JOHNNY BOKER SEA SHANTY

Titoli simili sono riferiti a due filoni della canzone, uno diffuso in Gran Bretagna, Irlanda e Terranova l’altro proveniente dall’America. Da questi si è ulteriormente ramificata una canzone marinaresca. Ma che queste canzoni abbiano una radice comune (oltre al titolo) è ancora tutto da verificare, di fatto le melodie tra le due sponde del mare sono diverse. Il tema più generale è quello delle tinkers songs in cui si desrive un personaggio vagabondo e bizzarro, povero ma libero. Nelle versioni americane in alcune versioni si delinea lo stereotipo dell’afro-americano di quei tempi, rozzo, malmesso e da prendere in giro (per non dire di peggio)

Al momento non ci sono delle ricerche accurate in merito, solo un mucchio di ipotesi. (prima parte)

LA VERSIONE SEA SHANTY

La minstrel song passa nel canto marinaresco verso gli anni 1850-60.

Doerflinger scrive “Johnny Boker was one of the many characters shanghaied into shanty lore from the songs of the blackface minstrels, or possibly from Negro folksong, to which both sailors and minstrels were indebted.” (in Shantymen and Shantyboys)
A Terranova il canto era noto come, “Jolly Poker” Nel loro “Ballads and Sea Songs of Newfoundland,” (1993) Greenleal e Mansfield scrivono “Used to haul houses across the ice, boats on the land, and all kinds of heavy pulling. The men line up on the rope, sing this in unison, pull on the last “O!” and repeat until the job is done.”
And it’s O my jolly poker
And we’ll start this heavy joker,
And it’s O my jolly poker—O!”

Versione riportata da Stan Hugill “Shanties From the Seven Seas,” 1961


Oh! Do, my Johnny Bo(w)ker,
Come rock and roll me over(1).
Do! My Johnny Bo(w)ker, do(2)!
The skipper is a rover.
The mate he’s never sober.
The Bo’sun is a tailor.
We’ll all go on a jamboree.
The Packet is a Rollin’.
We’ll pull and haul together.
We’ll haul for better weather.
And soon we’ll be in London Town.
Come rock and roll me over.
Traduzione Cattia Salto
Fallo per me Johnny Boker
tira e fammi andare (1)
fallo per me Johnny Boker, aiutami (2)
Lo skipper è un vagabondo
l’ufficiale non è mai sobrio
il nostromo è un sarto
andremo tutti ad un raduno.
Il postale è in mare a rollare,
tiriamo e aliamo insieme
aliamo per il tempo migliore
e presto saremo nella città di Londra
tira e fammi andare

NOTE
1) Rock and roll = “the sweating or tightening of the sails”
2) è un bunting shanty in cui lo sforzo viene concentrato aull’ultima parola del coro in questo esempio DO

FONTI
http://www.shantynet.com/lyrics/johnny-bowker/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*