Dúlamán, the seaweed-gatherer in Irish balladry

The populations that live along the coasts have learned to collect, for habitual consumption, different qualities of algae,
Particularly in Scotland and Ireland dulse algae and Irish moss have always been part of the diet of coastal inhabitants.
Le popolazioni che vivono lungo le coste hanno imparato a raccogliere, per il consumo abituale, diverse qualità di alghe,
In particolare in Scozia e Irlanda le alghe dulse e il muschio irlandese hanno sempre fatto parte della dieta degli abitanti costieri.

ALGHE NEL PIATTO

Tipico ingrediente della cucina giapponese l’alga del mare è anche onnipresente nella cucina irlandese: l’Irish moss (in italiano muschio d’Irlanda) per le sue proprietà addensanti è utilizzata ancora oggi nel settore alimentare, come ingrediente di zuppe e stufati e in particolare nella preparazione della birra, che non necessita di essere filtrata e alla quale conferisce una schiuma molto “spessa”. Molte sono poi le proprietà medicamentose delle alghe, non solo come integratori alimentari (antiossidanti e ricche di iodio), ma anche cosmetico (benefici alla pelle e ai capelli); anche in agricoltura possono essere utilizzate come fertilizzanti con alto potere battericida o come integratore alimentare per il bestiame..
Ci sono vari tipi di alga rossa che si trovano lungo le coste di Irlanda – Gran Bretagna: l’alga dulse (Palmaria palmata)  e l’irish moss (Chondrus crispus detta anche Carragheen) che distesa e fatta asciugare sotto il sole vira al bianco in una caratteristica tinta “bionda”! Ovviamente si possono già mangiare “al naturale” e crude come gli amanti del sushi ben sanno!
Per diventare esperti raccoglitori di alghe e cimentarsi in sfiziose nonché salutari ricette ecco l’ Irish Seaweed Kitchen Cookbook, non solo un libro ma anche un sito web (qui)
Nella mia ignoranza italica (certamente fugata se leggessi il libro su indicato!) non saprei dire se le alghe dalle quali si ottengono le tinture per lana e filati in genere o stoffe siano le stesse edibili, ovviamente il processo di lavorazione per ottenere la tintura sarà diverso dal processo di essiccazione, perchè l’obiettivo è quello di ottenere un colorante (non tossico!!) nella gamma del verde-blu e arancione-rosso.

Dúlamán

Dúlamán apparently an exotic name, which in Gaelic means “seaweed-gatherer”: for millennia the Irish have made of the collection of algae a trade, there was the “dúlamán Gaelach” which selected the algae to dye the clothes and the “dúlamán maorach” which collected edible algae.
The algae are harvested as fertilizers for the otherwise sandy and dry fields of the islands (see Ascophyllum nodosum or knotted wrack)
Dúlamán all’apparenza un nome esotico, che in gaelico significa “seaweed-gatherer” (in italiano “raccoglitore d’alga”): da millenni gli Irlandesi hanno fatto della raccolta delle alghe un mestiere, c’era il “dúlamán Gaelach” che selezionava le alghe per tingere i panni e il “dúlamán maorach” che raccoglieva le alghe commestibili.
Le alghe vengono raccolte come fertilizzanti per i campi altrimenti sabbiosi e aridi delle isole (vedasi Ascophyllum nodosum, dette in Irlanda knotted wrack qui)
This ancient Irish ballad tells about the daughter of a “dúlamán gaelach” who has at least two suitors: a “dúlamán gaelach” who wants to buy her a nice pair of shoes and a “dúlamán maorach ” that tempts her with the purchase of a comb. The father is not happy about getting involved with a simple “dúlamán maorach”, so the girl, who made her choice, is “kidnapped” for marriage purposes.
Questa antica ballata irlandese racconta della figlia di un “dúlamán gaelach” che ha almeno due pretendenti un “dúlamán gaelach” che le vuole comprare un bel paio di scarpe e un “dúlamán maorach” che la tenta con l’acquisto di un pettine. Il padre non è contento d’imparentarsi con un semplice “dúlamán maorach”, così la ragazza, che ha fatto la sua scelta, viene “rapita” per una “fuitina” a scopo matrimoniale.

Clannad in Dulaman 1976

Altan in Island Angel 1993

Celtic Woman live 2006

Omnia, in 3, 2003; World of Omnia 2009; in Musick and Poëtree 2011
 (VI,VII,V,III)
more a war song than a work song (che sembra più un canto di guerra che un canto di lavoro)

Choral Scholars of University College Dublin in Perpetual Twilight 2019
Traditional Irish arr. Desmond Earley


 Clannad
CurfáX2:
Dúlamán na binne buí
Dúlamán Gaelach (1)
I
A’níon mhín ó
Sin anall na fir shúirí
A mháithair mhín ó
Cuir na roithléan go dtí mé (2)
II
Tá ceann buí óir (3)
Ar an dúlamán gaelach
Tá dhá chluais mhaol (4)
Ar an dúlamán gaelach
III
Rachaimid ‘un an Iúir (5)
Leis an dúlamán gaelach
Ceannóimid bróga daora
Ar an dúlamán gaelach (maorach)
IV
Bróga breaca dubha (6)
Ar an dúlamán gaelach
Tá bearéad agus triús
Ar an dúlamán gaelach (maorach)
V
Ó chuir mé scéala chuici
Go gceannóinn cíor dí
‘Sé an scéal a chuir sí chugam
Go raibh a ceann cíortha (7)
VI
Caidé thug tú ‘na tíre? (8)
Arsa an dúlamán gaelach
Ag súirí le do níon
Arsa an dúlamán maorach (gaelach)
VII
Cha bhfaigheann tú mo ‘níon
Arsa an dúlamán gaelach
Bheul, fuadóidh mé liom í
Arsa an dúlamán maorach
VIII 
Dúlamán na binne buí
Dúlamán a’ tsleibhe
Dúlamán na farraige
Is dúlamán a’ deididh

