Archivi tag: Jerry Garcia

THE WIND AND RAIN

Bonny_Swan_by_SarachmetLa ballata “The two sisters” è originaria dalla Svezia o più in generale  dai paesi scandinavi (in epoca pre-cristiana) ma si è diffusa largamente  anche in alcuni paesi dell’Est e nelle isole britanniche.

Nella prima parte ho analizzato il plot della ballata descritta nella fiaba scozzese “The singing breastbone” e la sua messa in musica nella versione scozzese di “Binnorie”. (vedi prima parte). La seconda parte è dedicata alla versione “Cruel Sister” riportata in auge dai Pentangle negli anni del folk revival (vedi seconda parte). Una parte a sè merita la versione dell’artista canadese Loreena McKennit (vedi terza parte)

La narrazione si presta come sempre a molteplici letture fuori dal testo e tuttavia nell’approdare in America si sfronda degli aspetti favolistici e mitici (re, regine, cigni e strumenti magici) per diventare una più tipica murder ballad: il movente non è solo la gelosia ma principalmente  una questione di denaro. (vedi quinta parteAnche la caratterizzazione delle sorelle una bionda e l’altra bruna viene meno, sono semplicemente la  maggiore e la minore d’età.
Ma prima di arrivare a questo estremo ci sono tutta una serie di versioni intermedie tra cui quella irlandese o irlandese/appalacchiana intitolata “The wind and rain” è la più conosciuta.

QUARTA VERSIONE: O THE  WIND AND RAIN

Questa versione irlandese si è diffusa in America e Bob Dylan la trasformerà,  con la stessa cadenza, nella sua canzone Percy’s Song. Qui la storia descrive le due sorelle come innamorate  dello stesso ragazzo, il figlio del mugnaio, sono sempre la bionda  e la bruna della fiaba scozzese, e la gelosia è il movente dell’omicidio, ma i personaggi sono diventati la gente del popolo e la macabra arpa magica parlante un più comune violino.

ASCOLTA Altan in Local Ground 2005 Nel nuovo corso pur restando sempre fedeli alla tradizione irlandese (in particolare del Donegal e gli influssi scozzesi) gli Altan si approcciano alla balladry americana e alla musica appalacchiana.

Una versione strepitosa è quella bluegrass di Jerry Garcia & David Grisman in Shady Grove

ASCOLTA Crooked Still in “Shaken By a Low Sound“, 2009
che così inizia
There were two sisters came walkin’ down the stream
Oh the wind and rain
Older one pushed the youngest one in
Cryin’ oh the dreadful wind and rain
Johnny gave the youngest a gay gold ring
Didn’t give the oldest one anything

VERSIONE ALTAN
There were two sisters of County Clare(1)
Oh, the wind and rain
One was dark and the other was fair
Oh, the dreadful wind and rain
And they both had the love of the miller’s son
But he was fond of the fairer one
So she pushed her into the river to drown
And watched her as she floated out
She floated ‘til she came to the miller’s pond
Dead on the water like a golden swan (3)
And she came to rest on the riverside
And her bones were washed by the rolling tide
And along the road (woods) came a fiddler fair
And found her bones just lying there.
So he made a fiddle peg of her long finger bone(x2)
And he strung his fiddle bow with her long yellow hair
And he made a little fiddle of her little breast bone
But the only tune(3) that the fiddle would play
Was oh, the dreadful wind and rain
tradotto da Cattia Salto
C’erano due sorelle nella Contea di Clare (1)
Oh il vento e la pioggia,
una era mora
l’altra bionda
oh il terribile vento e la pioggia
Entrambe erano innamorate del figlio del mugnaio,
ma lui voleva solo la più  bionda (2).
Così lei la spinse nel fiume
per affogarla
e stette a guardare mentre scivolava via.
Galleggiò finchè venne allo stagno del mugnaio,
morta sull’acqua come un  cigno dorato (3),
e lei venne a posarsi
sulla riva
e le sue ossa furono lavate
dalla risacca.
Lungo la strada venne un bel violinista (4)
e trovò le ossa che stavano
proprio lì.
Così fece i piroli dalle lunghe ossa delle dita
e fece le stringhe per l’archetto  con i lunghi capelli biondi,
e fece  un piccolo violino con le sue ossa pettorali,
ma l’unica melodia(5) che il  violino avrebbe suonato
era “il terribile vento e la pioggia”.
Margaret Sloan

