Archivi tag: Padstow

PADSTOW WASSAIL

Wassail_BowlL’antica tradizione del wassailing cioè delle bevute benaugurali durante le festività natalizie: al brindisi si accompagnavano delle strofe cantate in coro o intonate da un solista e con un ritornello corale, così dai primi riti pagani per stimolare la fertilità degli alberi si passa alle visite benaugurali di porta in porta nei villaggi, che ripetevano le antiche strofe ed altre ne aggiungevano, alla salute dei padroni di casa e alla loro prosperità.

WASSAIL SONGS

Facciamo perciò un giro per la campagna britannica: dalla Cornovaglia arrivano una grande varietà di wassail soFlag_of_Cornwall_svgngs il canto più diffuso ha come ritornello la frase
“With our Wassail, 
and Joy be to our jolly Wassail

BODMIN WASSAILING
GRAMPOUND WASSAIL
JACOBSTOW WASSAIL
MALPAS WASSAIL
PADSTOW WASSAIL
TWELFTH DAY CAROL
WEST CORNWALL WASSAIL
INDICE WASSAIL SONGS

Padstow è un piccolo porto di pescatori della Cornovaglia settentrionale sulla foce del fiume Camel (ora a vocazione turistica) rinomato per il suo Obby Oss Festival.
Così anche le tradizioni rituali della stagione invernale vengono perpetuate con i canti di questua durante i 12 giorni di Natale.
Questa versione del wassail ci viene da Charlie Bate ed è una variante locale del CORNWALL WASSAIL visto qui

ASCOLTA Andy Turner – voce e organetto


I
O master and mistress,
our Wassail begin
Pray open your doors
and let us come in
CHORUS
With our wassail,
wassail, wassail, wassail
And joy comes with our jolly wassail.
II
O master and mistress
sitting down by the fire
While we poor wassail boys
are travelling the mire
III
Good master and mistress,
sitting down at your ease,
Put your hands in your pockets
and give what you please
IV
Good master and mistress,
now can you forbear,
I’ll fill up our bowl
with cider and beer
V
We hope that your apples
will prosper and bear
And bring forth good cider
for this time next year
VI
We hope that your barley
will prosper and grow
And bring forth good beer
for you to bestow
TRADUZIONE DI CATTIA SALTO
I
Oh padrone e padrona
inizia il nostro wassail,
aprite la porta per favore
e fateci entrare.
CORO
Con il nostro wassail,
Wassail, Wassail, 
Wassail,
e gioia sarà con l’allegro wassail. 
II
Oh padrone e padrona
seduti accanto al focolare
mentre noi poveri ragazzi del wassail andiamo in giro nel fango.
III
Buon padrone e padrona
che state belli comodi,
mettete le mani in tasca
e dateci quello che volete.
IV
Buon padrone e padrona
ora non potete astenervi,
riempirò la vostra coppa (1)
con sidro e birra.
V
Vi auguriamo che i vostri meli
porteranno tanta prosperità
e daranno tanto  buon sidro
per l’anno prossimo
VI
Vi auguriamo che il vostro orzo
crescerà in abbondanza
e porterà tanta buona birra
per voi da immagazzinare

NOTE
1) in origine erano i questuanti a distribuire la bevanda del wassail portandola di casa in casa per il brindisi benaugurale

FONTI
https://afolksongaweek.wordpress.com/2016/01/01/week-228-padstow-wassail/
https://mainlynorfolk.info/folk/songs/padstowwassail.html

PADSTOW MAY SONGS

Durante le celebrazioni del Maggio si svolge una festa particolare a Padstow, un piccolo porto di pescatori della Cornovaglia settentrionale sulla foce del fiume Camel ora a vocazione turistica: l’Obby Oss Festival.
Gli Oss (i cavallucci) sono due, uno del gruppo dei Rossi (il vecchio cavallo) e l’altro del gruppo dei Blu (una aggiunta più recente d’epoca vittoriana): le maschere sono identiche, dall’aspetto feroce e nero vestite, che sbucano da una caratteristica forma tonda (un cerchio di 2 metri) orlata fino a terra dal tessuto nero, alle due estremità opposte spuntano gli abbozzi della testa e della coda: il colore dominante è il bianco listato di Rosso ovvero di blu per l’altro quartiere. Continua

In questa seconda parte vado a riportare un paio di canti inglobati nella tradizione di Padstow ma che sono stati scritti nel XX secolo!

