Crea sito
Terre Celtiche Blog

An Damhán Alla (The spider)

Disegnato da Adrien Merigeau questo episodio della serie Tv Anam An Amhráin (Sónta productions & Cartoon Saloon) s’intitola “An Damhán Alla”, il ragno. La storia è sciocca ma triste, un ragnetto inesperto cade dalla sua ragnatela e sbatte contro il muro (Damhán alla ar an bhalla!) . La gente di casa lo soccorre amorevolmente mettendolo in un lettino, chiamano il prete che non riesce ad arrivare in tempo e il ragnetto muore.

Martín Mac Donncha, Tomás Mac Eoin e Tomás Mac Con Iomaire sono i componenti del gruppo Na Cloigne Folmha (The Empty Heads) che hanno contribuito a delineare lo stile musicale detto Connemara style (gaelcheol Tíre) emerso negli anni 1970 del Folk Revival quando il tradizionale modo di cantare irlandese sean nós s’innestò nello stile americano country e western dando vita alla gaelic country/folk music, un crossover tra tradizioni musicali, l’una radice dell’altra. An Damhán Alla venne scritto da questi tre mattacchioni nel 1973 e registrato su vinile con An Cailín Álainn sul lato B.

Sé troigh sé a bhí an damhán alla (1)
Nuair a dhéanadh screá dó anuas faoin talamh
Bhuail sé a chos in aghaidh an bhalla
Agus bhris sé a dhroim
Ceard a rinne sé?
Bhris sé a dhroim
Ó bhris sé a dhroim
Bhris sé a dhroim
That’s what he did

Ba dheabhall an mac é an damhán alla
Nuair a dhéanadh screá dó anuas faoin talamh
Thosaigh sé ag glaoch ar a mháma
Mar do bhí sé tinn
Cén chaoi a raibh sé ?
Bhí sé tinn
Ó bhí sé tinn
Bhí sé tinn
Cén fáth nach mbeadh ?

Chrochadar leo an damhán alla
Agus leagadar isteach é faoin leaba
Tháinig an sagart Father Larkin.
Ach níor tháinig sé thríd.
Céard nár tháinig sé?
Níor tháinig sé thríd.
Ó níor tháinig sé thríd.
Níor tháinig sé thríd.
Cé chaoi a dtiocfadh?

NOTES
(1) per sapere da cosa deriva il termine gaelico damhán alla (Ragno)

Na Cloigne Folmha
Declan O’Rourke per la serie Anam An Amhráin

Declan O’Rourke è un cantautore dubinese nativo di Galway

The spider was [up] six foot six
When they made a ditch for him down under the ground
He hit his foot against the wall and he broke his back
What did he do?
He broke his back
Oh, he broke his back.
He broke his back.
That’s what he did.

Wasn’t the spider a little devil.
When they made a ditch for him down under the ground.
He began to call for his mommy, because he was hurt.
How was he?
He was hurt
Oh, he was hurt.
He was hurt
Why wouldn’t he be?

They took the spider with them
And they laid him down under the bed.
The priest, Father Larkin, came.
But he didn’t pull through (2)
He didn’t what?
He didn’t pull through.
Oh he didn’t pull through.
He didn’t pull through.
How would he?

Il ragno era [alto] sei piedi e sei
Quando gli fecero una fossa sotto terra
Ha sbattuto il piede contro il muro e si è rotto la schiena
Cosa ha fatto?
Si è rotto la schiena
Oh, si è rotto la schiena.
Si è rotto la schiena.
Questo è quello che ha fatto.

Il ragno era un buon diavoletto.
Quando gli hanno fatto un fossato sotto terra.
Ha iniziato a chiamare la sua mamma, perché era ferito.
Come stava?
Era ferito
Oh, era ferito.
Era ferito
Perché non dovrebbe esserlo?

Presero il ragno
E lo posarono nel letto
Venne il prete, padre Larkin.
Ma non ce l’ha fatta
Non ha fatto cosa?
Non se l’è cavata.
Oh, non ce l’ha fatta.
Non se l’è cavata.
Come avrebbe potuto?

NOTE
(2) Non è ben chiaro cosa avrebbe dovuto fare il prete: ridare la vita al ragno? Per curarlo ci sarebbe voluto un dottore. Ma per l’appunto la canzoncina è una storia strampalata e al prete non resta che dare la benedizione al ragnetto perchè riposi in pace. Amen

LINK
https://adrienmerigeau.com/
https://www.irishtimes.com/culture/tuarasc%C3%A1il/damh%C3%A1n-alla-ar-an-bhalla-seachain-seachain-seachain-1.3063645
https://hofshi.net/Ceachtanna_MeanRang_E18/Ceacht_E18-M04.pdf

Pubblicato da Cattia Salto

Amministratore e folklorista di Terre Celtiche Blog. Ha iniziato a divulgare i suoi studi e ricerche sulla musica, le danze e le tradizioni d'Europa nel web, dapprima in maniera sporadica e poi sempre più sistematicamente sul finire del anni 90 tramite il sito dell'associazione L'ontano [ontanomagico.altervista.org]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.