Crea sito

The Fause Knight Upon the Road (Child #3)

Francis James Child pubblicò la ballata The Fause Knight Upon the Road al # 3 nella sua Bibbia della British Balladry (“The English and Scottish Popular Ballads,”) poi raccolta nella tradizione orale da Cecil Sharp e stampata nel “English Folk Songs from the Southern Appalachians.” (1917)

Già nel titolo il Fause Knight fa pensare ad un incontro fatato – l’Elfo/Diabulus ma come antagonista, invece della solita fanciulla alle prime armi delle precedenti ballate (#1 e #2), troviamo un bambino un po’ saputello. Suggestionata dalle storie e fiabe dei bambini sperduti nel bosco, io mi immagino l’incontro con il cavaliere al limitare di una foresta, ma meglio della mia immaginazione, soccorrono le immagini della storia come illustrata da Charles Vess nel “The Book of Ballads” un fumetto d’arte andato in stampa nel 1995 e successive ripubblicazioni e nuove edizioni (Le Ballate sono state raccolte in quattro antologie, inizialmente autoprodotte e poi pubblicate da vari editori: Ballads (Green Man Press, 1997), The Book of Ballads (Tor, 2004 e 2006), The Book of Ballads and Sagas (Titan Publishing, 2018).

Il cavaliere dallo sguardo di bragia apostrofa un bimbetto sospettoso e un po’ bulletto.
Alla prima domanda il bimbo non si scompone e nemmeno si volta indietro, ma fissa deciso lo sguardo del cavaliere e risponde senza paura. Poi le domande diventano richieste e il cavaliere chiede quante pecore (anime) sono per lui – “quelle che hanno la coda blu”, risponde pronto il bimbetto; e quindi il cavaliere passa alle intimidazioni: “Magari fossi su quell’albero!” – “in piedi sopra a un ramo”, ribatte il bimbo; “e il ramo si spezza” – “e tu caschi”, risponde il bimbo ritorcendo la maledizione sul cavaliere.
“Magari fossi in mare!” – “su una solida barca”, ribatte il bimbo; “e la barca affonda” – “e tu anneghi”, risponde il bimbo ritorcendo la maledizione sul cavaliere.
Le versioni in Child sono solo due: la versione A da Minstrelsy, Ancient and Modern (“L’arte dei menestrelli, antica e moderna”) 1818 di William Motherwell e la C dalla tradizione orale da Kells, contea di Dumfries and Galloway, riportata da un collaboratore del professore -essendo la B solo un frammento sempre da Minstrelsy. (cf)

VERSIONE A: Minstrelsy

Norman Kennedy di Aberdeen, Scozia in Ballads & Songs of Scotland, 1968, sulla melodia Rose Tree


I
“Where are you gang?”
quo’ the fause knight upon the road.
“I’m gang tae the school,”
quo’ the wee boy, an’ still he stood.
“What’s that upon your back?”
quo’ the fause knight upon the road.
“It’s only my school pack,”
quo’ the wee boy, an’ still he stood..
II
“Wha echt’s a’ thae sheep?”
quo’ the fause knight upon the road.
“My mither’s an’ my ain,”
quo’ the wee boy, an’ still he stood.
“How mony o’ them are mine?”
quo’ the fause knight upon the road.
“A’ them that hae blue tails,”
quo’ the wee boy, an’ still he stood..
III
“I wisht you were in yon tree,”
quo’ the fause knight upon the road.
“An’ a guid branch under me,”
quo’ the wee boy, an’ still he stood.
“An’ the branch for tae brak,”
quo’ the fause knight upon the road.
“An’ ye’s for tae fa’ doon,”
quo’ the wee boy, an’ still he stood.
IV
“I wisht you were in yon sea,”
quo’ the fause knight upon the road.
“An’ a guid boat under me,”
quo’ the wee boy, an’ still he stood.
“An’ the boat for to sink,”
quo’ the fause knight upon the road.
“An’ ye’s for to be drowned,”
quo’ the wee boy, an’ still he stood.
Traduzione italiana di Cattia Salto
I
“Dove stai andando?”
disse il falso cavaliere sulla strada
“Vado a scuola”
disse il bimbo su due piedi
“E cosa porti sulla schiena?”
disse il falso cavaliere sulla strada
“E’ soltanto la mia borsa dei libri”
disse il bimbo su due piedi
II
” Oh di chi sono tutte le pecore?”
disse il cavaliere sulla strada
“Di mia madre e mie”
disse il bimbo su due piedi
“Quante sono mie?”
disse il falso cavaliere sulla strada
“Quelle dalla coda blu”
dice il bimbo su due piedi
III
“Oh vorrei che tu fossi su quell’albero”
dice il falso cavaliere sulla strada
“Con un grosso ramo sotto di me”
dice il bimbo su due piedi
“E il ramo si romperà”
dice il falso cavaliere sulla strada
“E sicuramente cadrai”
dice il bimbo su due piedi
IV
“Oh vorrei che tu fossi in quel mare”
dice il falso cavaliere sulla strada
“E una buona barca sotto di me”
dice il bimbo su due piedi
“E la barca affonderà”
dice il falso cavaliere sulla strada
“E tu affogherai”
dice il bimbo su due piedi

