Archivi tag: Pete Bellamy

YARMOUTH TOWN

Una canzone tradizionale non molto diffusa che è stata registrata per la prima volta da Pete Bellamy nel suo album “Mainly Folk Songs&Ballads” del 1968 (nelle note scrive “from the singing of Norfolk’s Peter Bullen“), siccome non si trovano tracce precedentemente alla data alcuni ritengono che la canzone sia una variante scritta da Peter Bullen su di una vecchia storia popolare, condivisa anche da titoli come “Blow Boys Blow” e “Do Me Alma“, sebbene con una melodia diversa. I testi delle successive registrazioni si rifanno quindi sempre a quello di Peter Bellamy e le varianti sono molto poche, a testimonianza della circolazione attraverso la tradizione orale solo in tempi più recenti.

La Yarmouth a cui si riferisce la canzone è la Great Yarmouth una cittadina costiera del Norfolk (Inghilterra) tradizionalmente dedita alla pesca delle aringhe (oggi però riconvertita alle attività di estrazione del petrolio nel Mare del Nord ). La località balneare più famosa del Norfolk è situata ad est dell’omonima città e si sviluppa lungo 15 chilometri di spiaggia. Già rinomata meta turistica durante il XVIII secolo, conserva una parte molto antica e un piccolo museo marittimo dedicato a Nelson. C’è anche una Yarmouth town in Canada (Nuova Scozia) al tempo dei velieri, importante cantiere navale e oggi dedito alla pesca delle aragoste (Golfo del Maine).

A Great Yarmouth nel mese di settembre, si svolge da una decina d’anni un grandioso Festival Marinaro, dove si rivive l’epoca dei grandi velieri: un due giorni ricchi di navi storiche, musica dal vivo (ovviamente sea shanties) e mostre, un’idea geniale per riqualificare tutta l’area del South Quay.
SITO DEL FESTIVAL qui

yarmouth-festival

UN ‘IDEA PER LE VACANZE
Si stralcia da qui
Elegante e incontaminata, quella delle Norfolk Broads è una tra le regioni di navigazione più popolari d’Inghilterra. Navigando su larghi fiumi e su laghi dalle acque poco profonde, scoprirete la vita di paese tipicamente inglese, in perfetta armonia con l’ambiente e la natura. Le vacanze in barca fanno parte delle tradizioni delle Norfolk Broads, la più grande riserva naturale del Regno Unito. Niente di più facile che navigare a partire da Horning. Le vie navigabili dei Broads comprendono i fiumi Ant, Bure, Waveney e Yare. La navigazione qui è molto semplice e i villaggi dei dintorni valgono sicuramente il viaggio in ogni periodo dell’anno. La navigazione è famosa a Hickling Broad, vasta riserva naturale nazionale e sito nautico molto apprezzato. Se amate la vela, potrete seguire le tracce dell’ammiraglio Nelson sulle Barton Broad. A Outlon Broad, vicino alla costa, prendetevi il tempo di visitare il museo marittimo di Lowestoft. I bambini vorranno approfittare delle attrazioni di Great Yarmouth, prima stazione balneare della regione. Altrimenti seguite la Yare fino al centro di Norwich dove potrete visitare due cattedrali. I Broads sono un parco nazionale protetto. Essi ospitano una fauna e una flora selvagge con specie rare e sorprendenti. Si sta facendo veramente un importante lavoro di conservazione e di protezione per preservare questo ambiente unico

LA CANZONE
Una sea song più che una sea shanty, che rivisita in chiave umoristica il classico tema delle night visit songs, in cui si descrivono incontri notturni tra belle e più o meno “ingenue” fanciulle e soldati o marinai di passaggio. In questo caso la figlia del locandiere oltre ad essere ingegnosa, è anche sessualmente disinibita.

