THE ROLLING OF THE STONES

tomsawyer083La ballata si ritrova solo nella tradizione orale americana nelle cosiddette “mountain murder ballads” ma è ritenuta dalla maggior parte degli studiosi come una variante della ben più nota ballata dal titolo “The Twa Brothers” (Child ballad#49), la quale a sua volta, può essere considerata un’ulteriore variante di “Edward” (Child ballad#13) (qui)
La storia che viene narrata ha origini quanto meno norrene e con gli emigranti scozzesi e irlandesi è finita in America nella musica tradizionale dei Monti Appalachi.
Nel passaggio tra i due continenti le ballate perdono quell’aura misteriosa e magica, soprannaturale e fiabesca ma non questa, anche se pesantemente “razionalizzata” e ripulita dai risvolti sessuali. Così i due fratelli diventano due fanciulli in età scolara che si mettono a fare la lotta per gioco e accidentalmente uno dei due è ferito dal coltellino (o lo spadino) dell’altro.

LA TRAMA

Due fratelli litigano per gelosia (la fanciulla in alcune ipotesi potrebbe essere la loro sorella), sono sguainate le spade (o i coltelli) e il più giovane muore. La ragazza di nome Susie (oppure Annie) si reca sulla tomba e lo piange disturbandone il riposo. Ovviamente l’età dei due fratelli è quella adulta eppure ancora permangono le strofe in cui si dicono scolari. Così alcuni vogliono intravedere permanenze di antichi rituali celtici di morte-rinascita. continua

LA TRIPLICE MORTE SACRIFICALE

Ancora controversa la questione se i Druidi praticassero sacrifici umani rituali; il dibattito in verità è più orientato sulla questione temporale (i reperti archeologici hanno dimostrato la diffusa presenza di roghi votivi celtici risalenti all’età del bronzo-ferro) ovvero se la prassi fosse ancora praticata dai Galli ai tempi di Giulio Cesare oppure dai druidi irlandesi alle soglie del Medioevo.
Lindow-ManUn eccezionale reperto archeologico risalente al I-II secolo a. C. è la mummia chiamata l’uomo di Lindow (Pete Marsh da qualche giornalista burlone – gioco di parole derivato da “peat marsh”, in italiano “torbiera”) trovata nella torbiera di Lindow Moss, Wilmslow, Contea di Cheshire (Inghilterra).

In occasione delle due principali festività rituali dell’anno (Samahin o Beltane) i Druidi sacrificavano una vittima umana agli dei. La vittima era nutrita con una focaccia d’orzo, denudata e dipinta di rosso, gli veniva legata una striscia di pelo di volpe sul braccio sinistro. Quindi al sorgere del sole gli veniva data la triplice morte, una per la terra, una per l’aria e una per il cielo. La morte era però “pietosa” perchè la vittima veniva tramortita con un colpo di mazza, poi era garrotata e quindi gli si squarciava la gola con un coltello ricurvo. Il sangue era raccolto in una coppa d’argento e infine veniva sparso sui campi per garantire un raccolto migliore.

The Young Tradition appresero la ballata da Oscar Brand (Jean Ritchie, Oscar Brand and David Sear FW02428 1959 Folkways recording, A Folk Concert in Town Hall, New York) e registrarono un breve frammento in “Galleries” 1968 (in Bronson: Child 49 variant 14); la versione deriva dal testo in “Folk Song of Old New England” (1932?) di Eloise Hubbard Linscott come raccolto sul campo da Mrs. Mary E. Harmon of Cambridge, Massachusetts.

