GARDEN WHERE THE PRATIES GROW

Patterson-clownIl brano è stato composto da John Francis Patterson (1840–1889), originale personaggio diventato famoso in Inghilterra e in America nel ruolo di clown musicistathe Rambler from Clare” (dal nome di una vecchia ballata irlandese che adottò come sigla del suo numero); orfano dei genitori, arruolato come giovane tamburino nell’esercito, a 18 anni Johnny si unì alla banda del circo di Giovanni Rondine che passava in città.
Il circo diventò subito la sua vita, trasformandolo nell’“The Irish Singing Clown”: quando il circo arrivava in un nuovo posto Johnny si informava sulle notizie e sui personaggi del momento per creare una storia in rima da inserire nel suo numero, all’inizio adattava i tradizionali più popolari ma poi si mise a scrivere la sue canzoni. (continua)
Nel 1869 si sposa e scrive “Where the praties grow“, sei anni più tardi, alla nascita di Johnny Junior, aggiunge l’ultima strofa. La canzone loda la bellezza senza fronzoli di colei che diventerà sua moglie e rievoca il momento (e il luogo) fatidico della proposta matrimoniale.

GRECIAN BEND

Nel ritornello è ridicolizzata la moda femminile vittoriana che voleva fare assumere alle donne la postura alla Grecian Bend e indossare lo chignon.
Mentre tutti sanno ancora oggi cosa sia uno chignon un po’ meno noto è il significato di grecian bend. Con i corsetti diventati dei veri e propri corpetti dalla forma a clessidra, le scarpe con i tacchi alti, dei buffi sellini presero il posto della crinolina, così la postura della donna finì per sbilanciarsi in avanti: strizzata in un rigido busto e con il sedere in dietro ed enfatizzato, di profilo sembra un dromedario!
Esilaranti le vignette caricaturistiche del tempo! AvdMaHdCQAIRYvH

ASCOLTA Harry Plunket Greene in una registrazione del 1934. Un brano decisamente vintage per i nostri gusti.

ASCOLTA Carrie Wilson

VERSIONE DI HARRY PLUNKET GREENE
I
Have you ever been in love, me boys,
or have you felt the pain?
I’d sooner be in jail myself,
than be in love again.
For the girl I love was beautiful,
and I’d have you all to know
and I met her in the garden
where the praties grow.
CHORUS:
She was just the sort of creature boys,
that nature did intend to walk throughout the world me boys, without the Grecian Bend,
Nor did she wear the chignon,
I’d have ye all to know
and I met her in the garden
where the praties grow.
II
Says I, “My pretty Kathleen
I’m tired of single life
And if you’ve no objection, sure
I’ll make you my sweet wife”
She answered me right modestly
And curtsied very low
“O you’re welcome to the garden
where the praties grow”
III
Says I: “My pretty Kathleen
I hope that you’ll agree”
She was not like your city girls
Who say you’re making free
Says she: “I’ll ask my parents
And tomorrow I’ll let you know
If you’ll meet me in the garden
Where the praties grow”
IV
O the parents they consented
And we’re blessed with children three
Two boys just like their mother
And a girl the image of me
And now we’re goin’ to train them up
The way they ought to go
For to dig in the garden
Where the praties grow
TRADUZIONE di CATTIA SALTO
I
Siete mai stati innamorati, ragazzi,
o vi siete sentiti in pena?
Preferirei imprigionarmi da solo,
che essere di nuovo innamorato.
La ragazza che amo era bellissima
e voglio farvi sapere
che l’ho conosciuta in un orto
dove crescono le patate.
RITORNELLO:
Ragazzi era quel genere di creatura
che la natura destinava a camminare sulla terra senza la postura curva alla greca.
Vi assicuro che non aveva uno chignon
e vorrei che tutti sapessero
che l’ho conosciuta
in un orto di patate
II
Le ho detto “Mia cara Kathleen
sono stanco di vivere da scapolo.
Se ti va bene
ti farò diventare la mia dolce sposa”
Mi ha risposto con modestia
inchinandosi profondamente
“Sei il benvenuto nell’orto
dove crescono le patate”
III
Le ho detto “Mia cara ragazza Kathleen
spero che tu acconsenta”,
ma non era come quelle ragazze di città
che ti lasciano prendere delle libertà.
Ha detto “Chiederò ai miei genitori
e domani ti farò sapere,
se mi incontrerai nell’orto
dove crescono le patate”
IV
I suoi genitori erano d’accordo
e siamo stati benedetti da tre bambini
due maschi come sua madre
e una femmina che è la mia immagine.
Ora li tireremo su
in modo che sappiano come fare
per zappare nell’orto
dove crescono le patate


FONTI E APPROFONDIMENTO

Johnny Patterson, the Rambler from Clare: The life of the 19th century Irish circus clown by Harry Bradshaw continua

La moda ai tempi della regina Vittoria: Nel 1869 l’ampiezza della crinolina si ridusse ulteriormente trasformandosi in un sellino di crine rigido, la tornure (Bustle in inglese) che sosteneva solo la parte alta del dietro della gonna in modo da creare un effetto di ricaduta verso il basso, il suo risultato fondamentale fu quello di modificare la silhouette femminile, il davanti cominciava ad aderire al corpo e il dietro si avviava ad assumere e sostenere forme decorative sempre più complesse continua

Crinoline, to Crinolette, to Bustle: 1860-1880 continua

3 pensieri su “GARDEN WHERE THE PRATIES GROW”

  1. Usually I don’t learn post on blogs, however I would like
    to say that this write-up very pressured me to check out and do it!
    Your writing style has been amazed me. Thanks, quite great article.

  2. Pretty portion of content. I just stumbled upon your web site and in accession capital to say that I acquire in fact loved account
    your blog posts. Anyway I will be subscribing in your feeds and even I fulfillment you access consistently rapidly.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*