CANZONI DEL MAGGIO A PADSTOW

HAIL! HAIL! THE FIRST OF MAY

Dave Webber, fondatore con la moglie Anni Fentiman del gruppo Beggar’s Velvet, scrisse una May Song ispirandosi alla tradizione dell’hobby horse per il loro album d’esordio “Lady of Autumn” uscito nel 1990. Il brano fu così convincente che venne adottato tra i canti delle celebrazioni per il Padstow May , noto anche con il titolo di “Drink To The Old ‘Oss” (vedi)
ASCOLTA Magpie Lane in Jack in the Green 1998

 

I
Winter time has gone and past-o,
Summer time has come at last-o.
We shall sing and dance the day
And follow the ‘obby ‘orse that brings the May.
Chorus:
So, Hail! Hail! The First of May-o!
For it is the first summer’s day-o!
Cast you cares and fears away,
Drink to the old horse on the First of May!
II
Blue bells(1) they have started to ring-o,
And true love, it is the thing-o.
Love on any other day
Is never quite the same as on the First of May!
III
Never let it come to pass-o
We should fail to raise a glass-o!
Unto those now gone away
And left us the ‘obby ‘orse that brings the May!
TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
L’inverno è venuto e andato e infine è arrivata l’estate, danzeremo e canteremo per tutto il giorno e seguiremo il cavallino che porta il Maggio.
CORO
Così Evviva il primo di Maggio
Il primo giorno dell’estate,
getta via i tuoi affanni e le tue paure,
bevi al vecchio cavallo il primo di Maggio
II
Le campanule hanno iniziato a suonare
questa è la questione il vero amore!
Amore in un qualsiasi altro giorno
non è mai la stessa cosa, come quello del Primo di Maggio
III
Non lasciarlo venire e andare
senza prima sollevare il bicchiere!
Nel mentre se ne va, ci lascia il cavalluccio che porta il Maggio

NOTE
1) La Hyacinthoides di origine spagnola viene talvolta chiamata Spanish Bluebells per distinguerla anche nel nome volgare dalla Hyacinthoides non-scripta, nota come English Bluebells.

QUEEN OF THE MAY

Anche questo canto è stato scritto recentemente da Larry McLaughlin nel 1982, che l’ha dedicato alla moglie Maureen in occasione delle loro nozze d’argento!

Ecco un gustoso aneddoto in merito raccontato dal figlio di Larry McLaughlin In the words of Sean McLaughlin, Larry’s son, “Dad and I were playing in Padstow one night and, inevitably, we did ‘Queen of the May.’ Afterwards, a woman of middle years and a rich Cornish accent came up to us and said to Dad, ‘’Ere boy, you got the words wrong.’ ‘Oh really,’ Dad replied, ‘But I wrote it.’ ‘So you’re the bugger,’ she replied. “But her husband shouted across, ‘’E didn’t write that, I remember my father singing it.’ To which some else joined in with, ‘You don’t even know who your [bleep]ing father was.’ And such was a typical evening in Padstow. “And in many ways the song has been absorbed into the traditions of Padstow. But we should never forget that it is Mum’s song; its original title is ‘Maureen’s Song.’ A treasured gift from Dad to celebrate their Silver Wedding Anniversary, as he says—without having to spend any money!”


