Down by the Glenside (The bold fenian men)

An Irish rebel song written by Peadar Kearney member of the Irish Republican Brotherhood (the brotherhood of the Republican Army), created with the aim of freeing Ireland from the English domain.
In Irish mythology, the Fenians (fianna) were the followers of the hero Finn Mac Cumhail, a group of hunter-warriors who worked outside the social structure of the Clans, indomitable warriors devoted to defending Ireland from enemy incursions. 
In their honor the members of the Brotherhood wanted to be called Fenian Brotherhood.
The song is a call to arms for the Easter Rising of 1916 in remembering the insurgents of the last armed revolt.
Una irish rebel song scritta da Peadar Kearney membro della Fratellanza repubblicana irlandese (the brotherhood of the Republican Army), creata con lo scopo di liberare l’Irlanda dal dominio inglese.
Nella mitologia irlandese, i feniani (fianna) erano i seguaci dell’eroe Finn Mac Cumhail, un gruppo di cacciatori-guerrieri che operava al di fuori dell struttura sociale dei Clan, indomiti guerrieri votati alla difesa dell’Irlanda dalle incursioni del nemico. Continua
In loro onore i membri della Fratellanza vollero chiamarsi Feniani (Fenian Brotherhood ).
La canzone è una chiamata alle armi per la rivolta di Pasqua  (Easter Rising) del 1916 nel ricordare gli insorti della precedente rivolta armata.


The melody takes up an old tune “My Name Is Bold Kelly” collected by P.W. Joyce in Old Irish Folk Music & Songs (1909)
La melodia riprende quella di “My Name Is Bold Kelly” raccolta da  P.W. Joyce in Old Irish Folk Music & Songs (1909)

Kay McCarthy in Roisin Dubh 1978

Cathy Jordan & The Unwanted in “All The Way Home” 2002

Omnia in “Crone of War”  2004

or the Unplagged version from the ‘Pagan Folk Lore’ DVD
oppure la versione Unplagged dal Dvd ‘Pagan Folk Lore’ 


I
‘Twas down by the glenside,
I met an old woman (1)
A-plucking young nettles,
she ne’er saw me coming
I listened a while to the song
she was humming
“Glory O, Glory O,
to the bold Fenian men”
II
‘Tis many long years since
I saw the moon beaming
On strong manly forms
and their eyes with hope gleaming
I’ll see them again,
through all my sad dreams
Glory O, Glory O,
to the bold Fenian men
III
Some died by the glenside,
some died near a stranger
And wise men have told us
that their cause was a failure
But they loved their old Ireland
and they never feared danger
Glory O, Glory O,
to the bold Fenian men
IV
I passed on my way,
Gods be praised that I met her
Be life long or short,
sure I’ll never forget her
We may have brave men,
but we’ll never have better
Glory O, Glory O,
to the bold Fenian men

Traduzione italiano Cattia Salto
I
Giù per i fianchi della valle
incontrai una vecchia
che raccoglieva giovani ortiche
lei non si accorse del mio arrivo
e l’ascoltai un momento
mentre canticchiava
“Gloria, Gloria
ai valorosi Feniani”
II
” Sono passati molti anni da quando
vidi la luna risplendere
sui corpi di forti maschi
e i loro occhi luccicanti di speranza,
li rivedrò
nei miei tristi sogni
“Gloria, Gloria
ai valorosi Feniani”
III
Alcuni morirono sul fianco della collina
altri morirono accanto allo straniero
e i saggi ci dissero
che la loro causa fu un fallimento,
ma loro amarono la vecchia Irlanda
e non paventarono mai il pericolo
“Gloria, Gloria
ai valorosi Feniani”
IV
Ho continuato il mio cammino
ringraziando gli Dei per averla incontrata
siano gli anni che mi restano tanti o pochi,
di sicuro non la dimenticherò mai
potremmo avere uomini coraggiosi
ma non ce ne saranno mai di migliori
“Gloria, Gloria
ai valorosi Feniani””