NOTE
1) la storia è opportunamente ambientata in Irlanda, contea di Clare, nelle versioni americane il verso diventa “There were two sisters came walkin’ down the stream”
2) e tanto basta per il movente: la gelosia
3) invece di descrivere la ricchezza delle vesti e dei gioielli indossati dalla fanciulla come nella versione fiabesca della storia, il narratore paragona la bionda fanciulla a un cigno dorato, così sottolinea la purezza e l’innocenza della fanciulla e fa risaltare la crudeltà nell’altra sorella. I Crooked Still dicono solo “Cried father o father there swims a swan”
4) il menestrello itinerante della fiaba era un bardo invitato alla mensa dei nobili signori, qui è un violinista ambulante probabilmente un traveller che suona per strada e alle feste di paese.
I Versi dei Crooked Still proseguono diversamente:Then out of the woods came a fidder fair
He plucked thirty strands of her long yellow hair
And he made a fiddle bow of her long yellow hair
Made a fiddle bow of her long yellow hair
He made fiddle pegs of her long finger bones
And he made a little fiddle of her own breast bone
The sound could melt a heart of stone
And the only tune that the fiddle would play
Was oh the wind and rain
5) il violino non accusa o rivela ma suonerà per sempre una melodia triste.

continua

FONTI
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=147644
http://singout.org/2012/01/23/two-sisters-wind-and-rain/
http://singout.org/2012/06/19/two-sisters-redux-part-2/

ATTENTI ALLE MORE

Una tra le ballate più popolari nella Balladry anglo-americana (seconda solo a Barbara Allen) è classificata dal professor Child nella sua raccolta al numero 73, con il titolo di “Lord Thomas and Annet”. La bella della storia è però più spesso chiamata Ellinor (Eleanor, Elinor). Alcuni studiosi ritengono che la vicenda (una sorta di favola gotica) narri dello stesso triangolo amoroso di “William and Margaret” (Child #74 vedi) con la protagonista che invece di suicidarsi preferisce andare in chiesa a uccidere la rivale. Come da copione shakespeariano nella tragedia i morti ammazzati diventano subito tre.

La storia in breve è la seguente: un Lord consigliato dalla famiglia prende in sposa una ricca possidente, benché il suo cuore palpiti per un’altra donna. Il giorno del matrimonio anche la rivale si presenta in chiesa e insulta la sposa la quale, in un impeto di folle gelosia, la uccide e viene a sua volta uccisa dall’uomo (il quale si suicida subito dopo).
Mentre oggi la storia si sarebbe dipanata in dodici puntate di una serie tv con vendette e contro vendette (tanto per citarne una, Revenge) nel Medioevo bastavano una quarantina di strofe per intrattenere il pubblico e ravvivare la noia di una serata al castello.
Le versioni più antiche le troviamo in Scozia (o forse in Inghilterra), ma l’origine della ballata è sicuramente ancora più nordica e il segnale in tal senso ci viene dalla connotazione fisica della sposa: una donna nera di capelli. In una popolazione di pelo chiaro come i norreni l’elemento estraneo portatore di negatività è lo scuro, principio di ogni male. La ballata si è diffusa poi nelle isole britanniche e in America al seguito delle migrazioni scozzesi e irlandesi.

20121002205259a31

LA BIONDA E LA BRUNA

Un classico delle fiabe è la connotazione del colore dei capelli per distinguere la sorella buona dalla sorella cattiva (più spesso sorellastre), un codice atavico derivato dal fatto che il pelo scuro era quello dello straniero, ovvero il nemico. La distinzione non riguardava il colore della pelle, anche se l’incarnato bianco latte era considerato più sexy (questione di gusti, un tempo il pallore cadaverico profumava di ricchezza come ai nostri tempi l’abbronzatura caraibica)..

