Terre Celtiche Blog

Avondale una canzone per Charles Parnell di Dominic Behan

Avondale è il titolo di una canzone scritta da Dominic Behan (1) per commemorare un uomo politico, Charles Parnell, che fece molto per l’indipendenza dell’Irlanda e che morì prematuramente travolto da uno scandalo personale. Dominic fu autore di molte canzoni che cantava egli stesso, mentre le melodie erano prese per lo più dalle arie tradizionali irlandesi, innestandosi così con la sua opera, nel vivo solco della trasmissione orale e conservazione di un immenso patrimonio musicale popolare.

(1) Dominic Behan (1928-1989), scrittore e drammaturgo irlandese, militante repubblicano, proveniente da una famiglia con forti ideali socialisti. Sia lui che il fratello Brendan Behan entrarono e uscirono di prigione per le loro convinzioni politiche.

Avondale

La canzone è dedicata a Charles Stewart Parnell (1846-1891), membro della nobiltà protestante anglo-irlandese e uomo politico carismatico che lottò per realizzare la Riforma Agraria in favore dei contadini poveri. Nel 1870 fu tra i fondatori dell’Home Rule Party [in italiano “il partito per l’autonomia“] che si era posto come obiettivo primario il conseguimento dell’autonomia dell’Irlanda, anche se non era chiaro tra tutti i suoi sostenitori, se si auspicasse un completo distacco dell’Irlanda dal Regno Unito, o solo una  limitata autonomia. (inizia la sua scheda dalla prima parte)
La melodia è un’aria tradizionale dal titolo “The Orange Maid of Sligo

The Dubliners (voce Jim McCann)
Christy Moore 1969


Oh, have you been to Avondale
and lingered in its lovely vale
Where tall trees whisper
of the tale of Avondale’s proud eagle(1).
I
Where pride and ancient glory fade,
such was the land where he was laid
Like Christ(2), was thirty pieces paid,
for Avondale’s proud eagle.
II
Long years that green and lovely vale,
has nursed Parnell, our grandest Gael
And curse the land that has betrayed
Fair Avondale’s proud eagle.

traduzione italiana Cattia Salto
Sei stato ad Avondale 
a passeggiare nella sua bella valle, 
dove alti alberi  sussurrano 
la leggenda dell’Aquila gloriosa di Avondale(1)?
I
Dove la fama e l’antica gloria sfioriscono,
tale era la terra in cui egli fu deposto,
come Cristo(2), si pagarono 30 denari
per l’Aquila gloriosa di Avondale
II
Per lunghi anni quella verde e bella valle
ha nutrito Parnell il nostro più grande celta,
maledetta la terra che ha tradito
l’Aquila gloriosa della bella Avondale

NOTE
1) nei canti di protesta e di ribellione era consuetudine identificare il personaggio con uno pseudonimo. Avondale è una tranquilla città a Wicklow, contea eletta a “giardino d’Irlanda” per i suoi paesaggi; si trova proprio a Sud di Dublino e ne costituisce il polmone verde, un incantato paradiso naturale dominato per la maggior parte dalle Wicklow Mountains, luoghi favoriti dagli amanti dell’escursionismo!! Ad Avondale si trova la casa natale di Charles Stewart Parnell, una villa georgiana ora sede di un museo a lui dedicato.
2) Cristo e Parnell sono accomunate nel novero delle vittime storiche anche da James Joyce (il quale paragonò Parnell a Mosè: “poiché ha portato un popolo turbolento e instabile dalla vergogna ai confini della Terra Promessa”). I funerali di Parnell si tennero a Dublino

FONTI
http://www.irlanda.cc/contea-di-wicklow.html
http://ilforumdellemuse.forumfree.it/?t=57057531 http://www.irlandando.it/cultura/storia/nuove-rivolte
http://etd.adm.unipi.it/t/etd-06202011-234944
http://www.storiainpoltrona.com/la-rivoluzione-irlandese-nel-xix-secolo
http://www.irlanda.cc/lhome-rule-irlandese.html
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=50601
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=23701 http://www.folklorist.org/song/The_Blackbird_of_Avondale_ (The_Arrest_of_Parnell)
http://www.historylearningsite.co.uk/charles_stewart_parnell.htm
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=153261
http://www.jstor.org/discover/10.2307/850011?uid=3738296&uid=2129&uid=2&uid=70&uid=4&sid=21104241628977

Pubblicato da Cattia Salto

Amministratore e folklorista di Terre Celtiche Blog. Ha iniziato a divulgare i suoi studi e ricerche sulla musica, le danze e le tradizioni d'Europa nel web, dapprima in maniera sporadica e poi sempre più sistematicamente sul finire del anni 90 tramite il sito dell'associazione L'ontano [ontanomagico.altervista.org]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.