Archivi tag: Ungaresca

TEMPUS ADEST FLORIDUM

317px-Tempus_adest_floridumTempus adest floridum’ è un brano medievale del XIII secolo, apparso però in stampa  nella raccolta finlandese Piae Cantiones del 1582. Nel 1800 la melodia è stata riadattata per il canto  natalizio Good King Wenceslas.

Il brano è stato tradotto in Inglese nel 1928 con il  titolo  “The Flower Carol” (in The Oxford  Book of Carols).
E’ un canto in lode a Dio per la bellezza rigenerante  della Primavera. La forza di Dio vince la morte invernale (come la  resurrezione del Cristo) e la gioia di Dio contagia anche gli uomini. Il  brano non è espressamente un canto religioso  tuttavia richiama l’usanza medievale del risus paschalis per  riaffermare che il godimento e il piacere sono doni di Dio

ASCOLTA Euphorica (ahimè con lo stesso nome si fa riferimento a due diverse realtà musicali) ovvero medieval/world music targata Repubblica Ceca; una versione fresca e primaverile con una squillante ciaramella sul controcanto del flauto, che modula l’arrangiamento strumentale.
sito del gruppo http://www.euphorica.cz/

I
Tempus adest floridum, surgent namque flores
Vernales in omnibus, imitantur mores
Hoc quod frigus laeserat, reparant calores
Cernimus hoc fieri, per multos labores.
II
Sunt prata plena floribus, iucunda aspectu
Ubi iuvat cernere, herbas cum delectu
Gramina et plantae hyeme quiescunt
Vernali in tempore virent et accrescunt.
III
Haec vobis pulchre monstrant Deum creatorem
Quem quoque nos credimus omnium factorem
O tempus ergo hilare, quo laetari libet
Renovato nam mundo, nos novari decet.
IV
Terra ornatur floribus et multo decore
Nos honestis moribus et vero amore
Gaudeamus igitur tempore iucundo
Laudemusque Dominum pectoris ex fundo.
TRADUZIONE ITALIANO
I
Il tempo della fioritura è giunto e i fiori stanno spuntando
Primavera si rivela in ogni cosa
ciò che il freddo ha ferito, il caldo ripristina
vediamo come ciò avvenga, con molta operosità.
II
I prati sono ricchi di fiori, belli a vedersi
in cui la diversità di erbe è una delizia.
Erbe e piante in Inverno riposano,
ma in primavera germogliano e crescono.
III
Queste bellezze mostrano a voi il Dio creatore,
colui che crediamo essere il creatore di tutte le cose, dunque è tempo dell’allegria, in cui si può gioire come il mondo si rinnova anche noi ci rinnoviamo.
IV
La terra è ornata di fiori e di molta bellezza
anche noi con onesti modi e vero amore
rallegriamoci dunque del tempo felice
lodiamo Dio dal profondo dei nostri cuori.

Se al brano fosse abbinata una danza non è più dato saperlo, ma la struttura musicale si adatta benissimo al ballo detto Ungaresca. Anche il gruppo Fairy Consort ha realizzato un medley strumentale tra i due brani
ASCOLTA Fairy Consort 

FONTI
https://www.hymnsandcarolsofchristmas.com/Hymns_and_Carols/NonEnglish/tempus_adest_floridum.htm
http://www.hymntime.com/tch/htm/f/l/o/flocarol.htm