ASCOLTA Roger Nicholson & Jake Walton in “Times and tradition for dulcimer” 1976 (strofe I, IVa, VIIIa, IX, I) la loro versione è quella più particolare

ASCOLTA Blood axis & Gowan Ringin in “Witch-Hunt: The Rites Of Samhain” 1999 che chiamano la ragazza Annie (strofe I, IV, I, IIIa, V, VI, VII, I): versione molto lenta e rituale utilizzano la strofa I come Chorus; il finale diventa una danza sempre più veloce

ASCOLTA Desmond Cahalan in Earth & Bones 2010 (strofe I, VIII, III, V, IV, I) fa una sequenza tutta sua per le strofe

ASCOLTA The Hare and The Moon in “Autumnal Fog” 2011 (strofe I, II, IIIb, Va, VI, VII, I, II)

ASCOLTA The Owl Service in Garland Sessions 2012 (strofe I, II, III, Va, VI, VII, IV)


Monday morning go to school
friday evening home o brother will you walk with me all in the greenwood, where we wont to roam?(1)
I
“Will you go to the rolling of the stones(2)?
The tossing (dancing) of the ball?
And will you go to see pretty Suzie
Dance(dancing) among them all?”
II
“I will not go to the rolling of the stones
Or the tossing of the ball
But I will go and see pretty Susie
And dance among them all”
III(3)
Well they had not danced one (but a) single dance, Not half the floor around
When the sword that hung from her brother’s side
(It) gave him a dreadful wound.
IV(4)
“And will you drink of the blood?
The white wine and the red?
And(or) will you go to see pretty Suzie
When that I am dead?”
V(5)
Well they picked him up and carried him along, /And laid him out on the ground,/And there he lay till the break of the day,/But made not a single sound.
VI
Pretty Susie she came awandering by
With a tablet(6) under her arm
Until she came to her true love’s grave(side)
And she began to charm(7)
VII
She charmed the fish out of the sea
And the birds out of their nests
She charmed her true love out of his grave
So he could no longer rest(8)
VIII(9)
Suzie charmed the birds from the sky,
The fish from out of the bay,
But when she lay in her true love’s arms
There was content to stay.
IX(10)
My lady steps the leave so white
the tossing of the head
and they through the valley fields and mountains in the corn I dead
tradotto da Cattia Salto
Di lunedì mattina si va a scuola e il venerdì sera si ritorna a casa, fratello verresti a passeggiare con me nel bosco  dove non vogliamo andare? (1)
I
“Vorresti andare a “rotolare i sassi (2)”,
a lanciare la palla?
O vorresti andare a vedere la bella Susie
che balla in mezzo a tutti?”
II
“Non voglio andare a “rotolare le pietre”, né a lanciare la palla,
ma voglio andare a vedere la bella Susie che balla in mezzo a tutti.”
III (3)
Non avevano neanche fatto un ballo
e nemmeno mezzo giro intorno alla pista che la spada che pendeva al fianco del fratello
gli diede una ferita mortale.
IV (4)
“Vuoi bere il sangue?
Il vino bianco e il rosso?
Vuoi andare ad avvisare la bella Susie
che io sono morto?”
V (5)
Lo presero e lo portarono fuori e
prepararono la salma per la terra
e lì lo lasciarono fino all’alba,
senza che facesse un solo rumore
VI
La bella Susie venne a camminare nei pressi, con la lapide (6) sotto braccio,
finchè venne alla tomba del suo innamorato
e iniziò a salmodiare (7)
VII
Incantò i pesci del mare
e gli uccelli fuori dal loro nido
incantò il suo innamorato fuori dal sepolcro
così egli non poteva riposare più a lungo (8)
VIII (9)
Susie incantò gli uccelli del cielo
e i pesci al largo nella baia
ma quando giacque tra le braccia del suo innamorato proprio là voleva restare.

