ALBERI SU UNA NAVE!!
a cura di Italo Ottonello

TREE, n. In ship-building, pieces of timber are called chess-trees, cross-trees, roof-trees, tressel-trees, &c. (da DANA Seaman’s friend – Dictionary of sea terms) =quasi tutte parti della crocetta, che è la piattaforma al di sopra della coffa
Chess-trees. Pieces of oak, fitted to the sides of a vessel, abaft the fore chains, with a sheave in them, to board the main tack to. Now out of use. = gruetta o rinvio della mura

Il bozzello fisso a murata rappresenta il rinvio della mura o scotta di trinchetto. Qui è la scotta di trinchetto- foresheet

Cross-trees. Pieces of oak supported by the cheeks (*)and trestle-trees, at the mast-heads, to sustain the tops on the lower mast, and to spread the topgallant rigging at the topmast-head. barre costiere =parti della crocetta
(*)[Cheeks. The projections on each side of a mast, upon which the trestle-trees rest. = Maschette (sostegni della crocetta) – The sides of the shell of a block. =maschette di un bozzello]
Rough-trees (roof-trees). An unfinished spar = abete di rispetto (uno dei pezzi della dorma)
Trestle-trees (trassle-tree). Two strong pieces of timber, placed horizontally and fore-and-aft on opposite sides of a mast-head, to support the cross-trees and top, and for the fid of the mast above to rest upon = barre traverse (parti della crocetta)

ASCOLTA The Kingston Trio. Le strofe vigolettate sono un’aggiunta del gruppo


Was you ever in Quebec
Bonny Laddie, Hielan’ laddie
Stowing timber on the deck
Bonny Hielan’ Laddie
Was you ever in Dundee
There some pretty ships you’ll see
“This Boston town don’t suit my notion
And I’m bound for far away
So, I’ll pack my bag and sail the ocean
And I’ll see you on another day”
Was you ever in Mobile Bay
Loading cotton by the day
Was you ever ‘round Cape Horn
With the Lion and the Unicorn(5)
“One of these days and it won’t be long
And I’m bound for far away
You’ll take a look around and find me gone
And I’ll see you on another day”
Was you ever in Monterey
On that town with three months pay
Was you ever in Aberdeen
Prettiest girls that you’ve ever seen
“Farewell, dear friends, I’m leaving soon
And I’m bound for far away
We’ll meet again this coming June
And I’ll see you on another day”
TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
Siete mai stati in Quebec?
bel ragazzo delle Highland
A stivare il legname sul ponte?
bel ragazzo delle Highland
Siete mai stati a Dundee,
ci sono delle belli navi da vedere.
“La città di Boston non mi soddisfa
e mi sono imbarcato per lidi lontani,
così farò la mia borsa e navigherò sull’oceano
-ci vedremo un altra volta. ”
Siete mai stati a Mobile Bay
a caricare cotone tutto il giorno?
Siete mai stati a Capo Horn
con il Leone e l’Unicorno ?
“Uno di questi giorni e non ci vorrà molto
salperò per lidi lontani,
ti guarderai intorno e io me ne sarò andato.
-ci vedremo un altra volta. ”
Siete mai stati a Monterey
con la paga di tre mesi (da spendere)?
Siete mai stati ad Aberdeen,
ci sono le ragazze più belle mai viste!?
“Addio miei cari amici, preso me ne andrò
mi sono imbarcato per lidi lontani,
ci rivedremo di nuovo il prossimo giugno
-ci vedremo un altra volta.”

NOTE
5) su una nave inglese: è lo stemma reale del Regno Unito, il leone  simboleggia l’Inghilterra e l’unicorno la  Scozia;

ASCOLTA  Assassin’s Creed Rogue


Were you ever in Roundstone Town?(6)
Bonnie Lassie Hieland Lassie,
Were you ever in Roundstone Town?
My bonnie hieland lassie-o
I was often in Roundstone Town
Drinking milk and eating flour(7)
Although I am a young maid
Come lately from my mammy-o
Were you ever in Bombay (x2)
I was often in old Bombay
Drinking coffee and bohay(8)
Were you ever in Quebec?(x2)
I was often in Quebec
Stowing timber up on deck
Are you fit to sweep the floor? (x2)
I am fit to sweep the floor
As the lock is for the door(9)
TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
Sei mai stata a Roundstone?
Bella ragazza, ragazza delle Highland
Sei mai stata a Roundstone?
Mia bella ragazza montagnina!
Ero spesso a Roundstone
a bere latte e farinata
sebbene sia una giovane fanciulla
l’ultima arrivata dalla mia mamma.
Sei mai stata a Bombay?
Ero spesso nella vecchia Bombay
a bere caffè e tè.
Sei mai stata in Quebec?
Ero spesso in Quebec
a stivare il legname sul ponte.
Sei pronta per spazzare il pavimento?
Si sono in gran forma per spazzare il pavimento
mentre la serratura è per la porta