I
Winter is over and summer has come
And the Obby Oss waits in his stable for dawn
Rise up my love early and deck yourself gay
And I’ll take you to Padstow today
Chorus
And put your arms round me. I’ll dance you away
For you are my Queen of the May
II
Skip out o’er the fields and the woods and the dells
Pick primroses, daises, cowslips and bluebells
And from the green woods cut a sycamore spray
And I’ll take you to Padstow today
III
We’ll breakfast on ale and an old chorus song
Musicians will come with accordion and drum
We’ll meet the old Oss and we’ll welcome the May
When I take you to Padstow today
IV
When the years have rolled on love and we are both old
And the stories of May day and Padstow are told
And though I’m old and feeble you’ll still hear me say
I’llt take you to Padstow today

TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
L’inverno è finito e l’estate è arrivata e l’Obby Oss attende nella sua scuderia per l’alba: alzati mio amore presto, e vestiti in modo vivace e ti porterò a Padstow oggi. Abbracciami e balleremo poiché tu sei la mia Regina di Maggio Saltella sui campi ei boschi e le conche, scegli primule, margherite, primule e campanule e dal bosco verde taglia un ramo di sicomoro e io ti porterò a Padstow oggi. Faremo colazione con la birra e una vecchia canzone, i musicisti ci accompagneranno con fisarmonica e tamburo. Ci incontreremo con il vecchio Oss e daremo il benvenuto al Maggio quando ti porterò a Padstow oggi. Quando gli anni saranno scivolati sul nostro amore e saremo vecchi e saranno raccontare le storie del giorno di Maggio e di Padstow anche se sarò vecchio e debole, mi sentirai ancora dire “Ti porto a Padstow oggi”

FONTI
http://mainlynorfolk.info/steeleye.span/songs/padstow.html http://celtic.org/hobby.pdf http://www.padstowlive.com/events/padstow-may-day http://grapewrath.wordpress.com/2010/05/01/chris-wood-andy-cutting-following-the-old-oss/ https://mainlynorfolk.info/folk/songs/hailhailthefirstofmay.html http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=46931#698474 http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=60993 http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=46931
http://www.sffmc.org/archives/may09/QueenOfMay.pdf

IL MAGGIO IN CORNOVAGLIA: Obby Oss Festival

A Calendimaggio nel paese di Padstow si celebra un caratteristico evento detto “Obby Oss Festival”, incentrato sulla danza dell’Hobby Horse; Padstow è un piccolo porto di pescatori della Cornovaglia settentrionale sulla foce del fiume Came,l ora a vocazione turistica.

padstow oss

Gli Oss (i cavallucci) sono due, uno del gruppo dei Rossi (il vecchio cavallo) e l’altro del gruppo dei Blu (una aggiunta più recente d’epoca vittoriana): le maschere sono identiche, dall’aspetto feroce e nero vestite, che sbucano da una caratteristica forma tonda (un cerchio di 2 metri) orlata fino a terra dal tessuto nero, alle due estremità opposte spuntano gli abbozzi della testa e della coda: il colore dominante è il bianco listato di Rosso ovvero di blu per l’altro quartiere.
I cavalli sono guidati dai rispettivi “teazer” una sorta di giullari muniti di un caratteristico bastone e seguiti da un corteggio di ballerini e musicisti (per lo più tamburi e fisarmoniche).

L’Oss durante la sua danza -roteando su se stesso e scalciando- sembra guerreggiare con il giullare oppure infastidisce o corteggia giovani donne, che se vengono trascinate sotto il manto dell’oss diventeranno fertili al punto da restare incinte entro l’anno!

LE ORIGINI DEL RITUALE

Non è facile ritrovare le origini del rito che si celebra a Padstow, alcune indicazioni arrivano dalla storia del paese: il primo insediamento fu il monastero costruito da San Petroc nella sua missione di   evangelizzazione dei pagani (VI secolo), distrutto però da una incursione vichinga nel 981. Così i monaci si trasferirono più all’interno a Bodmin. Alcuni ipotizzano che la cerimonia  si sia svolta proprio in quell’occasione come estremo tentativo di difesa.
obby_oss_s

Riferimenti storici dell’Oss risalgono al tardo Medioevo (inizi del 1500) con tracce ancora in epoca vittoriana: nel 1803 è documentata la presenza di un cavallo fabbricato con la pelle di uno stallone con un uomo all’interno che spruzzava acqua sulla folla.