Probabilmente il colore si poteva considerare anticamente come una connotazione razziale, ma nel Medioevo si trattava più sicuramente di una connotazione sociale ossia di appartenenza di classe. In questa ballata tuttavia la bionda è la povera Annetta o Eleonora, mentre la mora è la ricca rivale. Così un’ulteriore lettura tipicamente medievale è quella che contrappone la nobiltà di sangue (ma impoverita) contro banchieri e mercanti, cioè la nuova classe emergente che vuole imparentarsi con la nobiltà per fregiarsi del blasone.

In questa prima analisi mi limiterò a una schematica classificazione in base alle registrazioni reperibili in rete. Il plot della storia sarà analizzato di volta in volta, evidenziando le caratteristiche proprie di ogni versione.

VERSIONE AMERICANA

Nota anche con il titolo “The Brown Girl (Lord Thomas and Fair Ellender)” la ballata proviene dalla famiglia Seeger.
La melodia è risolta in chiave bluegrass con un tempo tipo valzer

ASCOLTA Peggy and Mike Seeger 1967

ASCOLTA Jerry Garcia & David Grisman in Shady Grove 1996


I
“Father, oh father, come riddle to me,
Come riddle it all in one,
And tell me whether to marry Fair Ellender
Or bring the Brown girl home.”
II
The Brown girl she has house and land,
Fair Ellender she has none,
And there I charge you with the blessing
To bring the Brown girl home.
III
He got on his horse and he rode and he rode,
He rode ‘til he came to her home,
And no one so ready as Fair Ellender herself
To rise and bid him in.
IV
What news have you brought unto me, Lord Thomas?
What news have you brought unto me?
I’ve come to ask you to my wedding,
A sorrowful wedding to be.
V
Oh mother, oh mother, would you(4) go or stay?
Fair child, do as you please,
I’m afraid if you go you’ll never return
To see your mother any more.
VI
She turned around and dressed in white
Her sisters dressed in green,
And every town that they rode through
They taken her to be some queen.
VII
They rode and they rode ‘til they came to the hall,
She pulled at the bell and it rang
And no one so ready as Lord Thomas himself
To rise and welcome her in.
VIII
He taken her by her lily white hand
and leading her through the hall
Saying fifty gay ladies are here today
But here is the flower of all.
IX
The Brown girl she was standing by
With knife ground keen and sharp,
Between the long ribs and the short,
She pierced Fair Ellender’s heart.
X
Lord Thomas he was standing by
With knife ground keen and sharp,
Between the long ribs and the short
He pierced his own bride’s heart.
XI
By placing the handle against the wall,
The point against his breast,
Saying, “This is the ending of three true lovers,
God sends us all to rest.
XII
Oh father, oh father, go dig my grave,
Go dig it wide and deep,
And place fair Ellender in my arms
And the Brown girl at my feet.
TRADUZIONE DI CATTIA SALTO
I
“Padre (1) oh padre risolveresti un dilemma, una volta per tutte?
Dimmi se devo sposare la bionda(2) Ellender
o portare a casa la ragazza mora (3)”
II
La ragazza mora possiede case
e terre
e la bionda Ellender non ha niente
ed ecco ti mando la mia
benedizione
per portare a casa la ragazza mora
III
Egli prese il suo cavallo e cavalcò, cavalcò
cavalcò finchè venne alla sua casa
e fu la bionda Ellender
in persona
ad alzarsi e a farlo entrare
IV
Che novità mi hai portato,
Lord Thomas?
Che novità mi hai portato?
“Sono venuto a invitarti al mio matrimonio;
che sarà un triste sposalizio”
V
“O madre, madre, dovrei(4) andare o restare?”
“Bella bambina, fai come credi,
temo che se andrai non ritornerai mai più e non rivedrai tua madre”
VI
Si girò e vestì
in bianco (5)
le sorelle si vestirono in verde
e per ogni città che
attraversavano
la prendevano per una regina
VII
Cavalcarono e cavalcarono finchè arrivarono al castello
lei si attaccò al campanello e lo tirò
e fu Lord Thomas
in persona
ad alzarsi e ad accoglierla.
VIII
La prese per la mano bianco giglio
guidandola per la sala (del banchetto)
dicendo “Cinquanta belle dame sono qui oggi, ma ecco la bella tra le belle” (6)
IX
La ragazza mora che stava lì accanto,
con lo stiletto (7) aguzzo e tagliente.
tra le costole dello sterno
trafisse il cuore della bionda Ellender
X
Lord Thomas che stava lì accanto,
con lo stiletto aguzzo e tagliente.
tra le costole dello sterno
trafisse il cuore della propria moglie
XI
Poi mise il manico contro
il muro
e la punta rivolta verso il proprio petto
dicendo “Questa è la fine di tre veri innamorati,
che Dio ci conceda il riposo
XII
O padre padre vai a scavare la mia tomba, falla larga e profonda
e metti la bionda Ellender tra le mie braccia
e la ragazza mora ai miei piedi”