NOTE
6) Roundstone è un piccolo villaggio di pescatori vicino a Connemara (County Galway)
7) letteralmente “bere latte e mangiare farina” potrebbe voler dire fare colazione, ma potrebbe esserci un doppio senso
8) bohea è una miscela di tè nero originario della regione di montagna Wuyi del sud-est della Cina; in pratica un tempo era sinonimo di tè
9) anche questa strofa potrebbe avere un doppio senso erotico

continua seconda parte 

FONTI
http://ontanomagico.altervista.org/danze-scozzesi.html
http://www.shanty.org.uk/archive_songs/bonnie-hieland-lassie.html
http://www.musicanet.org/robokopp/shanty/wasuever.htm
http://cornemusique.free.fr/ukhighlandladdie.php
https://thesession.org/tunes/1524
http://www.rampantscotland.com/songs/blsongs_laddiegone.htm
http://compvid101.blogspot.it/2009/11/ktpete-seegertommy-makemludwig-von.html
http://cornemusique.free.fr/ukhighlandladdie.php
http://www.shanty.org.uk/archive_songs/donkey-riding.html
https://mainlynorfolk.info/folk/songs/donkeyriding.html
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=41062
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=54643
http://mysongbook.de/msb/songs/h/hielandl.html
http://www.tannahillweavers.com/lyrics/3031lyr5.htm

ROAD TO THE ISLES

La melodia è stata scritta dal “Pipe Major” John MacLellan (1875-1949) di Dunoon (Scozia) con il titolo di “The Bens Of Jura” (egli la rinominò in ben due occasioni: la prima quando si trovò in Sud Africa arruolato nella Highland Brigade – “The Highland Brigade’s March To Heilbronn”, e poi quando andò in Egitto le diede il nome di “The Burning Sands Of Egypt”). In alcuni siti è tuttavia accreditata a Malcolm Johnson di Barra (che in realtà fu solo l’interprete il quale eseguì la melodia davanti a Marjory Kennedy-Fraser).

Fu solo nel 1914 che diventò una canzone con le parole composte dal reverendo Kenneth MacLeod. La canzone con il titolo “The road to the Isles” venne pubblicata nella poderosa raccolta di Marjory Kennedy-Fraser Songs of the Hebrides” (vol II 1917, per la collezione in pdf vedi qui) Kenneth MacLeod la pubblicò anche nel suo libro The Road to the Isles (1927), con il commento “Written for the lads in France during the Great War. The track referred to here led in the old days from the Northern Isles to the Cattle Trysts of Falkirk and Carlisle.”

GUIDA ALL’ASCOLTO: ROAD TO THE ISLES

LA MELODIA E’ ovviamente una “marcing song” per cornamuse e tamburi
ASCOLTA Kings Own Scottish Borderers

La canzone è popolarissima in Scozia e ha un che d’antan, il protagonista è un soldato (o un emigrante) che sta lasciano le sue amate Isole Azzurre (le Ebridi) per percorrere la “Strada delle Isole” fino a Fort William, uno dei forti che faceva parte della catena di fortificazioni (insieme a Fort Augustus e Fort George) utilizzata per tenere sotto controllo le possibili rivolte giacobite. E’ rimasto come presidio militare fino al 1855. Fort William è il centro più importante della Scozia, snodo ferroviario e stradale (qui si dipartono la West Highland Way e la Great Glen Way).