Alcuni studiosi fanno risalire il rituale a celebrazioni precristiane, connesse con la festa celtica di Beltane. Donald R. Rawe imparenta l’oss ai cavallucci delle Morris  dances che sono associate ai riti di fertilità del Maggio. (vedi anche i  giochi di Robin Hood per la festa del Maggio). I rami del Maggio portati in paese, l’accoppiamento simbolico con le giovani donne rapite sotto le gonne dall’oss, la morte e rinascita dello stesso oss sono chiari riferimenti propiziatori alla fertilità che rientrano nelle celebrazioni celtiche del Maggio. Tuttavia poco altro si può affermare con certezza e i versi del canto “diurno” risultano piuttosto oscuri.

Altrettanto numerosi sono i riferimenti ai rituali invernali di Samain che iniziavano alla fine di ottobre e si concludevano dopo circa dodici giorni. Durante il periodo natalizio l’inquietante maschera di un cavallo (hodden o hooden horse), era condotta per le strade del villaggio da un “domatore” che la teneva per le briglie (come nell’orso primaverile) e spesso vi si accompagnavano dei suonatori e dei questuanti: i bambini cercavano di montare il cavallo (che batteva i piedi e scuoteva la testa) e tutti gettavano dolci o monete nella bocca dell’animale come offerte propiziatorie. continua

RITO PRIMAVERILE DI MORTE-RINASCITA

Mentre si canta la Padstow May Song (per lo più si ripete la prima strofa) ad un certo punto la musica si interrompe l’Oss si accascia   a terra, il giullare lo accarezza con la sua caratteristica mazza e il   pubblico canta una specie di nenia funebre

Oh where is Saint George? Oh where is he-O?
He’s out in his longboat, all on the salt sea-O.
Up flies the kite, down falls the lark-O.
Aunt Ursula Birdhood, she had an old ewe,
And she died in her own park-O.

così l’oss muore ma il “teaser” urla “Oss   Oss” e la folla risponde “We Oss” allora l’Oss ritorna in vita si rialza per riprende le danze.

Morte-Resurrezione dell’Oss

Una volta tra i due Oss era ingaggiata una danza-lotta senza che però ci fosse stato uno sconfitto, adesso i due cortei sfilano per   le strade senza mai incontrarsi se non a tarda sera intorno al Palo di Maggio, prima di ritornare   alle rispettive stalle.

VIDEO
1930: http://www.youtube.com/watch?v=aFW3xlSn3Ow
1932: http://www.youtube.com/watch?v=JdDvOfUCfXk
1953: http://www.youtube.com/watch?v=GA_e3LV6z0E
2012: http://www.bbc.co.uk/news/uk-england-17911942

THE FAREWELL

La sfilata dura tutto il giorno dal mattino verso le 11 fino a sera e ovviamente vari uomini si alternano ad impersonare l’Oss. In chiusura della festa viene cantato l’Addio all’Oss con la frase:
Farewell farewell my own true love
Farewell farewell my own true love
intervallata alle strofe che seguono

FAREWELL
How can I bear to leave you
One parting kiss I’ll give you
I’ll go what ‘ere befalls me
I’ll go where duty calls me

No more will I behold thee
Nor in my arms enfold thee
With spear and pennant glancing
I see the foe advancing

I think of thee with longing
Think though while tears are thronging
That with my last faint sighing
I whispered soft whilst dying

TRADUZIONE ITALIANO
Come posso sopportare di lasciarti, un bacio dell’addio ti darò, andrò ovunque mi capiti, andrò ovunque il dovere mi chiami. Non ti vedrò più, ne’ ti terrò ancora tra le braccia, con la lancia e la bandiera sgargiante, vedo il nemico che avanza. Penso a te con desiderio credo che mentre piango copiosamente con il mio ultimo flebile sospiro sussurravo piano morendo

IL CANTO DI QUESTUA NOTTURNO

Il rituale dei canti inizia però la notte del 1° maggio, ovvero allo scoccare della mezzanotte e fin verso le due, con la Night Song, un chiaro canto di questua, in cui si allertano i giovanetti ad andare nel bosco a tagliare i rami del Maggio: chi canta chiede in cambio delle frasi benaugurali (prosperità, salute, felicità)   un po’ di birra!

