Crea sito
Terre Celtiche Blog

Encore un coup, Laoura

Armand Guérand nel 1854 raccolse questa chanson à hisser dal titolo Encore un coup laoura nel porto di Paimboeuf. In quei tempi Paimboeuf era uno scalo del commercio internazionale dalla foce della Loira verso Nantes. Il luogo è legato a un episodio dell’infanzia di Jules Verne quando, appena 11enne, nell’estate del 1839 stava per imbarcarsi come mozzo sul transatlantico «Coralie», che aveva come destinazione le Indie. La famiglia Verne soggiornava in vacanza a Chantenay, non lontano da Nantes, e il ragazzino per conquistare il cuore della sua prima innamorata, si era messo in testa di dimostrarle il suo coraggio partendo per l’avventura. Il padre riuscì a riacciuffarlo a Paimboeuf prima che la nave salpasse e gli strappò una solenne promessa «D’ora in poi viaggerò solo con la fantasia» (buon per noi lettori).

Encore un coup, Laoura

Encore un coup, Laoura è la versione francese dello shanty Cheerily Man, i versi sono solo due e sono chiaramente un adattamento nelle navi con equipaggio bretone dello shanty cantato dapprincipio sulle navi inglesi.

Encore un coup laoura (1)
Kaliman (2) ah ah ah ah Kaliman
Encore un coup laoura
Encore un coup laoura
Kaliman ah ah ah ah kaliman

Ancora un tiro,
ragazzi, ah ragazzi
Ancora un tiro,
Ancora un tiro,
ragazzi, ah ragazzi

NOTE
(1) laoura, io non credo si tratti del nome Laura, quanto piuttosto che il termine derivi da labourer e stia a indicare il movimento della nave che sembra lasciare un solco nel mare quando fende le onde. Ma la mia è solo un ipotesi
(2) kailiman, kaliman è evidentemente una storpiatura di CheerilyMan (=svelto ragazzo) che a sua volta sta per me boys = mes boués, una alterazione francese del termine inglese “boys”

Encore un coup, Laoura è stato registrato molto raramente lo troviamo nell’antologia Chants Des Marins Nantais vol.1 (1991) per l’etichetta Le Chasse-Marée – SCM 018 dalla voce di John Wright (track 8) e in Chants Des Clippers – Anthologie des chansons de mer – Chasse-Marée – vol. 5 (1994) (track 20)
nella versione degli Stormalong John.
Per un’interessante comparazione tra i due canti ascoltate Bordel de Mer – épisode 77 in cui si accostano le due tracce cantate dallo stesso gruppo, gli Stormalong John. Ovviamente potete ascoltarvi tutto l’episodio oppure iniziare l’ascolto a 18:22 per Cheerily Man e a 20:00 per Encore un coup, Laoura

La Nef da sinistra: David Gossage , Andrew Horton , Seán Dagher, Nils Brown , Michiel Schrey , Clayton Kennedy, Nelson Carter 

Stan Hugill scrive nella sua “Bibbia”: “Cheerily Man, un halyard shanty derivato dalla forma del singing-out, è probabilmente il più primitivo, e uno dei più antichi di tutti questi canti del mare.”

LINK
https://www.mustrad.org.uk/articles/french.htm
https://bordeldemer.com/blog/bordel-de-mer-episode-77/
https://terreceltiche.altervista.org/cheerly-man/
https://terreceltiche.altervista.org/sean-dagher-sea-songs-shanties/

Pubblicato da Cattia Salto

Amministratore e folklorista di Terre Celtiche Blog. Ha iniziato a divulgare i suoi studi e ricerche sulla musica, le danze e le tradizioni d'Europa nel web, dapprima in maniera sporadica e poi sempre più sistematicamente sul finire del anni 90 tramite il sito dell'associazione L'ontano [ontanomagico.altervista.org]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.