NOTE
1) nelle versioni scozzesi è la madre ad essere interrogata in merito alla fanciulla da sposare, ma in una società patriarcale è il padrone di casa a prendere tali decisioni
2) in questa ballata preferisco tradurre l’aggettivo nel suo significato primario, mentre in genere lo traduco con bella
3) dai neri capelli
4) you in questo contesto è impersonale, letteralmente “si dovrebbe andare o restare?”
5) il bianco come colore per l’abito da sposa diventa di moda solo nell’Ottocento dopo che la regina Vittoria ha sposato il suo amato principe Alberto con un sontuoso abito in satin e pizzo (vedi)
6) in questa versione è Thomas ad offendere la sposa preferendole pubblicamente la bella Ellender, sarà lei a volere tra le braccia nel sepolcro
7) knife ground è un tipo di pugnale particolarmente diffuso nel Medioevo, l’arma prediletta da assassini (e dalle donne) perché facile da nascondere sotto il mantello o nella manica dell’abito. La descrizione di come viene usato è appropriata in quanto è fatto penetrare con forza nello sterno per trafiggere il cuore.

continua 

FONTI
http://mudcat.org/@displaysong.cfm?SongID=3725
http://www.folkways.si.edu/the-seeger-family/the-brown-girl-lord-thomas-and-fair-ellender/american-folk/music/track/smithsonian

http://www.bluegrassmessengers.com/recordings–info-73-lord-thomas-and-fair-annet.aspx
http://www.bluegrassmessengers.com/lord-thomas-and-fair-ellinor-a-preliminary-study.aspx
http://www.bluegrassmessengers.com/us–canada-versions-73-lord-thomas–fair-annet.aspx
http://71.174.62.16/Demo/LongerHarvest?Text=ChildRef_74
http://71.174.62.16/Demo/LongerHarvest?Text=ChildRef_73
https://www.hymnsandcarolsofchristmas.com/Poetry/lord_thomas_and_fair_ellinor.htm
https://mainlynorfolk.info/lloyd/songs/lordthomasandfaireleanor.html
http://singasongofmurder.blogspot.it/2013/02/lord-thomas-and-fair-ellender.html
http://ingeb.org/songs/lordthom.html
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=17932

 

THE HANDSOME CABIN BOY

Cabin_boy_ou_mousse_1799“The handsome cabin boy” è una ballata popolare nelle Isole Britanniche incentrata sul tema della donna-marinaio (cross-dressing ballad) che si traveste da uomo per affrontare le avversità della vita o per inseguire l’innamorato partito per la guerra o per mare. Nessuno dei marinai sembra accorgersi del travestimento, e la stessa moglie del capitano “ci prova”, ma dopo nove mesi il medico di bordo corre al capezzale del bel mozzo squassato dal dolore del parto!

ASCOLTA Ewan MacColl & A.L. Lloyd in Blow, Boys, Blow.

