Crea sito
Terre Celtiche Blog

Kywitt! Kywitt! -Caprice

Fairy music created by a talented character, Anton Brejestovski, musician and composer founder of The Caprice, the Russian neo-classical-fairy music group (Atmospheric Gothic) active since 1996. Musica delle fate creata da un personaggio talentuoso, Anton Brejestovski, musicista e compositore fondatore dei Caprice, il gruppo russo di musica neo-classica-fairy attivo dal 1996. 

Caprice in 2011, shortly after their tenth studio album Masquerade had been released. From left to right: Anton Brejestovski (music, keyboards), Alexey Bazhalkin (bassoon), Alexandra Korzina (violin), Inna Brejestovskaya (voice), Tanya Strunina (harp), Anton Konchakov (clarinet), Vladimir Bobovnikov (flute) 

Kywitt! Kywitt!

Kywitt! Kywitt! began when in November 2006 I was reading the Grimm brothers tales translated by Zhukovsky. I saw this funny Kywitt! Kywitt! poem – and this is how the first song was born. Then in one of my books about elves, faeries, magic arts etc., I read a story about a humpback hearing elves singing “Monday Tuesday…” and then interrupting because they couldn’t finish the song. The humpback sang “… and Wednesday” and did it so well that the grateful faeries removed his hump! This was the direction for the whole album – FAERIE tales! ” (Anton Brejestovski)
“Kywitt! Kywitt! È iniziato quando nel novembre 2006 stavo leggendo le Fiabe dei fratelli Grimm tradotti da Zhukovsky. Ho visto questa divertente poesia Kywitt! Kywitt! – ed è così che è nata la prima canzone. Poi in uno dei miei libri sugli elfi, fate, arti magiche ecc., ho letto una storia di un gobbo che sentì gli elfi cantare “lunedì martedì …” e poi interrompersi perché non potevano finire la canzone. Il gobbo cantò “… e mercoledì” e lo fece così bene che le fate riconoscenti gli hanno rimosso la gobba! Questa fu la direzione per l’intero album – Racconti di FATE! ” (Anton Brejestovski)

The album that marks a rock turning point in the sonorities of the neo-classical Muscovite group: electric guitar, bass and drums and synthesizers join the typical instruments of chamber music.
L’album che segna una svolta rock nelle sonorità del gruppo neo-classico moscovita: chitarra elettrica, basso e batteria e sintetizzatori si affiancano agli strumenti tipici della musica da camera.

Tracklist
01. Dundellion Wine (Anton Brejestovski)
02. Monday, Tuesday (Anton Brejestovski; lyrics by traditional)
03. Kywitt! Kywitt! (Anton Brejestovski, The Grimm Brothers)
04. Adew, Sweet Amarillis (Anton Brejestovski; lyrics by Anonymous- John Wilbye)
05. Mary Morison (Anton Brejestovski, Robert Burns)
06. Philomel With Melody (Anton Brejestovski, William Shakespeare)
07. Christmas Lullaby (Anton Brejestovski)
08. Blacksmith (Anton Brejestovski/traditional; lyrics by traditional)
09. The Dusk Of Kimmeria (Anton Brejestovski; lyrics by M. Voloshin)
10. More (Anton Brejestovski)
11. Peggy O (Anton Brejestovski-traditional; lyrics by traditional)
12. Fae Fae Fae Fae Fae Fae Fae (Anton Brejestovski,  Felicia Dorothea Browne Hemans)

Kywitt! Kywitt!: the yuniper tree
[la fiaba del Ginepro]

La fiaba racconta di un bambino costantemente odiato e picchiato dalla matrigna, la quale, posseduta dal demonio, un giorno arriva addirittura a decapitarlo.

Impaurita dalle conseguenze di quel gesto, la donna riattacca la testa del bambino al collo con un fazzoletto e decide di fingere che sia vivo – particolare abbastanza macabro – finché la sorellastra non si accorge del contrario.

Ma non finisce qui: la madre arriva addirittura a far credere alla figlia di essere stata lei a uccidere il fratello, così le due decidono di cucinarlo e di darlo in pasto al padre per cena. La sorella ne seppellisce le ossa sotto un ginepro, e queste si tramutano in un uccellino.

