Crea sito
Terre Celtiche Blog

The Gallant Frigate Amphitrite

Una canzone per la ricreazione dei marinai (forebitter songs) dalle origini poco chiarite. All’inizio s’intitolava ‘Rounding the Horn’ ed era l’omaggio ad uno degli ultimi grandi velieri che ancora navigavano nelle acque del Pacifico. Poi porti e nome della nave variarono a seconda di chi cantava. Nel 1907 Anne Gilchrist raccolse una versione dal marinaio William Bolton che disse di essere l’autore di un paio di strofe. La melodia è una variante di Dives and Lazarus

Brian of Holcombe

Ian Giles in Sea Shanties: Rousing Songs from the Age of Sail 2002

Kimber’s Men in Don’t Take the Heroes 2006

Steeleye Span in Cogs, Wheels and Lovers 2009


I
The gallant frigate Amphitrite (1),
she lay in Plymouth Sound (2)
Blue Peter (3) at her fore-mast head
for she was outward bound
We were waiting there for orders
to send us far from home
Our orders came for Rio,
and thence around Cape Horn
II
When we arrived at Rio
we prepared for heavy gales
We set up all our rigging, boys,
and bent on all new sails
From ship to ship they cheered us
as we did sail along
And wished us pleasant weather
in the rounding of Cape Horn
III
While beating off Magellan Straits (4)
it blew exceeding hard
While shortening sail, two gallant tars
fell from the topsail yard
By angry seas the ropes
we threw from their poor hands were torn
We were forced to leave them
to the sharks that prowl around Cape Horn
IV
When we got round the Horn, me boys,
we had some glorious days
And very soon our killick
dropped in Valparaiso Bay
Then pretty girls come down in flocks,
I solemnly declare
They’re far before them Plymouth girls
with the long and the waving hair
V
They love a jolly sailor when he spends his money free
They’ll laugh and sing and merry merry be
and have a jovial spree
And when your money is all gone,
they won’t on you impose
They are not like them Plymouth girls
that’ll pawn and sell your clothes
VI
Farewell to Valparaiso, and farewell for a while
Likewise to all them Spanish girls
along the coast of Chile
And if ever I live to be paid off,
I’ll sit and sing this song
God bless them pretty Spanish girls
we left around Cape Horn

Traduzione italiana di Cattia Salto
I
L’intrepida fregata Anfitrite,
era in rada nella Baia di Plymouth
l’insegna blu issata all’albero maestro
perchè era pronta alla partenza,
stavamo aspettando gli ordini
che ci avrebbero mandati lontano da casa
fummo mandati a Rio,
e poi a doppiare l’Horn
II
Quando arrivammo a Rio
ci preparammo per forti venti
sistemammo tutto il sartiame, ragazzi,
e fissammo tutte le nuove vele,
da nave a nave ci salutavano
mentre costeggiavamo
e ci auguravano un bel tempo
nel doppiare Capo Horn
III
Mentre superavamo lo stretto di Magellano
iniziò a soffiare un vento forte
mentre riducevamo la vela, due validi marinai
caddero dal pennone della vela di gabbia
dai marosi agitati, le cime che lanciammo,
dalle loro povere mani furono strappate
fummo costretti a lasciarli
agli squali che vanno a caccia nel Capo Horn
IV
Quando doppiamo l’Horn, ragazzi,
passammo dei giorni gloriosi
e ben presto gettammo
l’ancora nella Baia di Valparaiso
allora le belle ragazze vennero a frotte,
e io dichiaro solennemente
che sono molto più avanti di quelle di Plymouth
con i capelli lunghi e ondulati
V
Amano l’allegro marinaio che spende i soldi con facilità
Rideranno e canteranno e saranno felici, felici
e faranno un’allegra baldoria
e quando i soldi saranno finiti,
non si approfitteranno di te,
non sono come le ragazze di Plymouth
che impegnano e vendono i tuoi vestiti
VI
Addio a Valparaiso, addio per un po’
come anche a tutte quelle ragazze spagnole
della costa del Cile
e finchè vivo e campo,
mi siederò a cantare questa canzone
Dio benedica quelle ragazze spagnole
che lasciammo a Capo Horn

NOTE
in Ralph Vaughan Williams e A.L. Lloyd, The Penguin Book of English Folk Songs 1956
1) altri nomi Garibaldi, Conway, Hero, California. Un vascello di nome Amphitrite salpò da Londra il 28 agosto 1833 con 136 passeggeri, – donne condannate alla detenzione nella colonia penale di Botany Bay; un paio di giorni dopo s’incagliò al largo di Boulogne, ma il capitano rifiutò l’assistenza, pensando che con l’alta marea la nave si sarebbe liberata. Purtroppo le onde dell’alta marea si fracassarono contro la nave riducendola in pezzi, solo due membri dell’equipaggio riuscirono a salvarsi per raccontare la storia continua. Di tutt’altro tenore la storia raccontata in questa canzone dei marinai
2) altri porti Liverpool, Boston
3) blue-peter è una bandiera marittima che rappresenta convenzionalmente una P maiuscola, blu con un rettangolo bianco in mezzo, che significa “in partenza” e segnala ai marinai che la nave sta per partire, così richiamando tutti i membri dell’equipaggio a ritornare a bordo.
4) la nave non percorre lo stretto di Magellano ma preferisce doppiare l’Horn, il passaggio per lo stretto era più lento, si doveva attraversare un tratto di mare stretto, tra coste frastagliate con pericolose rocce affioranti, con venti e correnti molto forti. Doppiare l’Horn non era meno pericoloso: onde altissime e venti ghiacciati molto forti che potevano portare tempeste mortali.(vedi)

LINK
https://www.8notes.com/scores/6114.asp
http://mysongbook.de/msb/songs/g/gallanfr.html
https://mainlynorfolk.info/lloyd/songs/roundingthehorn.html
https://www.nla.gov.au/blogs/treasures/2014/03/17/melancholy-and-dreadful-loss-of-the-amphitrite
https://www.nla.gov.au/stories/blog/treasures/2014/03/28/dreadful-loss-of-the-amphitrite-part-2

Pubblicato da Cattia Salto

Amministratore e folklorista di Terre Celtiche Blog. Ha iniziato a divulgare i suoi studi e ricerche sulla musica, le danze e le tradizioni d'Europa nel web, dapprima in maniera sporadica e poi sempre più sistematicamente sul finire del anni 90 tramite il sito dell'associazione L'ontano [ontanomagico.altervista.org]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.