Altan
Curfá: Dúlamán na binne buí,
dúlamán Gaelach
Dúlamán na farraige,
‘s é b’fhearr a bhí in Éirinn 
I
A ‘níon mhín ó,
sin anall na fir shúirí
A mháithair mhín ó,
cuir na roithléan go dtí mé
II
Tá cosa dubha dubailte 
ar an dúlamán gaelach
Tá dhá chluais mhaol
ar an dúlamán gaelach
III
Rachaimid go Doire
leis an dúlamán gaelach
Is ceannóimid bróga daora
ar an dúlamán gaelach
IV
Bróga breaca dubha
ar an dúlamán gaelach
Tá bearéad agus triús
ar an dúlamán gaelach
V
Ó chuir mé scéala chuici,
go gceannóinn cíor dí
‘S é’n scéal a chuir sí chugam,
go raibh a ceann cíortha
VI
Góide a thug na tíre thú?
Arsa an dúlamán gaelach
Ag súirí le do níon,
arsa an dúlamán maorach
VII
Ó cha bhfaigheann tú mo ‘níon,
arsa an dúlamán gaelach
Bheul, fuadóidh mé liom í,
arsa an dúlamán maorach

English translation
Chorus:
Seaweed from the yellow cliff,
Irish seaweed
Seaweed from the ocean,
the best in all of Ireland (1)
I
Oh gentle daughter
Here come the wooing men
Oh gentle mother
oh bring me my spinning wheel (2)
II
There is a golden yellow head (3)
On the Irish seaweed
There are two bare ears (4)
On the Irish seaweed
III
We’ll go to Newry (5)
With the Irish seaweed
We will buy expensive shoes
said the edible seaweed
IV
There are dappled black shoes (6)
On the Irish seaweed
There is a beret and trousers
On the edible seaweed
V
I spent time telling her the story
That I would buy a comb for her
The story she told back to me
That she is well-groomed (7)
VI
“What did you bring from the land?” (8)
Says the Irish seaweed (9)
“Courting with your daughter”
Says the stately seaweed (10)
VII
You will not get my daughter
Said the Irish seaweed
Well I’ll abduct her
Said the the edible seaweed


traduzione italiano Cattia Salto *
(ritornello)
Alga dalla scogliera gialla,
alga irlandese,
Alga dall’oceano,
la migliore in tutta l’Irlanda.
I
“Oh cara figliola,
ecco che arrivano i corteggiatori”
“Oh cara madre,
portami il filatoio”.
II
C’è una testa giallo-oro
sul raccoglitore d’alghe irlandese,
ci sono due orecchie scoperte
sul raccoglitore d’alghe irlandese.
III
“Andremo a Newry (Derry) 
con il raccoglitore d’alghe irlandese
e compreremo delle scarpe costose 
disse il raccoglitore d’alghe
IV
Scarpe nere maculate
ha il raccoglitore d’alghe irlandese
berretto e  pantaloni
ha il raccoglitore d’alghe 
V
Per un po’ le raccontai  la storia, 
di come le avrei comprato un pettine.
La storia che mi disse di rimando,
è che lei è ben tenuta
VI
“Che cosa sei venuto a fare?”
dice il raccoglitore d’alghe irlandese 
“A corteggiare tua figlia”
dice il raccoglitore d’alghe
VII
“Non avrai mia figlia”
disse il  raccoglitore d’alghe irlandese.
“Beh, la rapirò
disse il  raccoglitore d’alghe

NOTE
(da qui)
1) Dúlamán na binne buidhe
dúlamán a tsléibhe
dúlamán na farraige
‘s dúlamán a’ deididh (see VIII Clannad)
(Seaweed of the yellow cliff
Seaweed of the hill
Seaweed from the sea
And seaweed of the toothache)
[Alga dalla scogliera gialla,
alga della collina
alga dall’oceano,
alga del mal di denti]
2) Put the wheels in motion for me
the girl starts to spin to show her suitor that she is hardworking and modest
la ragazza si mette a filare per mostrare al corteggiatore che è laboriosa e modesta
3) Altan “Tá cosa dubha dubailte“= there are two black thick feet
(in italiano ci sono due grossi piedi neri)
4) chluais mhaol =bare ears
5) or Derry
6) the shoes were a luxury among the people, the only pair was worn only on special occasions, to go to mass or to dance!
un tempo possedere un paio di scarpe era un lusso tra la gente del popolo, l’unico paio veniva indossato solo nelle occasioni speciali, per andare a messa o per ballare!
7) Go raibh a ceann cíortha = ” that it was a fine one “[ che era una buona idea]
8) Goidé a thug na tíre thú? =What brought you to these parts? [che ti porta da queste parti?]
9) it is the father who speaks [è il padre che parla]
10) the “dúlamán maorach” which collected edible algae, which is the one chosen by the girl but not popular with her father.
il raccoglitore d’alghe per mangiare che è quello scelto dalla ragazza ma non benvisto dal padre.

 

LINK
http://connemara.verdeirlanda.info/it/30-le-news/la-vita/44-alghe-la-ricchezza-dal-mare
http://testitradotti.wikitesti.com/2011/03/13/dulaman-testo-traduzione-e-video-dei-celtic-woman/ http://www.celticartscenter.com/Songs/Irish/Dulaman.html http://www.celticlyricscorner.net/clannad/dulaman_song.htm http://thesession.org/tunes/10313 http://songoftheisles.com/2013/06/25/dulaman/ http://www.mondobirra.org/alga.htm http://vre2.upei.ca/cap/node/456 http://irishseaweedkitchen.ie/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.