ASCOLTA Sweeneys’ Men (voce Andy Irvine)

ASCOLTA Kate Bush la quale taglia la II e l’ultima strofa

ASCOLTA Jerry Garcia & David Grisman


I
‘Tis of a pretty female
As you may understand
Her mind being bent for rambling
Unto some foreign land
She dressed herself in sailor’s clothes
Or so it does appear
And she hired with a (sea) captain
To serve him for a year
II
The captain’s wife(1) she being on board, she seemed in great joy
To think her husband had engaged such a handsome cabin boy.
And now and then she slipped him a kiss, and she would have liked to toy,
But it was the captain found out
the secret of the handsome cabin boy.
III
Her cheeks they were like roses
and her hair(rolled) all in a curl,
The sailors often smiled and said,
he looks just like a girl.
But eating of the captain’s biscuit(2)
her colour did destroy
And the waist did swell of pretty Nell, the handsome cabin boy.
IV
It was in the Bay of Biscay
our gallant ship did plough.
One night among the sailors
was a fearful flurryin’ row.
They tumbled from their hammocks
for their sleep it did destroy
And they swore about the groaning
of the handsome cabin boy.
V
“Oh doctor dear, oh doctor,”
the cabin boy did cry,
“Me time has come, I am undone
and I shall surely die.”
The doctor came a-running
and smiling at the fun(3),
(for) To think a sailor lad
should have a daughter or a son.
VI
The sailors when they saw the joke, they all did stand and stare.
The child belong to none of them, they solemnly did swear.
And the captain’s wife she says
to him, “My dear I wish you joy,
For it’s either you or me betrayed(4)
the handsome cabin boy.”
VII
So each man took his drop of rum
and he drunk success to trade,
And likewise to the cabin boy
who was neither man nor maid(5).
It’s hoping the wars don’t rise again,
us sailors to destroy,
And here’s hoping for a jolly lot more
like the handsome cabin boy.(6)
tradotto da Cattia Salto
I
Una bella femmina
come potete capire
con la testa piena di avventure
in terre lontane,
si vestì come un marinaio
o così sembrava, e prese l’ingaggio con un capitano, per servirlo un anno
II
La moglie(1) del capitano che era a bordo, era contenta
nel pensare che il marito aveva ingaggiato un tal bel mozzo
e prima o poi le sarebbe scappato un bacio e se lo sarebbe goduto come un giocattolo, quando il capitano scoprì il segreto del bel mozzo
III
Le sue guance erano come rose
e i capelli ondulati
i marinai spesso sorridevano e dicevano che sembrava proprio una ragazza,
ma mangiando il biscotto(2) del capitano il suo colorito si rovinò
e si ingrossò la vita della graziosa Nell
il bel mozzo
IV
Era nel Golfo di Biscaglia
che il nostro vascello navigava,
una notte tra i marinai
ci fu un terribile e inquietante baccano
essi caddero dalle loro amache
che il loro sonno s’interruppe
e giurarono di sentire il lamento del bel mozzo
V
“O dottore, caro dottore
-gridava il mozzo-
è arrivata la mia ora, sono finito
e di certo morirò”
Il dottore arrivò correndo
e sorridendo per lo scherzo(3)
nel pensare che un marinaio potesse avere una figlia o un figlio
VI
I marinai quando videro la sorpresa
stavano tutti in contemplazione
il bambino non era di nessuno di loro
solennemente giurarono
e la moglie del capitano disse
“O mio caro mi congratulo
perchè o tu o io abbiamo smascherato(4) il bel mozzo”
VII
Così che ogni uomo prenda la sua razione di rum
e brindi per il successo dell’impresa
come per il mozzo
che non era né un uomo nè una fanciulla,
e alla speranza che le guerre non riprendano di nuovo a distruggere i marinai
e speriamo in molta più allegria(6)
come il bel mozzo