La Tradizione orale

La ballata è stata trovata nella tradizione orale della Scozia, in America e in Canada. Una versione diventata “standard” viene da Tim Hart e Maddy Prior rielaborata da quella raccolta da Maud Long.

Maud Long di Hot Springs, North Carolina per Duncan Emrich, Biblioteca del Congresso, Washington, D. C., 1947, che la imparò dalla madre Jane Gentry, la quale era stata una delle cantanti intervistate da Cecil Sharp nel 1916.


I
“Where are you going?”
said the knight in the road.
“I’m going to my school,”
said the child as he stood.
He stood and he stood,
he well thought on, he stood,
“I’m going to my school,”
said the child as he stood..
II
“Oh, what do you study there?”
said the knight in the road.
“We learn the word of God,”
said the child as he stood.
He stood and he stood,
he well thought on, he stood,
“We learn the word of God,”
said the child as he stood.
III
“Oh, what are you eating there?”
said the knight in the road.
“I’m eating bread and cheese,”
said the child as he stood.
IV
“Oh, won’t you give me some?”
said the night in the road.
“No, nare a bite nor crumb,”
said the child as he stood.
V
“I wish you were in the sea,”
said the knight in the road.
“A good boat under me,”
said the child as he stood.
VI
“I wish you were in the sand,”
said the knight in the road.
“A good staff (1) in my hand,”
aid the child as he stood.
VII
“I wish you were in a well (2),”
said the knight in the road.
“And you that deep in Hell,”
said the child as he stood.
Traduzione italiana di Cattia Salto
I
“Dove vai?”
disse il cavaliere sulla strada
“Vado a scuola”
disse il bimbo su due piedi
su due piedi, su due piedi
ci ha pensato bene, su due piedi
“Vado a scuola”
disse il bimbo su due piedi
II
“Oh e cosa studi a scuola?”
disse il cavaliere sulla strada
“Studiamo la parola di Dio”
disse il bimbo su due piedi
su due piedi, su due piedi
ci ha pensato bene, su due piedi
“Studiamo la parola di Dio”
disse il bimbo su due piedi
III
” E cosa mangerai a scuola?”
disse il cavaliere sulla strada
“mangerò pane e formaggio”
disse il bimbo su due piedi
IV
“Oh me ne darai un poco?”
disse il cavaliere sulla strada
“No, nè crosta e nè briciola “
disse il bimbo su due piedi
V
“Magari tu fossi nel mare”
disse il cavaliere sulla strada
“Con una buona barca sotto di me”
disse il bimbo su due piedi
VI
“Magari fossi sulla spiaggia”
disse il cavaliere sulla strada
“Con un buon bastone in mano”
disse il bimbo su due piedi
V
“Magari fossi nel pozzo”
disse il cavaliere sulla strada
“E tu nel buco dell’Inferno”
disse il bimbo su due piedi

NOTE
1) bastone da passeggio, ma anche bastone del pastore
2) in altre versioni è il suono della campana che richiama il diavolo all’inferno