NOTE
1) la strofa è un preambolo che colloca l’età dei fratelli nell’infanzia e nello stesso tempo si evidenzia un luogo, il bosco più folto scenario tipico delle fiabe della paura
2) che cosa sono “rolling of the stones” e “tossing of the ball”, si vuole forse evocare un tipo di gioco o più giochi? Ad esempio il gioco del curling (che si gioca sul ghiaccio) con pesanti pietre di granito (stone) dotate di manico, la frase diventa quindi “curling (rounding) of the stones”. Si presume che il Curling sia stato inventato nella Scozia medievale (o importato dai fiamminghi), il primo riferimento scritto di una gara con delle pietre sul ghiaccio proviene dai registri dell’Abbazia di Paisley (1541), agli inizi si utilizzavano grossi sassi di fiume a fondo piatto e si svolgeva sugli stagni ghiacciati. Il “tossing of the ball” è ancor più generico potrebbe riferirsi al gioco del tennis o al gioco delle bocce, al lancio del peso, e ancora il gioco del calcio o del base ball, tutti giochi che hanno origini medievali se non ancora più antiche. Nella domanda però si delinea chiaramente una situazione particolare quello della festa in cui ci sono gare sportive (e possiamo immaginare dei giochi di forza celtica) e danze.
In fresnostate.edu si riporta: E. K. Chambers (English Literature at the Close of the Middle Ages, p. 72) quotes a passage from a thirteenth(?) century fragment of a song which has not been connected with this piece, but which I find rather interesting: Atte wrestling my lemman I ches, (At wrestling my love I chose,) And atte ston-kasting I him for-les. (And at stone-casting I him lost) Chambers goes on to note a command from William of Wykeham, Bishop of Winchester (1384), “which condemns the pollution of graveyards, alike by dissolute dances and by stone-castings.” We do not know what stone-castings are — but they occur in graveyards, they are condemned by the church, and they are connected somehow with “dissolute dances,” i.e. probably carols. A connection with a resurrection ritual sounds not unlikely. (tratto da qui)
3) strofe alternative:
IIIa)
They had not danced a single dance
Nor tapped the hall around
When a knife that had come from his brother’s side
Gave him a deadly wound
IIIb)
They hadn’t danced but a single dance
More than once or twice around
Before the sword at her true love’s side
Gave him his fatal wound
IIIc)
Then the eldest threw his brother down
he threw him to the ground
and the sword which hung at his young brother’s side
it gave him a fatal wound
4) questa strofa non è presente nella versione di Mrs. Mary E. Harmon; inserita nel contesto e in questo punto narrativo è chiaramente la domanda del fratello morente: si tratta di un rituale di sepoltura che comprendeva un banchetto? E che cosa centra il sangue? Il fratello è un sacrificio alla divinità e viene sottoposto ad un rituale di morte-rinascita?
strofa alternativa
IVa)
Will you drink from the …
white white wine or the red?
Or will you go and see my lady
When that I am dead
5) strofa alternativa
Va
They(he) picked him up and carried him away
For he was sore distressed
They(he) carried him and buried him all in the greenwoods
Where he was wont to rest
6) tablet= potrebbe voler dire “writing tablet” ossia una lavagnetta da studente ma anche una tavoletta di pietra ovvero una piccola lapide
7) to charm= fare una magia, ammaliare
8) le lacrime dell’innamorata strappano dalla tomba il fantasma del defunto impedendogli il riposo?
9) strofa alternativa
VIIIa)
My lady charmed the birds from the sky,
The fish from out of the bay,
and when she walks in the green greenwoods
please they dance all day
10) la strofa è presente solo nella versione di Jake Walton e non riesco a capire bene le parole

FONTI
http://ontanomagico.altervista.org/nemeton.html
http://www.viaggionelmistero.it/confini-conoscenza/scoperte-enigmatiche/uomo-di-lindow-e-gli-omicidi-rituali-dei-druidi http://www.nemetonruis.com/druido_sacrificatore1.htm http://www.electricscotland.com/hiStory/curling/index.htm http://mainlynorfolk.info/peter.bellamy/songs/thetwobrothers.html http://mainlynorfolk.info/peter.bellamy/records/galleries.html#galleries http://www.folkways.si.edu/jean-ritchie-oscar-brand-and-david-sear/the-rolling-of-the-stones/american-folk/music/track/smithsonian http://www.hallamtrads.co.uk/Downloads_files/UTLRollingStones.pdf http://71.174.62.16/Demo/LongerHarvest?Text=ChildRef_49 http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=11257 http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=69807 http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=47394 http://bluegrassmessengers.com/the-rolling-of-the-stones–brand-ny-1959.aspx http://www.contemplator.com/child/stones.html http://www.fresnostate.edu/folklore/ballads/C049.html

(Cattia Salto novembre 2014)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*