NOTE
1) prima sulle navi mercantili e poi sulle baleniere la moglie del capitano era tollerata a bordo, anche se faceva vita da reclusa nella cabina del capitano.
2) l’eufemismo è quanto mai appropriato
3) l’uomo incinto!
4) anche se i più interpretano la frase come ironica  a mio avviso c’è una velata allusione alla sessualità tra donne. Così scrive Massimo Vallerani nella recensione del libro di Marzio Barbagli “Storia di Caterina che per ott’anni vestì abiti da uomo” “In realtà, dal Cinquecento in avanti, erano frequenti i casi di travestimento di donne in uomini e di amori omoerotici di donne con donne (una specie di “sodomia” condannata dalla chiesa e dalla morale corrente, ma giudicata non troppo severamente dai tribunali laici ed ecclesiastici); come numerosi erano i modelli letterari di donne travestite o di donne di potere che intrecciavano relazioni amorose con altre donne. Una realtà multiforme, che le teorie scientifiche capivano poco, spiegandola ora con l’ermafroditismo, la doppia sessualità maschile e femminile nella stessa persona (ipotesi in piena decadenza nel Settecento), ora con l’ipertrofia del clitoride capace di scatenare passioni incontenibili, credenza invece allora assai diffusa tra i medici. Si trattava, comunque, di una ricerca viziata all’origine dal modello fallico della sessualità maschile, per cui le donne si trasformavano in uomini per accedere ai loro privilegi e amavano altre donne perché fornite di un clitoride abnorme con cui praticare, per imitazione, una qualche forma di penetrazione. L’idea di un piacere generato solo dal rapporto di corpi femminili era impensabile. (tratto da qui)
5) cioè non era una vergine
6) oppure “And if the wars should rise again the sailors to destroy We’ll ship some other sailors like the handsome cabin boy”: la ciurma vorrebbe che a bordo ci fossero molti più marinai-donna.. o almeno è questa una fantasia erotica dei marinai perchè di fatto la sessualità era bandita dalle navi!!

FONTI
http://mainlynorfolk.info/lloyd/songs/thehandsomecabinboy.html
http://www.criticsatlarge.ca/2010/02/song-handsome-cabin-boy.html
http://www.8notes.com/scores/3805.asp
http://www.arivista.org/riviste/Arivista/310/53.htm
http://www.mareblucamogli.com/storie_di_mare/le_signore_delle_balene.html
http://www.ottante.it/blog/2009/12/balenieri-in-crinolina/

SHADY GROVE: I’m bound to go away

Una canzone diffusa sui monti Appalachi, terra colonizzata da irlandesi e scozzesi. Dall’Irlanda- Scozia con il nome di Matty Groves la melodia è sbarcata nel Nuovo Mondo ed è diventata Shady Grove: del testo sono pervenute moltissime versioni a testimoniare la popolarità della canzone che narrano anche storie molto diverse tra loro. Letteralmente il titolo si traduce con “Boschetto Ombroso” ma nel contesto si tratta del nome di una donna.

Le varie versioni testuali sono anche diverse interpretazioni della storia: ad esempio in quella riportata da Tim O’ Brien con il gruppo The Chieftains il protagonista è innamorato, perdutamente, ma ha sorpreso la sua bella in un boschetto con un altro e così la lascia.
Il tradimento non è esplicito ma spiega il motivo per cui il protagonista si sente ferito e piange.
Il refrain Shady Grove è quindi come un’ossessione, un flash d’immagine che gli ritorna in mente ogni volta che pensa a lei, ma anche un modo per maledire il posto.

shady_grove_by_anthonypismarov-d5pkz58

©2012-2013 AnthonyPismarov

The Chieftains & Tim O’Brien in “Further Down the Old Plank Road” 2003 (un cd da collezione!) (strofe I, III, IV, VI, VII)

Peter Rowan, Tony Rice, & Tim O’Brien per una strepitosa versione strumentale

ASCOLTA Doc Watson (strofe I, II, V, IV, III) il quale non cantava sempre una versione standard ma aggiungeva o alternava le strofe a piacimento.