Tim Hart & Maddy Prior in Summer Solstice (1971)
A parte la melodia, il testo è stato semplificata rispetto alla versione di Maud Long, la loro versione è ripresa dagli Oysterband e dagli Owl Service


I
“Oh, what brings you here so late?”
said the knight on the road.
“I go to meet my God ,”
said the child as he stood.
And he stood and he stood,
And it’s well that he stood.
“I go to meet my God,”
said the child as he stood.
II
“Oh, how will you go by land?”
said the knight on the road.
“With a strong staff in my hand,”
said the child as he stood.
And he stood and he stood,
And it’s well that he stood.
“With a strong staff in my hand,”
said the child as he stood.
III
“Oh, how will you go by sea?”
said the knight on the road.
“With a good boat under me,”
said the child as he stood.
And he stood and he stood,
And it’s well that he stood.
“With a good boat under me,”
said the child as he stood.
IV
“Oh, me thinks I hear a bell.”
said the knight on the road.
“It’s ringing you to hell,”
said the child as he stood.
And he stood and he stood,
And it’s well that he stood.
“It’s ringing you to hell,”
said the child as he stood.
V
“Oh, what brings you here so late?”
said the knight on the road.
“I go to meet my God,”
said the child as he stood.
And he stood and he stood,
And it’s well that he stood.
“I go to meet my God,”
said the child as he stood.
Traduzione italiana di Cattia Salto
I
“Che ti porta da queste parti, così tardi?”
disse il cavaliere sulla strada
“Vado a incontrare il mio Dio”
disse il bimbo su due piedi
su due piedi, su due piedi
ed è un bene che fosse in piedi
“Vado a incontrare il mio Dio”
disse il bimbo su due piedi
II
” E come andrai via terra?”
disse il cavaliere sulla strada
“Con un grosso bastone in mano”
disse il bimbo su due piedi
su due piedi, su due piedi
ed è un bene che fosse in piedi
“Con un grosso bastone in mano”
disse il bimbo su due piedi
III
” E come andrai via mare?”
disse il cavaliere sulla strada
“Con una buona barca sotto di me”
disse il bimbo su due piedi
su due piedi, su due piedi
ed è un bene che fosse in piedi
“Con una buona barca sotto di me”
disse il bimbo su due piedi
IV
” Oh credo di sentire una campana”
disse il cavaliere sulla strada
“Ti sta chiamando all’inferno”
disse il bimbo su due piedi
su due piedi, su due piedi
ed è un bene che fosse in piedi
“Ti sta chiamando all’inferno”
disse il bimbo su due piedi
V
“Che ti porta da queste parti, così tardi?”
disse il cavaliere sulla strada
“Vado a incontrare il mio Dio”
disse il bimbo su due piedi
su due piedi, su due piedi
ed è un bene che fosse in piedi
“Vado a incontrare il mio Dio”
disse il bimbo su due piedi

Runa in Current Affairs 2014 (nel video in versione live) usano la stessa melodia ma ricombinano il testo degli Steeleye Span che lo avevano abbinato alla melodia “The Primrose Girl.”

