Crea sito
Terre Celtiche Blog

Where Braving Angry Winter’s Storms

Margaret Chalmers Where Braving Angry Winter's Storms
Margaret Chalmers

Where Braving Angry Winter’s Storms è la canzone scritta da Robert Burns in omaggio ad una delle sue tante “lassies”: Margaret Chalmers che il poeta-contadino chiese in moglie nell’autunno del 1787.

Burns le dedicò due poesie ‘My Peggy’s Charms’ e ‘Where, Braving Angry Winter’s Storms’.Peggy era figlia di un piccolo tenutario agricolo caduto in dissesto finanziario e ai tempi in cui conobbe Robbie, viveva con la famiglia come fittavoli alla Braehead Farm su Haugh Road di Mauchline .
Non priva di una discreta conoscenza letteraria, la fanciulla era musicista e cantante. Di sicuro i due si conobbero durante il loro rispettivo soggiorno nell’ottobre del 1787 nella tenuta di Harviestoun presso Gavin Hamilton amico e mecenate di Robbie e parente di Peggy.
I due ebbero anche modo di frequentarsi ad Edimburgo dove tra il 1786 e il 1787 Peggy visse con la madre Euphemia Chalmers nata Murdoch figlia dell’ultimo Laird di Cumloddan nella Stewartry di Kircudbright . Peggy però sposò il banchiere Lewis Hay nel dicembre del 1788.

Nelle ultime lettere che il bardo le scrisse (il carteggio tra i due andò per lo più distrutto) leggiamo

When I think of you – hearts the best, minds the noblest, of human kind – unfortunate, even the shades of life – when I think I have met with you, and have lived more of a real life with you in eight days, that I can do with almost anybody I met in eight years. When I think on the improbability of meeting you again in this world – I couls sit down an cry like a child

Quando penso a te – tra i migliori cuori, le menti più nobili, del genere umano – sfortunato, anche nell’ombra della vita – quando penso di averti incontrato e di aver vissuto una vita più reale con te in otto giorni, di quella che potrei avere in otto anni con quasi chiunque altra abbia incontrato. Quando penso all’improbabilità di incontrarti di nuovo in questo mondo, mi siedo a piangere come un bambino

Where Braving Angry Winter’s Storms

Where Braving Angry Winter’s Storms fu pubblicata nello Scots Musical Museum del 1788. Scrive Robert Burns nelle note “this song I composed on one of the most accomplished of women, Miss Peggy Chalmers that was, now Mrs Lewis Hay of Forbes and Co’s bank, Edinburgh”. La melodia, una slow air dal titolo ” Lamentation for Abercairny ” (Lamentation For James Moray Of Abercairny), è stata composta dal violinista Neil Gow nel 1784 dedicata alla Duchessa di Atholl, sua mecenate.

Kirsten Easdale in Burns The Complete Songs, Vol. 9
David McKenzie

Where, braving angry winter’s storms,
The lofty Ochils rise,
Far in their shade my Peggy’s charms
First blest my wondering eyes;
As one who by some savage stream
A lonely gem surveys,
Astonish’d, doubly marks it beam
With art’s most polish’d blaze.

Blest be the wild, sequester’d shade,
And blest the day and hour,
Where Peggy’s charms I first survey’d,
When first I felt their pow’r!
The tyrant Death, with grim control,
May seize my fleeting breath;
But tearing Peggy from my soul
Must be a stronger death.

Dove sfidando le furiose bufere invernali
s’innalzano le maestose Ochil
lontano nella loro ombra il fascino della mia Peggy
subito deliziò il mio sguardo meravigliato:
come colui che nei pressi di un ruscello indomito
osserva una gemma solitaria,
due volte stupito, è marchiato a fuoco
da una fiamma più brillante dell’Arte

Sia benedetta la radura selvaggia e remota,
E benedetto il giorno e l’ora,
Dove ho osservato per la prima volta il fascino di Peggy,
La prima volta che ho sentito il suo potere!
La Morte tiranna con un truce comando
Può afferrare il mio fugace respiro,
Ma strappare Peggy dalla mia anima
sarebbe una morte maggiore.

LINK
Where, Braving Angry Winter’s Storms (robertburnsfederation.com)
http://www.robertburns.org/works/196.shtml
http://www.burnsscotland.com/items/v/volume-ii,-song-195,-page-203-where-braving-angry-winters-storms.aspx
Where braving angry Winter’s storms (Kirsten Easdale & Gregor Lowry)Where braving angry Winter’s storms (Burns and the fiddle project)
https://thesession.org/tunes/11771

Pubblicato da Cattia Salto

Amministratore e folklorista di Terre Celtiche Blog. Ha iniziato a divulgare i suoi studi e ricerche sulla musica, le danze e le tradizioni d'Europa nel web, dapprima in maniera sporadica e poi sempre più sistematicamente sul finire del anni 90 tramite il sito dell'associazione L'ontano [ontanomagico.altervista.org]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.