Planxty 1974

Great Big Sea in Sea of No Cares 2002

Gaelic Storm in The Boathouse 2013

TESTO GAELIC STORM
In Yarmouth Town there lived a man,
He kept a tavern by the sand.
This landlord had a daughter fair,
A pritty little thing with the golden hair.Chorus :
Oh, won’t you come down,
Won’t you come down,
Won’t you come down
To Yarmouth town.Now to this tavern come a sailor-man
He asked the daughter for her hand.
“Why should I marry you?” she said,
“I get all I want without being wed.”“If you want with me to linger,
I’ll tie a bit of string all around my finger.
All you got to do, just pull on the string,
And I’ll come down and I’ll let you in.”At closing time the sailor-man,
He went to the tavern by the sand.
He went and he pulled on the string,
She come down and she let him in.

The sailor man was quite surprise
When she winked at him with her lovely eyes
he had never seen such a sight before:
The string around the finger was all she wore.

So, the sailor stayed the whole night through
And early in the morning went back to his crew,
He told them all about that maiden fair,
The pretty little thing with the golden hair.

What the news, that soon got around
And the very next night in Yarmouth Town
There was fifteen sailors pulling on the string
She come down and she let them all in.

So all young men what ever to Yarmouth do go,
See a pretty little girl with her hair hung low,
Well, all you got do is pull the old string,
She’ll come down and she’ll let you all in.

TESTO PLANXTY
In Yarmouth Town there lived a man,
kept a little tavern down by the strand.
The landlord had a daughter fair,
a pretty little thing with the golden hair.Chorus:
Oh, won’t you come down,
won’t you come down,
won’t you come down
to Yarmouth town.At night there came a sailor man
and he’s asked the daughter for her hand.
“Oh, why should I marry you, she said,
I have all I want without being wed.”But if with me you do want a linger,
I tie a piece of string all around my finger
and as you pass by, just pull on the string
and I’ll come down and I’ll let you in.”At closing time the sailor man
he’s gone to the tavern down by the strand
and as he passed by, he pulled on the string,
and she’s come down, and she’s let old Jack in.

Now he’s never seen such a sight before,
‘cause the string around the finger was all she wore.

The sailor stayed the whole night through
and early in the morning went back to his crew,
and then he told them about the maiden fair,
the pretty little thing with the golden hair.

Well, the news it soon got around
and the very next night in Yarmouth Town
there was fifteen sailors pulling on the string
and she’s come down and she’s let them all in.

So all young men that to Yarmouth go,
if you see a pretty girl with her hair hanging low,
well, all you’ve got to do is pull on the string,
and she’ll come down and she’ll let you in.

TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
A Yarmouth viveva un uomo che teneva una taverna sulla spiaggia, questo padrone aveva una figlia bella una cosuccia con i capelli biondi. Non vuoi venire nella città di Yarmouth? In questa taverna venne un marinaio e chiesa la mano della figlia “Perchè dovrei sposarmi – disse lei -ho tutto ciò che voglio senza essere sposata, se vuoi venire con me, mi legherò un pezzo di spago intorno al dito e quello che devi fare è solo tirare la corda e io scenderò e ti farò entrare”. Al momento della chiusura il marinaio andò alla taverna sulla spiaggia, andò per tirare la corda e lei scese e lo fece entrare. Il marinaio rimase un po’ sorpreso quando lei gli fece l’occhiolino con gli occhi belli, non aveva mai visto prima un tale spettacolo: lo spago intorno al dito era tutto ciò che lei indossava! Così il marinaio rimase tutta la notte e al mattino presto tornò al suo equipaggio a raccontare tutto sulla bella fanciulla, la bella cosuccia con i capelli biondi. La notiza si sparse presto e la notte successiva a Yarmouth c’erano quindici marinai a tirare la corda, lei scese e li fece entrare tutti. Così voi giovanotti che andate a Yarmouth se vedete una bella ragazzina con i capelli sciolti (alla finestra), tutto quello che dovete fare è tirare la vecchia corda, lei scenderà e vi farà entrare!

FONTI
https://mainlynorfolk.info/peter.bellamy/songs/yarmouthtown.html
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=41454
http://www.mudcat.org/thread.CFM?threadID=40861