FOODNOTE
1) the old woman is clearly the personification of Ireland in the guise of Old Goddess, an “poor old woman”, Mrs Katty Hualloghan – Cathleen or Kathleen Nì Houlihan-, mistress of four green fields (ie the four provinces in which Ireland is traditionally divided). The name is also the title of a play by W.B. Yeats and Lady Augusta Gregory set in 1798.
la vecchia è chiaramente la personificazione dell’Irlanda nella veste di Vecchia Dea, una “povera vecchia”, la signora Katty Hualloghan – Cathleen o Kathleen Nì Houlihan-,  padrona di quattro campi verdi (cioè le quattro province in cui è divisa per tradizione l’Irlanda). Il nome è anche il titolo di una opera teatrale di W.B. Yeats e Lady Augusta Gregory ambientata nel 1798.
continua

LINK
https://terreceltiche.altervista.org/ossians-lament/
http://irishdrinkingsongs.net/bold-fenian-men-rebel-song/
https://www.itma.ie/digital-library/score/pw-joyce-old-irish-folk-music-248
https://www.itma.ie/ga/digital-library/score/goodman-vol-1-416

EILEEN OGE

Il brano è stato scritto per la parte testuale da Percy French nel 1891, cantautore irlandese e scrittore di teatro, la musica è probabilmente dell’amico e collaboratore Houston Collisson con il quale calcò le scene della Gran Bretagna e Irlanda diventando famoso nei mondo dei Music-hall (fecero anche un tour in Nord America e nelle Indie Occidentali).

percy-french-homePercy French (1845-1920) nato da una famiglia benestante di Roscommon, era una persona eclettica, bruciata dall’arte e costretto negli studi scientifici; fortunatamente invece di avviarsi verso una carriera di ingegnere civile, si è indirizzato prima al giornalismo e al teatro e poi si è dedicato a tempo pieno alla sua passione: comporre e cantare canzoni comiche e satiriche (era anche portato per la pittura e fu un prolifico pittore di paesaggi); la sua verve di entertainer gli era così connaturata che si narra un aneddoto in merito a una causa portata in tribunale per diffamazione a causa della sua canzone ‘Are Ye Right There Michael’ nella quale prendeva in giro la pessima gestione della ferrovia della contea di Clare. All’udienza del processo intentato dalla Compagnia Ferroviaria Percy arrivò in ritardo e al Giudice irritato e offeso ha risposto: ‘Your honour, I travelled by the West Clare Railway’.
GUIDA ALL’ASCOLTO
Il giorno del matrimonio di Avelina (la giovane: oggi più conosciuto come acronimo óg o oge in gaelico significa “young”) è giorno di lutto per i tanti suoi spasimanti i quali si sono visti soffiare una grande bellezza da Big McGrath: abituata ad avere tutti ai suoi piedi la ragazza si è sentita attratta dall’unico che le mostrava indifferenza, così il consiglio finale per chi vuole conquistare una bella ragazza è “If you want them to run after you just walk the other way”
Possiamo quindi ritenerla una risposta comica alle ballate cosiddette della “Falsa Sposa” che affrontano il tema dell’amore non corrisposto (vedi) tra le quali si annovera anche Bhríd Óg Ní Mháille la dolente slow air diffusa nel Donegal in cui l’innamorato si dispera per essere stato abbandonato da una donna bellissima di nome Bridget (vedi)
LA MELODIA
E’ una hornpipe (vedi) spesso suonata in set per musiche da danza
ASCOLTA De Danann la melodia suonata in set con “The Rights of Man” (un po’ veloci come hornpipes, ma l’esecuzione ha fatto scuola)
ASCOLTA Liz Knowles la melodia è suonata in modo più cadenzato, in set con “Byrns March
ASCOLTA Dubliners, non poteva mancare la versione “tradizionale” dei “dublinesi”
ASCOLTA Mike Considine in Continental Drift 1992: interessante questa versione per voce e bodhran che si conclude con la danza portata e cadenzata da organetto e violino
ASCOLTA Irish Descendants in Across The Water 2004, una versione con batteria suonata come un ballabile con belle fioriture dell’organetto e del violino
ASCOLTA Cathy Jordan live 2012: l’interpretazione vocale più interessante dalla voce leader dei Dervish nel suo tour di debutto come solista, quasi jazzata

