Crea sito
Terre Celtiche Blog

Chinese bumboat man/ The Ballad of Weng Chang Lu

[Roud 10465 ; trad]

Chinese bumboat Phua Cheng Phue
Chinese bumboat

The Chinese bumboat man è una sea shanty dai Mari d’Oriente il cui autore è noto, tale George Willis della Marina Militare Americana (USN), assegnato alla flotta asiatica negli anni ’70 dell’Ottocento in qualità di sottoufficiale. Stan Hugill la classifica come pump shanty e ne riporta il testo nella sua Bibbia degli Shanties, in effetti il brano è circolato più in forma orale che stampata e oggi è raramente cantato nei raduni marinareschi perchè considerato non politicamente corretto nei confotnti dei cinesi. Tuttavia il tono è umoristico e negli anni 70 era una canzoncina che andava forte nei Folk club.

Clam Chowder gruppo folk fine anni70-80
Tom Goux & Jacek Sulanowski in Born of Another Time
Dùnedain 1972
Hulton Clint

Versione di Stan Hugill (1961)
I’ll sing ye a story o’ trouble an’ woe,
That’ll cause ye to shudder and shiver,
Concernin’ a Chinese bumboat(1) man
that sailed the Yangtze river.
He wuz a heathen o’ high degree,
as the joss-house(2) records show,
His family name was Wing Chang Loo,
But the sailors all called him
jim crow-ee-eye-oh-ee-eye!

Chorus
Hitch-y-kum, kitch-y-kum, yah, yah, yah
Sailormen no likee me
No savy (3) the story of Wing Chang Loo
Too much (4) of the bob-er(5)-eye-ee, kye-eye

Now Wing Chang Loo he fell in love,
with a gal called Ah Chu Fong,
She `ad two eyes like pumpkin seeds (6),
an’ slippers two inches long (7),
But Ah Chu Fong loved a pirate bold
with all her heart an’ liver,
He wuz the capitan of a double-decked junk (8),
An’ he sailed the Yangtze river-eye-iver-eye!

When Wing Chang Loo he heard o’ this,
he swore an’ `orrible oath:
If Ah Chu marries that pirate bold,
I `ll make sausage meat o’ them both!
So he hoisted his blood-red battle flag,
put into the Yangtze river,
He steered her east an’ south an’ west,
Till that pirate he did diskiver-eye-iver-eye!

The drums they beat to quarters
an’ the cannons did loudly roar,
The red `ot dumplin(9) `s flew like lead,
an’ the scuppers they ran with gore.
The pirate paced the quarterdeck
with never a shake nor a shiver,
He wuz shot in the stern (arse) wid’ a hard-boiled egg (10),/That penetrated his liver-eye-iver-eye!

The dyin’ pirate feebly cried,
“We’ll give the foe more shot,
If I can’t marry Ah Chu Fong,
then Wing Chang Loo shall not!”
When a pease-pudden (11) `ot hit the bumboat’s side,
it caused a `orrible scene,
It upset a pot of `ot (12),
An’ exploded the magazye (13)-eenee-ayeeenee!

Traduzione italiana Cattia Salto
Vi racconterò una storia di tribolazioni e dolore
che vi farà tremare dalla paura
in merito a un barcaiolo cinese
che navigava sul fiume Yangtze.
Era un pagano di alto lignaggio
come mostrano i registri del Tempio,
il nome di famiglia era Wing Chang Loo,
ma i marinai lo chiamavano
Jim Crow-ee-eye-oh-ee-eye!

Coro
Hitch-y-kum, kitch-y-kum, yah, yah, yah
io non piaccio ai marinai
nessuno conosce la storia di Wing Chang Loo,
un sacco di clamore

Wing Chang Loo s’innamorò
di una ragazza di nome Ah Chu Fong,
aveva due occhi come semi di zucca
e pantofole lunghe due pollici
ma Ah Chu Fong amava un pirata audace
con tutto il suo cuore e fegato
era il capitano di una giunca con doppio ponte
e navigava il fiume Yangtze.

Quando Wing Chang Loo lo sentì raccontare
fece un orribile giuramento
“Se Ah Chu sposerà quel pirata
farò salsicce di entrambi!”
Così issò la sua bandiera di battaglia rosso sangue
si immise nel fiume Yangtze
e fece rotta verso est, sud e ovest
finchè scovò quel pirata!

I tamburi battevano i quarti
I cannoni ruggivano forte
I dim sum roventi volavano come piombo
e dagli ombrinali sgorgava il sangue
Il pirata percorreva il cassero
senza sussulti o tremolii
fu colpito a poppa (nel culo) da un uovo sodo
che gli perforò il fegato.

Il pirata morente si lamentò debolmente
“Daremo al nemico ancora un colpo,
se non posso sposare Ah Chu Fong,
allora anche Wing Chang Loo non potrà farlo!”
Quando il budino di piselli caldo colpì il fianco della barca, causò una scena orribile
si rovesciò una pentola di zuppa bollente
ed esplose il finimondo!

NOTE
(1) Bumboat è una piccola imbarcazione di legno ed era utilizzata per il servizio di vettovagliamento delle navi (oltre a cibo e attrezzi per i marinai anche delle donnine)
(2) joss-house – “temple” or “church” (‘joss’ being Pidgin for “God,” from Portugues ‘Dios’)
(3) savvy – “understand,” “know”
(4) too muchee – “lots of”
(5) bobbery – “clamour”
(6) double-decked junk le giunche dei pirati non si distinguevano da quelle mercantili
(7) i semi di zucca sono ancora uno spuntino tipicamente cinese, sono arrostiti e spesso vedi persone con un sacchetto che li rompono tra i denti per sbucciarli. Le ragazze con occhi simili a semi di zucca erano considerate belle
(8) un tempo alla donne cinesi si fasciavano i piedi perchè gli uomini cinesi le consideravano più erotiche (Loto d’Oro)
(9) red `ot dumplin sono probabilmente i dim sum, fagottini di carne cotti al vapore o fritti ma anche vari tipi di pietanze sul genere assaggini spezza fame
(10) a hard-boiled egg: uova di tè. Uova di gallina bollite in una miscela di tè nero, soia e acqua. Questo annerisce il guscio e scurisce l’albume e il tuorlo.
(11) pease pudding è un piatto tradizionale inglese una specie di purè di piselli
(12) bow wow corrisponde al nostro bau bau
13) maga(z)ye non so se esista il termine , tradotto a senso

LINK
https://mudcat.org/thread.cfm?threadid=77862
https://folkways-media.si.edu/liner_notes/folkways/FW37350.pdf
http://www.grandinavigatori.it/le-giunche-cinesi.html
https://www.capitaland.com/international/en/about-capitaland/newsroom/inside/2015/aug/inside-201508-life-on-the-bumboats.html

Pubblicato da Cattia Salto

Amministratore e folklorista di Terre Celtiche Blog. Ha iniziato a divulgare i suoi studi e ricerche sulla musica, le danze e le tradizioni d'Europa nel web, dapprima in maniera sporadica e poi sempre più sistematicamente sul finire del anni 90 tramite il sito dell'associazione L'ontano [ontanomagico.altervista.org]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.