Runa english version
I
“Oh, where are you going?”
says the false knight on the road.
“I’m going to me school,”
says the wee boy and still he stood.
“What is on your back?”
says the false knight on the road.
“Me bundles (1) and me books,”
says the wee boy and still he stood.
chorus
And he stood and he stood,
And it’s well that he stood.
Me bundles and me books,”
said the child as he stood.
II
“I came a-walking by your door,”
says the false knight on the road.
“That lay in your way,”
says the wee boy and still he stood.
“Flung your dog a stone,”
says the false knight on the road.
“I wish it was a bone,”
says the wee boy and still he stood.
III
“Oh, what sheep and cattle’s that?”
says the false knight on the road.
“They’re mine and me father’s,”
says the wee boy and still he stood.
“And how many shall be mine?”
says the false knight on the road.
“The ones that have the blue tail,”
says the wee boy and still he stood.
IV
“Oh, can I get a share o’ them?”
says the false knight on the road.
“You cannot get a share of them,”
says the wee boy and still he stood.
“And why the stick all in your hand?”
says the false knight on the road.
“To keep me from all cold and harm,”
says the wee boy and still he stood.
V
“Oh, I wish you were in yonder tree,”
says the false knight on the road.
“A ladder under me,”
says the wee boy and still he stood.
“The ladder it’ll break,”
says the false knight on the road.
“And you will surely fall,”
says the wee boy and still he stood.
VI
“I wish you were in yonder sea,”
says the false knight on the road.
“A good boat under me,”
says the wee boy and still he stood.
“The boat will surely sink,”
says the false knight on the road.
“And you will surely drown,”
says the wee boy and still he stood.
VII
“Has your mother more than you?”
says the false knight on the road.
“Oh, none of them for you,”
says the wee boy and still he stood.
“I think I hear a bell,”
says the false knight on the road.
“It’s ringing you to hell,”
says the wee boy and still he stood.
Traduzione italiana di Cattia Salto
I
“Dove stai andando?”
dice il falso cavaliere sulla strada
“Vado a scuola”
dice il bimbo su due piedi
“E cosa porti sulla schiena?”
dice il falso cavaliere sulla strada
“E’ soltanto la mia borsa dei libri”
dice il bimbo su due piedi
chorus
su due piedi, su due piedi
ed è un bene che fosse in piedi
“E’ soltanto la mia borsa dei libri”
disse il bimbo su due piedi
II
“Andavo a camminare vicino alla tua porta”
dice il falso cavaliere sulla strada
“Che si trova sulla tua strada”
dice il bimbo su due piedi
“Gettavi al tuo cane una pietra”
dice il falso cavaliere sulla strada
“Vorrei che fosse un osso”
dice il bimbo su due piedi
III
” Oh di chi sono le pecore e quella mandria?”
dice il falso cavaliere sulla strada
“Sono mie e di mio padre”
dice il bimbo su due piedi
“E quante diventeranno mie?”
dice il falso cavaliere sulla strada
“Quelle dalla coda blu”
dice il bimbo su due piedi
IV
” Oh Posso prenderne una parte?”
dice il falso cavaliere sulla strada
“non puoi prenderne una parte”
dice il bimbo su due piedi
“E perchè il bastone è solo nelle tue mani?”
dice il falso cavaliere sulla strada
“Per proteggermi dagli acciacchi e dai pericoli”
dice il bimbo su due piedi
V
“Oh vorrei che tu fossi su quell’albero”
dice il falso cavaliere sulla strada
“Una scala sotto di me”
dice il bimbo su due piedi
“La scala si romperà”
dice il falso cavaliere sulla strada
“E sicuramente cadrai”
dice il bimbo su due piedi
VI
“Oh vorrei che tu fossi in quel mare”
dice il falso cavaliere sulla strada
“Una buona barca sotto di me”
dice il bimbo su due piedi
“La barca di certo affonderà”
dice il falso cavaliere sulla strada
“E tu sicuramente affogherai”
dice il bimbo su due piedi
VII
” Oh di chi sono le pecore e quella mandria?”
dice il falso cavaliere sulla strada
“Sono mie e di mio padre”
dice il bimbo su due piedi”
Ha tua madre altri oltre a te?”
dice il falso cavaliere sulla strada
“Nessuno per te”
dice il bimbo su due piedi

NOTE
1) nelle versioni scozzesi è un bannock tipico pane/focaccia/dolce scozzese

FONTI
http://www.contemplator.com/america/school.html
http://bluegrassmessengers.com/recordings–info-fause-knight-upon-the-road.aspx
https://www.childballadrecordings.com/child-ballads?ballad_id=3
http://mainlynorfolk.info/steeleye.span/songs/falseknightontheroad.html
https://www.springthyme.co.uk/ballads/balladtexts/03_FalseKnight.html
https://www.8notes.com/scores/4431.asp
https://fyreflybooks.wordpress.com/2009/04/28/charles-vess-the-book-of-ballads/
https://geekdad.com/2018/02/charles-vess-brings-magic-life-book-ballads/
https://mudcat.org/thread.cfm?threadid=82164

Pubblicato da Cattia Salto

folklorista delle Terre Celtiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.