THE GALLANT WEAVER

Canzone scritta da Robert Burns nel 1791 (data di pubblicazione nello Scots Musical Museum) ispirandosi ad una vecchia canzone tradizionale, di cui mantiene i primi quattro versi, sulla melodia “The Weaver’s March” (in italiano La marcia del tessitore) nota anche come “The 21st August”, così popolare da ricomparire sotto vari titoli per molte ballate (vedi). La prima pubblicazione della melodia risale al 1728, nel ‘Dancing Master’ secondo volume a cura di Henry Playford con il titolo ‘Frisky Jenny or The Tenth of June’.
ASCOLTA la melodia arrangiata per l’organetto
Oltre ad essere una Scottish country dance (istruzioni danza qui) è anche una popolare Morris dance

DANZA versione Morris dance

weaver-loom

Il brano si inserisce nel filone dei canti sui tessitori che iniziano come orgogliosa attestazione di appartenenza ad uno status sociale relativamente agiato, frutto di un lavoro indipendente, ricercato e ben remunerato, fino a riflettere i disagi e la perdita di valore di pari passo con la graduale dequalificazione professionale, man mano che si diffondevano i progressi nella meccanizzazione dei telai e si diffondevano le fabbriche. (continua): alla fine del settecento i tessitori non erano più considerati un buon partito e tuttavia la protagonista della canzone decide di seguire il suo cuore e di sposare il suo “gallant weaver”

ASCOLTA Gordeanna McCulloch&The Clutha

 


I
Where Cart(1) rins rowin’ to the sea,
By mony a flower and spreading tree,
There lives a lad, the lad for me,
He is a gallant Weaver.
II
O, I had wooers aught or nine,
They gied me rings and ribbons fine;
And I was fear’d my heart wad tine,
And I gied it to the Weaver.
III
My daddie sign’d my tocher-band,
To gie the lad that has the land,
But to my heart I’ll add my hand,
And give it to the Weaver.
IV
While birds rejoice in leafy bowers,
While bees delight in opening flowers,
While corn grows green in summer showers,
I love my gallant Weaver.
TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
I
Dove il Cart scorre verso il mare,
attraverso molti fiori e alberi rifiorenti,
là vive un ragazzo, il ragazzo per me,
è un tessitore gentile.
II
Oh ho avuto otto o nove corteggiatori,
che mi diedero anelli e nastri eleganti;
(eppure) temevo che il mio cuore si spezzasse
e lo diedi al tessitore.
III
Mio padre ha lasciato la mia dote
da dare al ragazzo che ha la terra,
ma al mio cuore voglio aggiungere la mia mano
per darlo al tessitore.
IV
Mentre gli uccelli si rallegrano tra i rampicanti,
mentre le api si dilettano tra i fiori che sbocciano,
mentre il grano cresce verde tra gli acquazzoni estivi,
io amo il mio tessitore gentile.

TRADUZIONE INGLESE
I
Where Cart runs rolling to the sea
By many a flower and spreading tree,
There lives a lad, the lad for me –
He is a gallant weaver!
II
O, I had wooers eight or nine,
They gave me rings and ribbons fine,
And I was afraid my heart would be lost,
And I gave it to the weaver.
III
My daddy signed my dowry deed of settlement
To give the lad that has the land;
But to my heart I will add my hand,
And give it to the weaver.
IV
While birds rejoice in leafy bowers,
While bees delight in opening flowers
While corn grows green in summer showers,
I love my gallant weaver.

NOTE
1) Il fiume Cart scorre nella città di Paisley nel Renfrewshire, rinomato centro tessile specializzato nella lavorazione del filo di seta e di cotone. I tessitori erano molto abili e con l’introduzione del telaio jacquard (1804) riuscirono a produrre disegni sempre più elaborati, sono rinomati soprattutto per la produzione di scialli con disegno Kashmir ( e che venivano esportai per il mercato indiano) diventati di moda dopo che la giovane regina Vittoria ne sfoggiò uno (Paisley shawls). Ma nel 1700 i tessitori svolgevano il loro lavoro ancora in modo artigianale, su telai manuali e nelle tipiche abitazioni casa-bottega.

FONTI
http://terreceltiche.altervista.org/the-weaver-and-the-factory-maid/ http://www.renfrewshire.gov.uk/webcontent/home/services/leisure+and+culture/heritage+and+local+history/els-jh-textileindustry http://vanderleelie.hubpages.com/hub/paisleyshawls http://www.sorbie.net/stonehouse_weavers.htm http://burnsscotland.com/items/v/volume-iv,-song-389,-page-403-the-gallant-weaver https://thesession.org/tunes/6330 http://sangstories.webs.com/gallantweaver.htm http://www.scottish-country-dancing-dictionary.com/dance-crib/gallant-weaver.html http://www.dancearchives.co.uk/dances/song_tunes/weaver.htm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*