NIGHT SONG
Unite and unite and let us all unite,
For summer is a-come unto day,
And whither we are going we will all unite,
In the merry morning of May.

I warn you young men everyone
For summer is a-come unto day,
To go to the green-wood and fetch your May home
In the merry morning of May.

Arise up Mr. —- and joy you betide
For summer is a-come unto day,
And bright is your bride that lies by your side,
In the merry morning of May.

Arise up Mrs. —- and gold be your ring,
For summer is a-come unto day,
And give to us a cup of ale the merrier we shall sing,
In the merry morning of May.

Arise up Miss —- all in your gown of green
For summer is a-come unto day,
You are as fine a lady as wait upon the Queen,
In the merry morning of May.

Now fare you well, and we bid you all good cheer,
For summer is a-come unto day,
We call once more unto your house before another year,
In the merry morning of May

TRADUZIONE ITALIANO
Si uniscono e uniscono, uniamoci tutti per l’arrivo dell’Estate entro il giorno e ovunque stiamo andando ci uniremo tutti nella lieta mattina di Maggio. Avverto tutti voi giovanotti per l’arrivo dell’Estate entro il giorno, di andare nel bosco e prendere il vostro ramo del Maggio nella lieta mattina di Maggio. Alzati signor … la gioia sia con te, per l’arrivo dell’Estate entro il giorno e luminosa è la tua sposa che si trova al tuo fianco nella lieta mattina di Maggio. Alzati signor … che d’oro sia il tuo   anello per l’arrivo dell’Estate entro il giorno e dacci una coppa di birra che così  meglio canteremo nella lieta mattina di  Maggio. Alzati signora … nella veste tutta   verde per l’arrivo dell’Estate entro il giorno, sei bella come una signora in visita alla Regina nella lieta mattina di Maggio. Ora che stiate bene, e vi mandiamo tanta allegria, per l’arrivo dell’Estate entro il giorno, ci vedremo ancora davanti alla vostra casa per il prossimo anno, nella lieta mattina di Maggio

ASCOLTA Steeleye Span in Tempted and Tried

DAY SONG
VERSIONE STEELEYE SPAN
Unite and unite, and let us all unite
For summer is a-comin’ today.
And whither we are going we all will unite,
In the merry morning of May.

The young men of Padstow, they might if they would,
For summer is a-comin’ today.
They might have built a ship and gilded it with gold
In the merry morning of May.

The young women of Padstow, they might if they would,
For summer is a-comin’ today.
They might have built a garland with the white rose and the red
In the merry morning of May.

Oh where are the young men that now do advance
For summer is a-comin’ today.
Some they are in England and some they are in France
In the merry morning of May.

Oh where is King George? Oh where is he-O?
He’s out in his longboat, all on the salt sea-O.
Up flies the kite, down falls the lark-O.
Aunt Ursula Birdhood, she had an old ewe,
And she died in her own park-O.

With the merry ring and with the joyful spring,
For summer is a-comin’ today.
How happy are the little birds and the merrier we shall sing
In the merry morning of May.