Solo alla fine della fiaba il bambino riprenderà le sue sembianze e ucciderà la matrigna, tirandole una macina da mulino sulla testa. (da qui)

Music by Anton Brejestovski,
Lyrics by The Grimm Brothers
Caprice in Kywitt! Kywitt! 2008


I (x2)
Kywitt! Kywitt!
Mein Mutter, der mich schlacht’,
mein Vater, der mich aß,
mein Schwester, der Marlenichen,
sucht alle meine Benichen,
bind’t sie in ein seiden Tuch,
bind’t sie in ein seiden Tuch,
legt’s unter den Machandelbaum.
legt’s unter den Machandelbaum.  
Kywitt, kywitt, Kywitt, kywitt, 
wat vör’n schöön Vagel bün ik!
II (2)
Wolf and horse, old signs of might
Lend your strength to me this night
The pain and grief they so easily give
Must be returned so they may live
To know and feel what they have done
And change their ways with harm to none
Send back the pain, teach them this night
(And help them do what they know is right
And help them do what they know is right)
Traduzione italiano Cattia Salto 
I
Ciuì, ciuì, (1)
«Mia madre mi ammazzò,
mio padre mi mangiò,
mia sorella Marilena
l’ossa mie tutte raduna;
nella seta le ha legate,
nella seta le ha legate,
sotto il ginepro celate
sotto il ginepro celate.
Ciuì, ciuì, Ciuì, ciuì,
che bell’uccello è qui!»
II (2)
Lupo e cavallo, vecchi segni di potere
prestatemi la vostra forza stanotte
la pena e il dolore che loro tanto facilmente danno, devono essere restituiti così che possano vivere, per conoscere e sentire ciò che hanno fatto e cambiare i loro modi per non nuocere più./ Rigettate il dolore, insegnate loro stanotte
(e aiutateli a fare ciò che sanno essere giusto
e aiutateli a fare ciò che sanno essere giusto)

Note
1) My mother, she killed me,
My father, he ate me,
My sister Marlene,
Gathered all my bones,
Tied them in a silken scarf,
Laid them beneath the juniper tree,
Tweet, tweet, what a beautiful bird am I. (from here)
traduzione italiano da Le Fiabe dei Fratelli Grimm
It is the child killed by the stepmother and eaten from the father as a meat course, from the bones buried by the little sister under a juniper plant, a bird is reborn. Thus singing the little bird tells his story
E’ il bambino ucciso dalla matrigna e dato in pasto al padre come pietanza, dalle ossa sepolte dalla sorellina sotto una pianta di ginepro, rinasce un uccello. Così cantando l’uccellino racconta la sua storia
2) A realization Spell, Spell to Make Someone Realize and Feel the Hurt They Caused You: Write the person’s name and what they have done to you on a small piece of paper. Light it from an altar candle and drop it to burn away in the cauldron.
Stand before the altar, the ashes in your right hand, and say this Spell. Go outside, and throw the ashes to the winds, knowing that they will realize what they have done to you.
Un incantesimo di comprensione, incantesimo per far sì che qualcuno comprenda e senta la ferita che ti han causato: Scrivi il nome della persona e quello che ti ha fatto su un piccolo foglio di carta. Accendilo da una candela dell’altare e lascialo cadere per bruciare nel calderone.Mettiti di fronte all’altare, le ceneri nella mano destra e pronuncia questo incantesimo. Esci e lancia le ceneri al vento, sapendo che quella persona si renderà conto di ciò che ti ha fatto.

LINK
https://www.ilsussidiario.net/news/cultura/2012/12/20/fratelli-grimm-l-esperto-le-loro-fiabe-da-paura-possono-educare-bambini-e-genitori/349050/
https://www.grimmstories.com/de/grimm_maerchen/von_dem_machandelbaum
https://www.pitt.edu/~dash/grimm047.html
https://www.grimmstories.com/it/grimm_fiabe/il_ginepro
https://it.wikipedia.org/wiki/Il_ginepro

LINK
http://www.rock-impressions.com/caprice5.htm
http://www.spaziorock.it/recensione.php?&id=1105
https://www.versacrum.com/vs/2009/05/caprice-kywitt-kywitt.html

Pubblicato da Cattia Salto

Amministratore e folklorista di Terre Celtiche Blog. Ha iniziato a divulgare i suoi studi e ricerche sulla musica, le danze e le tradizioni d'Europa nel web, dapprima in maniera sporadica e poi sempre più sistematicamente sul finire del anni 90 tramite il sito dell'associazione L'ontano [ontanomagico.altervista.org]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.