Eileen Oge, an’ that the darlin’s name is
Through the barony her features they were famous
If we loved her who is there to blame us
For wasn’t she the Pride of Petravore(1).
But her beauty made us all so shy
Not a man could look her in the eye
Boys! O boys! Sure that’s the reason why
We’re in mournin’ for the Pride of Petravore
CHORUS
Eileen Oge! Me heart is growin’ grey
Ever since the day you wandered far away
Eileen Oge! There’s good fish in the see,(2)
But there’s no one like the Pride of Petravore.
II
Friday at the Fair of Ballintubber(3),
Eileen met McGrath, the cattle jobber(4),
I’d like to set me mark upon the robber,
For he stole away the Pride of Petravore.
He never seem’d to see the girl at all,
Even when she ogle’d him underneath her shawl,
Lookin’ big and masterful, when she was looking small,
Most provokin’ for the Pride of Petravore.
III
So it went as it was in the beginning,
Eileen Oge was bent upon the winning,
Big McGrath contentedly was grinning,
Being courted by the Pride of Petravore.
Sez he, ‘I know a girl that could knock you into fits,'(5)
At that Eileen nearly lost her wits.
The upshot of the ruction was that now the robber sits,
With his arm around the Pride of Petravore.
IV
Boys, oh boys! with fate ‘tis hard to grapple,
Of my eye ‘tis Eileen was the apple.
And now to see her walkin’ to the chapel
Wid the hardest featured man in Petravore.
And now, me boys, this is all I have to say,
When you do your courtin’ make no display,
If you want them to run after you just walk the other way,
For they’re mostly like the Pride of Petravore.

NOTE
1) Petravore sta per “Pedar a Voher’s” (dal gaelico Peadar A(n) Bhóthairin inglese Peter of the Roads) era il nome di un pub ovvero una locanda del XVII-XVIII secolo collocato in un crocevia a Tullynamoltra (vedi)
2) il noto detto scozzese “ci sono molti pesci nel mare” è una frase consolatoria che in genere si dice a chi resta solo alla fine di una storia d’amore.
3) Ballintubber si trova nella contea di Mayo nell’Ovest d’Irlanda, è un antico villaggio conosciuto per la sua Abbazia
4) Cattle Jobber: buyer & seller of cattle
5) to knock someone into fits = beat someone hollow. Il senso della frase è che c’è un’altra bella più bella di Eileen per la quale la ragazza si roderebbe dall’invidia.

TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
I
La giovane Eileen, e che bel nome, nella contea i suoi lineamenti erano famosi, chi può biasimarci se l’amavamo perchè era l’orgoglio di “Peter del crocicchio”. Ma la sua bellezza ci rendeva tutti timidi nessun uomo poteva sostenerne lo sguardo Ragazzi! Oh Ragazzi! Questo è esattamente il motivo per cui siamo in lutto per l’orgoglio di “Peter del crocicchio”(1)
CORO
Giovane Eileen! Il mio cuore è diventato triste da quando te ne sei andata via
Giovane Eileen! C’è tanto pesce in mare(2) ma nessuno è come l’orgoglio di “Peter del crocicchio”
II
Venerdì alla fiera di Ballintubber(3) Eileen incontrò McGrath, il mercante di bestiame(4) vorrei mettere il mio marchio sul ladro che rubò l’orgoglio di “Peter del crocicchio” Non ha mai dato segno di vedere la ragazza anche quando lei lo adocchiava da sotto lo scialle tanto grande e maestoso quando lei sembrava piccola ma più stimolante per l’orgoglio di “Peter del crocicchio”
III
Così è andata fin dal principio la giovane Eileen era decisa a vincere il grande McGrath soddisfatto sorrideva, essendo corteggiato dall’orgoglio di “Peter del crocicchio” Disse lui “Conosco una ragazza che potrebbe scioccarti”(5) Al che Eileen quasi perse il senno. Il risultato del putiferio è che ora il ladro si trova con il braccio attorno all’orgoglio di “Peter del crocicchio”
IV
Ragazzi! Oh Ragazzi! Com’è duro affrontare il destino, ai miei occhi Eileen era la mela. E ora vedere lei che cammina nella cappella con l’uomo più tosto di “Peter del crocicchio” ragazzi, tutto quello che ho da dire quando il vostro corteggiamento non ha successo se volete che loro vi corrano dietro allora andate dall’altra parte perchè esse sono per lo più come l’orgoglio di “Peter del crocicchio”

FONTI
http://www.culturenorthernireland.org/article/18/the-mountains-of-mourne-sweep-down-to-the-sea http://percyfrench.co.uk/paintings/ http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=82749 http://thesession.org/tunes/82 http://www.irishtune.info/tune/575/