WILLY TAYLOR: A MURDER BALLAD WITH HAPPY END

“Willy Taylor” è una murder ballad di cui esistono numerose varianti, essendo diventata molto popolare sia in Inghilterra che in America. La sua prima stampa risale al 1817. Il tema è quello della “fanciulla marinaio” che affronta la dura vita del mare per desiderio d’amore (o di vendetta come in questa versione in “giallo”)

LA TRAMA

anne-bonnyLa storia inizia con una donna abbandonata all’altare (che in alcuni testi è identificata come Sarah o Polly) dal bel Willy che si da alla fuga prendendo il mare (in alcune versioni perché arruolato – forzatamente- come soldato o come marinaio).
Lei non si da per vinta e decide di seguirlo travestendosi da marinaio: il suo travestimento tuttavia viene scoperto dal capitano della nave (durante una zuffa sul ponte parte un bottone e le si scopre un seno..). Alla richiesta di spiegazioni lei racconta la sua avventura: è alla ricerca dell’amato Willy (il cui vero nome è Fitzgerald) e ha accetto la dura vita da marinaio pur di ritrovarlo. Commosso il capitano le rivela il posto dove Willy e la sua nuova sposa (che in alcune versioni è dichiarata come ricca) sono soliti andare a passeggio: così l’amante abbandonata aspetta Willy con due pistole cariche e li uccide entrambi.

Qui la storia finisce ma in alcune versioni la donna si annega, in altre viene nominata comandante supremo dal capitano, ammirato dal suo sangue freddo, oppure si sposa con il capitano stesso che si innamora del suo spirito coraggioso.
La storia potrebbe essere letta come una raccomandazione: alle mamme di non dare il nome Willy ai figli, se non si vuole che facciano una brutta fine, e alle donne, se proprio non posso evitare di uscire con uno che si chiama Willy, di tenere una pistola a portata di mano per ogni evenienza; il nome Willy infatti è un topico per indicare il furfante, il bulletto del quartiere che piace alle donne, ma piuttosto opportunista e mascalzone.

willy-taylor
Illustrazione tratta da “Billy Taylor” broadside” The Tragedy of the Press-Gang: A True and Lamentable Ballad call’d Billy Taylor, shewing the fatal effects of Inconstancy.”

ASCOLTA Déanta con la voce di Mary Dillon.

I
Willy Taylor and his youthful lover
Full of mirth and loyalty
They were going to the church to be married
He was pressed(1) and sent to sea
II
She dressed herself up like a sailor
On her breast she wore a star(2)
Her beautiful fingers long and slender
She gave them all just a smear of tar
III
On this ship there being a skirmish(3)
She being one amongst the rest
A silver button flew  off her jacket
There appeared her snow white breast
IV
Says the captain to this fair maid
“What misfortune took you here?”
“I’m in search of my true lover
Whom you pressed on the other year”
V
“If you’re in search of your true lover
Pray, come tell to me his name”
“Willie Taylor they do call him
But Fitzgerald is his name”
VI
“Let you get up tomorrow morning
Early as the break of day
There you’ll find your Willie Taylor
Walking along with his lady gay”
VII
She got up the very next morning
Early as the break of day
There she spied her Willie Taylor
Walking along with his lady gay
VIII
She drew out a brace of pistols
That she had at her command
There she shot her Willie Taylor
With his bride at his right hand
TRADUZIONE ITALIANO di Cattia Salto
I
Willy Taylor e la sua giovane amante
piena di allegria e di fedeltà
stavano per andare a sposarsi in Chiesa ma lui fu arruolato(1) e mandato per mare.
II
Lei si vestì come un marinaio
e sul petto indossò una stelletta(2)
e sulle sue belle dita lunghe e affusolate
si spalmò una striscia di catrame.
III
Quando sulla nave si accese una zuffa(3), essendoci anche lei in mezzo,
un bottone d’argento volò via dalla giacca, così si rivelò il suo candido seno.
IV
Dice il capitano a questa bella fanciulla
“Che disgrazia vi ha portata qui?”
“Sono alla ricerca del mio innamorato
che voi imbarcaste l’anno scorso ”
V
“Se siete in ricerca del vostro vero amore vi prego, ditemi il suo nome ”
“Willy Taylor si fa chiamare,
ma Fitzgerald è il suo nome”
VI
“Alzatevi domani mattina presto
al sorgere dell’alba
e troverete Willy Taylor,
a passeggio con la sua donnina ”
VII
Lei si alzò il giorno dopo presto
al sorgere dell’alba,
si mise a spiare il suo Willy Taylor
a passeggio con la sua donnina
VIII
Lei tirò fuori un paio di pistole
che aveva a portata di mano
e sparò al suo Willy Taylor
con la sua sposa sottobraccio.