Chorus
Shady Grove, my little love
Shady Grove I say
Shady Grove, my little love
I’m bound to go away
I
Cheeks as red as a blooming rose
Eyes the darkest brown
She’s the darling of my heart
Sweetest little thing in town
II
I wish I had a big  fine horse
And corn to feed him on
And Shady Grove to stay at home
And feed him while I’m gone
III
Well I went to see my little Shady Grove
She was standing in the door
Her shoes and socks were in her hand
Her little bare feet on the floor
IV
Now when I was a little bitty boy
I wanted me a Barlow knife
Now I want a little Shady Grove
I want her to be my wife
V
Kiss from pretty little Shady Grove
Is sweet as brandy wine
And there ain’t no girl in this old world
That’s prettier than mine
VI
There’s peaches in the summertime
There’s apples in the fall
If I can’t have the one I love
I won’t have none at all
VII
Well have you  seen the mournful dove
Flyin from pine to pine
She’s mournin for her own true love
Like I mourn for mine.
Traduzione
Ritornello
Shady Grove, mio piccolo amore
Shady Grove (male)dico
Shady Grove, mio piccolo amore
sono pronto a partire
I
Guance rosse come una rosa in boccio
occhi del castano più scuro
lei è l’amore del mio cuore
la più dolce piccola in città
II
Vorrei avere un gran bel cavallo
e biada con cui nutrirlo
e Shady Grove che resta a casa
e gli dà da mangiare quando sono via
III
Andai a incontrare la mia piccola Shady Grove
lei stava in piedi sulla porta
con scarpe e calze in mano
i piccoli piedi nudi sul pavimento.
IV
Allora quando ero un ragazzino minuto
volevo per me un coltello Barlow
adesso voglio la piccola Shady Grove
voglio che lei sia mia moglie.
V
Un bacio dalla mia piccola Shady Grove, è dolce come il brandy
e non c’è ragazza in questo vecchio mondo che sia più bella della mia
VI
Ci sono le pesche d’estate
e le mele in autunno
se non posso avere colei che amo
non voglio allora niente d’altro.
VII
Beh, hai visto la colomba triste
volare di pino in pino
e lamentarsi per il suo vero amore
come io piango per il mio.

Per ascoltare dell’ottimo BLUEGRASS a go-go!!
ASCOLTA Jerry Garcia & David Grisman

ASCOLTA Jerry Garcia, David Grisman & Tony Rice

VERSIONE TESTO Jerry GARCIA
I
Peaches in the summertime
Apples in the fall
If I can’t get the girl I love
I don’t want none at all
Chorus
Shady Grove, my little love
Shady Grove, I know
Shady Grove, my little love
I’m bound for Shady Grove (1)
II
Wish I had a banjo string
Made of golden twine
Every tune I’d play on it
I wish that girl were mine
III
Wish I had a needle and thread
Fine as I could sew
I’d sew that pretty girl to my side
And down the road I’d go
IV
Some come here to fiddle and dance
Some come here to tarry
Some come here to fiddle and dance
I come here to marry
V
Every night when I go home
My wife, I try to please her
The more I try, the worse she gets
Damned if I don’t leave her
VI
Fly around, my pretty little miss
Fly around, my Daisy
Fly around, my pretty little miss
Nearly drive me crazy
Traduzione
I
Le pesche d’estate
e le mele in autunno
se non posso avere colei che amo
non voglio allora niente d’altro.
CORO
Shady Grove, mio piccolo amore
Shady Grove lo so
Shady Grove, mio piccolo amore
sono pronto (1) per Shady Grove
II
Se avessi le corde del banjo
fatte d’oro
ogni melodia che ci suonerei
vorrei che fosse per la mia ragazza.
III
Se avessi ago e filo
da poter cucire così bene
mi cucirei quella bella ragazza al fianco
e ci andrei per strada.
IV
C’è chi viene qui per suonare e danzare
chi per passare il tempo
c’è chi viene qui per suonare e danzare
io ci vengo per sposarmi.
V
Ogni notte quando ritorno a casa
da mia moglie, cerco di darle piacere,
ma più ci provo, peggio lei diventa
che sia dannato se non la lascerò.
VI
Vai a farti un giro, mia graziosa piccola signorina,
Vai a farti un giro, mia margherita
Vai a farti un giro, graziosa signorina,
mi stai facendo diventare  pazzo

NOTE
1) to bound for in questo contesto ha lo stesso significato del verso biblico “bound for the land of Canaan.” This phrase stems from the 12th-century meaning of bound as “ready” or“prepared.”