ASCOLTA Gaberlunzie


Chorus:
Sure, by Tummel and Loch Rannoch
and Lochaber(1) I will go.
By heather tracks
wi’ heaven in their wiles(2);
If it’s thinkin’ in your inner heart
braggart’s in my step,
You’ve never smelt
the tangle o’ the Isles.
I
Oh, the far Coolins(3)
are puttin’ love on me.
As step I wi’
my cromach(4) to the Isles.
It’s by Sheil(5) water
and track is to the west.
By Aillort and by
Morar(6) to the sea,
The cool cresses(7)
I am thinkin’ o’ for pluck,
And bracken for a
wink on Mother’s knee(8).
II
The far Coolins are
puttin’ love on me,
As step I wi’ the
sunlight for my load.
It’s the blue Islands
are pullin’ me away,
Their laughter puts
the leap upon the lame(9),
The blue Islands from
the Skerries to the Lews(10),
Wi’ heather honey
taste upon each name(11)
TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
CORO
Dal Tummel al Loch Rannoch
e al Lochaber andrò
per i sentieri di erica
con il cielo nei loro riflessi.
Se credete nel profondo dei vostri cuori
che io mi vanti
non avete mai annusato
le alghe delle Isole.
I
Le lontane Cuillins
mi riempiono d’amore
mentre avanzo con il mio
bastone da pastore per le Isole
è dal Lago Sheil
per la pista a Ovest.
Dall’Ailort e dal
Morar al mare
il crescione fresco
sto pensando di prendere(7)
e le felci per riguardo
ai consigli di mia madre(8).
II
Le lontane Cuillins
mi riempiono d’amore
mentre avanzo
nella luce del sole con il mio fardello
sono le Isole Azzurre
che mi lascio indietro,
il loro riso fa saltellare
anche lo zoppo.
Le isole azzurre dagli
Skerries a Lews
con il gusto del miele d’erica
su ogni nome(11)

NOTE

1) i laghi Rannoch e Lochaber si trovano rispettivamenete nel Perth e Kinross il primo, e ad ovest delle Highlands scozzesi il secondo, il fiume Tummel parte dal Loch Rannoch scorre nel Perthshire fino al Tay e a metà del suo percorso si allarga fino a diventare il Loch Tummel,
2) letteralmente “sarebbe nelle loro astuzie”, ma in italiano non avrebbe molto senso
3) Cuillin Hills catena di montagne nulla Isola di Skye
4) bastone da pastore
5) lo Shiel è un lago vicino a Fort William
6) Loch Ailort nel Morar è delimitata a nord-est dal villaggio dello stesso nome, Lochailort e a ovest dal Sound of Arisaig; Morar (nei pressi di Loch Morar )
7) come scrive lo stesso Kenneth MacLeod “Traditionally, watercress is regarded as both food and drink; it is said to have been the food of the pilgrims on their way to Iona” Secondo una fantasiosa credenza inglese, il crescione può rivelare il futuro a una ragazza in cerca di marito: deve seminare una fila di crescione e una di lattuga il 24 di marzo, e stare ad aspettare, se spunta prima la lattuga, il marito sarà dolce e comprensivo, se nasce prima il crescione, l’amato sarà severo, puntiglioso, forse violento.
8) wink (termine arcaico per occhio): il senso della frase mi sfugge. Ho trovato sul dizionario che l’espressione “”at your mother’s knee” si usa per indicare “If you ​learned something at ​your mother’s ​knee, you ​learned it when you were a ​child”
9) credo sia una citazione da Isaia 35:6 “Then will the lame leap like a deer”
10) sono le isole Ebridi che vanno per l’appunto dall’isola di Skyle fino all’Isola di Lews e comprendono le Ebridi Interne e le Ebridi Esterne. Skerries sono isolotti rocciosi appena fuori l’isola di Skye e il castello di Lews (vicino Stornoway sulla Isle of Lewis )
11) credo sia un giro di parole per dire che per il protagonista il nome dei luoghi appena lasciati gli lasciano in bocca un gusto dolce-amaro

Fort William and Lochaber Map

UNA VISITA
Con il nome la ‘strada per le isole’ si indica in Scozia la A830, che collega Fort William con Mallaig, il porto sulla costa ovest delle Highlands scozzesi per le isole Ebridi

VIDEO datato 1955 che percorre la A830

http://www.undiscoveredscotland.co.uk/fortwilliam/oldfort/index.html
http://www.msereno1970.com/scozia/scozia_4.html

FONTI
http://thesession.org/tunes/4190 http://www.pipetunes.ca/composers.asp?pg=Details&composerID=23
http://www.joe-offer.com/folkinfo/songs/651.html http://www.celticangelmusic.com/making-of-road-to-the-isles/ http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=13906