NOTE
1) la ballata non specifica l’antefatto, un tempo l’arruolamento era volontario, ma non erano infrequenti i casi di “impressment” ossia l’arruolamento forzato ad opera delle “press-gang” (continua)
2) le stellette sulle divise degli ufficiali di marina diventano regola dal 1873
3) in altre versioni più che una lite tra marinai si tratta di una battaglia

ASCOLTA Patrick Street

ASCOLTA Eitre


I
William Taylor
was a brisk young sailor
Full of heart and full of play,
Until his mind he did uncover
To a youthful lady gay.
Four and twenty British sailors
Met him on the King’s highway,
As he went for to be married
Pressed(1) he was and sent away.
chorus
Fall dereedle dum, a dare eye dither oh Fall dereedle dum, dum a dare eye day.
II
Sailor’s clothing she put on
And she went on board a man of war
Her pretty little fingers long and slender
They were smeared with pitch and tar.
On that ship there was a battle
She amongst the rest did fight
The wind blew off her silver buttons(2)
Breasts were bared all snowy white.
III
When the captain did discover
He says, “Fair maid
what brought you here?”
“Sir, I’m seeking William Taylor,
Pressed he was by you last year.”
“If you rise up in the morning,
Early at the break of day,
There you’ll spy young William Taylor
Walking with his lady gay.”
IV
She rose early in the morning,
Early at the break day,
There she spied young William Taylor
Walking with his lady gay.
She procured a pair of pistols,
On the ground where she did stand
There she shot poor William Taylor
And the lady at his right hand.
TRADUZIONE ITALIANO di Cattia Salto
I
William Taylor
era un giovane marinaio sveglio, coraggioso e divertente
finchè si innamorò di
una giovane donnina.
Ventiquattro soldati inglesi
lo incontrarono sulla strada del Re
mentre andava a sposarsi
fu arruolato e allontanato.
Coro
Fall dereedle dum, a dare eye dither oh Fall dereedle dum, dum a dare eye day.
II
Lei si vestì come un marinaio
e salì a bordo come un guerriero
le belle dita lunghe e affusolate
erano spalmate di pece e catrame.
Su quella nave ci fu una battaglia,
lei tra gli altri dovette combattere,
il vento strappò i suoi bottoni d’argento
il seno si mostrò tutto bianco-neve
III
Quando il capitano la scoprì
dice “Gentile signora,
che  disgrazia vi ha portata qui?”
“Signore, cerco William Taylor
che fu arruolato da voi l’anno scorso”
“Se vi alzerete presto al mattino
di buonora
troverete William Taylor
a passeggio con la sua donnina ”
IV
Lei si alzò presto al mattino
di buonora
si mise a spiare il giovane William Taylor
a passeggio con la sua donnina.
Lei tirò fuori un paio di pistole
sul posto dove stava
là sparò al povero William Taylor
e alla sua dama sottobraccio.

NOTE
2) vedere i bottoni sulle uniformi storiche della British Navy qui

FONTI
http://terreceltiche.altervista.org/maidens-the-sea/
http://mbmonday.blogspot.it/2012/09/bold-william-taylor.html
http://www.informatik.uni-hamburg.de/~zierke/joseph.taylor/songs/boldwilliamtaylor.html
http://supersearch.mudcat.org/thread.cfm?threadid=7920

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*