We’ll pay Paddy Doyle for his boots!

Read the post in English

“We’ll pay Paddy Doyle for his boots!” (in italiano “Pagheremo Paddy Doyle per i suoi stivali!”) titolo di una popolare seppur breve sea shanty, significa molto più della sua traduzione letterale.

PADDY DOYLE A BOARDING MASTER..

Secondo Stan Hugill, Paddy Doyle è il prototipo dei boarding masters:  Joanna Colcord lo indentifica erroneamente con Paddy West. (vedi prima parte)

Le “boarding houses” sono pensioni per marinai, presenti in ogni grande porto di mare. “Sono tenute da procuratori d’imbarco (boarding masters), di dubbia reputazione, che i marinai definiscono «arruolatori», i quali forniscono «indifferentemente alloggio e imbarco». Spesso accolgono i marinai «a credito». Sull’anticipo ricevuto dai pensionanti all’atto dell’arruolamento, si rifanno del vitto e dell’alloggio, e con il resto forniscono loro abbigliamento e attrezzature di scarsa qualità“. (Italo Ottonello).
Nella sacca che il marinaio si portava a bordo c’erano di solito: giaccone, tela cerata, stivali da mare, cintura di pelle, coltellino nel suo fodero e un chilo di trinciato.
Così il primo mese (o i primi mesi a seconda dell’anticipo) il marinaio lavora per pagare il boarding master, “We’ll pay Paddy Doyle for his boots!”

una tipica boarding house di Liverpool

O UN CALZOLAIO?

Secondo altre interpretazioni Paddy Doyle era un bravo calzolaio di Liverpool  “noto a tutti i “topi di sentina” * che salpavano da quel porto per la qualità dei suoi stivali da mare, e amato per la sua disponibilità a fidarsi di ogni marinaio sul prezzo di un paio, quando era in partenza per attraversare “il grande stagno” .” (Fred H. Buryeson)
*  “packet rats” letteralmente “topi delle navi di linea”, termine gergale con cui venivano chiamati i marinai

SEA SHANTY

Perfetta shanty per alaggi brevi, usata espressamente per raccogliere le vele sui pennoni o per serrarle.

Il brano è corto perché il lavoro non dura molto. Così scrive A.L. Lloyd “Questa è una delle poche shanty adatte per raccogliere le vele sui pennoni o per serrarle. Gli uomini in alto, avvolgendo la vela, stringevano stretto la tela tra le mani fino a formare un lungo involto, il “salsicciotto”. Per sollevare il salsicciotto sul pennone, e issarlo in posizione, era necessario un forte sollevamento. Bunt shanties differiscono dalle altre in quanto impiegavano poche voci e venivano cantate in coro per tutto il tempo. Paddy Doyle, il cattivo della shanty, era un procuratore d’imbarco di Liverpool. “E prosegue in un altro commento” Gli uomini stanno in piedi sul  marciapiede e, sporgendosi sul pennone, afferrano la vela ammucchiata e provano a sollevare la “salsiccia” di tela sul pennone, preparatoria per serrarla. Il grande strappo di solito arriva sull’ultima parola del verso, a volte viene cantato come “Pay Paddy Doyle!” Ma se la tela era bagnata e pesante, erano necessari diversi tentativi prima che la vela fosse imbrogliata “

Assassin’s Creed Black Flag

The Clancy Brothers&Tommy Makem

Paul Clayton  che aggiunge il verso “For the crusty old man on the poop”


To me Way-ay-ay yah!(1)
We’ll pay Paddy Doyle(2) for his boots!
We’ll all drink whiskey(3) and gin!
We’ll all shave under the chin!
We’ll all throw mud at the cook(4)!
The dirty ol’ man’s on the poop (5)!
We’ll bouse (6) her up and be done!
We’ll pay Paddy Doyle for his boots! (7)
Traduzione italiana Cattia Salto
Con me tira-a-ah
Pagheremo Paddy Doyle per i suoi stivali!
Berremo tutti whisky e gin
Ci raseremo tutti sotto il mento,
getteremo tutti fango sul cuoco!
Lo sporco capitano è sulla poppa!
La isseremo a posto
Per pagare a Paddy Doyle i suoi stivali!

NOTE
1) la frase così come scritta è più una non sense rispetto ad altre versioni come “Yes (yeo), aye, and we’ll haul, aye” (in italiano: Sì, sì, e aleremo, sì). L’accento più forte cade sull’ultima sillaba del verso quello corrispondente alla manovra di strappo per l’issaggio di una vela
2) In altre versioni sono utilizzati termini più marinareschi e inerenti ai gesti impiegati: We’ll tauten the bunt, and we’ll furl, aye (in italiano:Teseremo gl’imbrogli, e serreremo, sì) We’ll bunt up the sail with a fling, aye (in italiano: imbroglieremo la vela in un baleno, sì)  We’ll skin the ol’ rabbit an’ haul, aye (in italiano: Serreremo la vela e aleremo, sì). Così ci illumina Italo Ottonello ” Per serrare è necessario che gli uomini, alati gl’imbrogli, «raccolgano la vela» impugnando una piega della tela il più possibile al disotto di loro, la sollevino [skin the rabbit] e la ripieghino sul pennone. Lo shanty sincronizza i movimenti per effettuare la manovra
3) oppure brandy
4) letteralmente “gettare fango sul cuoco” è un modo di dire per insultare o parlar male
5)
poop significa sia poppa (nave) che cacca, in senso lato sporco
6) bouse
= termine nautico i suoi significati: 1) To haul in using block and tackle. 2) To secure something by wrapping with small stuff. 3) To haul the anchor horizontal and secure it so that it is clear of the bow wave. Nel contesto il riferimento è alla vela che raccolta in un “salsicciotto” viene sollevata per fissarla al pennone
7) Nel contesto della shanty il marinaio si lamenta del vitto e della disciplina e anche di dover pagare Paddy Doyle per la sua fornitura scadente!

FONTI
http://www.contemplator.com/sea/paddyd.html
http://mainlynorfolk.info/lloyd/songs/paddydoyle.html
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=135246
http://www.liverpoolpicturebook.com/2013/01/WGHerdman.html

7 pensieri su “We’ll pay Paddy Doyle for his boots!”

  1. wonderful publish, very informative. I’m wondering why the opposite specialists of this sector don’t realize this.
    You must continue your writing. I’m sure, you’ve a huge readers’ base already!

  2. Admiring the commitment you put into your website and in depth information you offer.
    It’s awesome to come across a blog every once in a while that isn’t the same outdated
    rehashed information. Wonderful read! I’ve saved your site and I’m
    adding your RSS feeds to my Google account.

  3. Thanks for every other great article. Where else could anybody get that kind of info in such
    a perfect method of writing? I’ve a presentation subsequent week,
    and I’m at the look for such info.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.