Crea sito

The Christmas Storke [La Cicogna di Natale]

The legend comes from the English Renaissance and became a Christmas song entitled “The Storke (The Christmas Storke)”
La narrazione arriva del Rinascimento inglese ed è diventata una canzone di Natale dal titolo “The Storke (The Christmas Storke)”

Katie McMahon in Christmas Angels 2010


I
The storke she rose on Christmas eve,
And sayde unto her broode,
“I now must fare to Bethlehem
To view the Sonne of God.”
II
She gave to each his dole of mete
She stowed them farely in,
And far she flew and fast she flew
And came to Bethlehem.
III
“And where is he of Davids line? “
She asked at house and hall.
“He is not here, -they spoke hardly,-
But in a manger stall.”
IV
She found Him in manger stalle
With that most holy Mayde,
The gentle storke she wept to see
The Lord so rudely laid.
V
Then from her panting breast she plucked
The feathers white and warm,
She strewed them in the manger bed
To keep the Lord from harm.
VI
“Now blessed be the gentle stork
For evermore”, quoth He
“for that she saw my sadde estate,
and showed me such pity.”
VII
“full welcome shall she ever be
In hamlet and in halle,
And called henceforth the ‘blessed bird’
And friend of babies all”.
Traduzione italiano Cattia Salto
I
La cicogna si alzò la Vigilia di Natale
e disse ai suoi figlioli
“Devo andare subito a Betlemme
per vedere il figlio di Dio”
II
Diede a tutti loro del cibo,
li riparò dal freddo;
e volò di corsa
per venire a Betlemme
III
“Dov’è il discendente della casa di Davide?”
chiese nelle case e nelle locande.
“Non è qui- risposero con asprezza-
ma nella mangiatoia di una stalla”
IV
Lo trovò nella mangiatoia
con la più santa delle fanciulle
e la buona cicogna pianse tanto nel vedere
il Signore giacere così scomodo.
V
Allora dal suo petto ansante strappò
le piume bianche e calde,
e le sistemò nel giaciglio
per proteggere il Signore dal freddo
VI
“Sia benedetta la buona cicogna
per sempre -disse-
perchè vide le mie tristi condizioni
e si mosse a pietà.
VII
Sarà sempre benvenuta
nei villaggi e nelle case
e chiamata l’uccello benedetto,
amico di tutti i bambini”

LINK
https://sacredobjects.wordpress.com/tag/the-christmas-storke/
http://www.worldofchristmas.net/christmas-stories/legend-of-stork.html
https://www.hymnsandcarolsofchristmas.com/Hymns_and_Carols/christmas_storke.htm

Pubblicato da Cattia Salto

folklorista delle Terre Celtiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.