TRADUZIONE ITALIANO
Si uniscono e uniscono, tutti ci uniamo oggi per l’arrivo dell’Estate e ovunque stiamo andando ci uniremo tutti nella lieta mattina di Maggio. I giovani di Padstow, potrebbero se volessero oggi per l’arrivo dell’Estate, potrebbero costruire una nave e rivestirla d’oro nella lieta mattina di Maggio. Le giovani di Padstow, potrebbero se volessero oggi per l’arrivo dell’Estate, potrebbero fabbricare una ghirlanda di rose bianche e rosse nella lieta mattina di Maggio. Dove sono i giovani che ora dovrebbero ballare, oggi per l’arrivo dell’Estate alcuni sono in Inghilterra e altri sono in Francia, nella lieta mattina di Maggio. Dov’è Re Giorgio? Dov’è? E’ fuori nella sua scialuppa
sul mare tutto salato. Alto vola il nibbio, giù cade l’allodola, Zia Ursula Birdhood aveva una vecchia pecora che morì nel proprio campo. Con l’allegro trillo e il balzo gaio, oggi per l’arrivo dell’Estate, come felici sono gli uccellini e più allegramente canteranno nella lieta mattina di Maggio.

IL SIGNIFICATO DEL TESTO

I rami del Maggio portati in paese, l’accoppiamento simbolico con le giovani donne rapite sotto le gonne dall’oss, la morte e rinascita dello stesso oss sono chiari riferimenti propiziatori alla fertilità che rientrano nelle celebrazioni celtiche del Maggio. Tuttavia poco altro si può affermare con certezza e i versi del canto “diurno” risultano piuttosto oscuri.
I giovani che costruiscono una nave e la rivestono d’oro potrebbe simboleggiare la nave solare e il tema della rinascita in una nuova vita ultraterrena ossia il viaggio di purificazione dell’anima del defunto verso l’Aldilà.
La ghirlanda di rose bianche e rosse confezionata delle giovani donne (i colori di Beltane) simboleggia l’unione del principio maschile con quello femminile e riprende il tema della propiziazione della fertilità. Anche l’ultima strofa è un chiaro riferimento all’allodola, messaggera tra l’umano e il divino, rappresentazione dell’esaltazione giovanile, uccello sacro e solare simbolo di buona fortuna.
Molto problematica l’interpretazione della strofa già citata in occasione alla nenia funebre in cui si rappresenta la morte apparente dell’Oss!
Oh where is King George? Oh where is he-O?

oldossQUALE RE GIORGIO?
Il riferimento alla dinastia di Hannover farebbe partire ogni datazione storica al 1700, ma a ben vedere il re è in realtà San Giorgio, e si tratta quindi di un refuso della versione di Steeleye Span, rispetto alle trascrizioni sul posto dei canti tradizionali dell’Oss: con il riferimento alla figura di San Giorgio infatti, si ribadisce ancora una volta, la volontà di rappresentare la rinascita della natura e l’arrivo della Primavera! E’ proprio in questa fase che l’Oss sta per morire ucciso dal giullare, novello San Giorgio che sconfigge il drago, il dio solare che sconfigge le tenebre, la Primavera che sconfigge l’Inverno.
Ma la più enigmatica di tutte è la zia Ursula Birdhood con la sua vecchia pecora! Ed ecco che la fantasia galoppa e una leggenda locale ricorda una vecchina che ha riunito le donne di Padstow per scacciare i predoni vichinghi (in un’altra versione diventati francesi) mentre gli uomini erano tutti fuori per mare a pescare: travestita con l’Obby Oss e guidando le donne in un corteo danzante fino alla spiaggia Orsola è riuscita a far scappare i predoni convinti di vedere un mostro!
Alcuni studiosi vedono in Birdhood una storpiatura di Birdwood e quindi la collegano alla figura di Robin Hood ampliamente allacciata ai festeggiamenti del Maggio fin dai tempi del Medioevo. Altri richiamano il mito pagano relativo alla dea Freyja (o a Sant’Orsola) che, col nome di Horsel od Ursel, accoglieva nell’al di là le fanciulle defunte.

 seconda parte continua

FONTI
http://mainlynorfolk.info/steeleye.span/songs/padstow.html http://celtic.org/hobby.pdf
http://www.padstowlive.com/events/padstow-may-day http://grapewrath.wordpress.com/2010/05/01/chris-wood-andy-cutting-following-the-old-oss/