Archivi tag: Jean Ritchie

WILD HOG IN THE WOODS

Child ballad # 18
TITOLI: “Sir Lionell”,  “Sir Eglamore”, “Sir Egrabell”, “Bold Sir Rylas”, “The Jovial Hunter (of Bromsgrove)”, “Horn the Hunter”, “Wild Boar”, “Wild Hog (in the Woods)”, “Old(e) Bangum”, “Bangum and the Boar”, The Wild Boar and Sir Eglamore, “Old Baggum”, “Crazy Sal and Her Pig”, “Isaac-a-Bell and Hugh the Graeme”, “Quilo Quay”, “Rury Bain”, “Rackabello”, “The Old Man and hisThree Sons”

La storia del prode cavaliere che sconfigge il male è stata narrata sia nel romance dal titolo Sir Eglamour of Artois  (circa 1350) che nella ballata Sir Lionel riportata dal professor Child e conosciuta con vari titoli.
Il romance è una storia intricata e piena di colpi di scena in cui il prode cavaliere per ottenere la mano della figlia del re, combatte contro un un gigante, un cinghiale e un drago e poi ritrova la sua amata dopo molte peripezie, ciò che resta dell’eroica ballata (vedi) è diventata invece una canzoncina per bambini

ASCOLTA The Furrow Collective in Wild hog 2016 (Alasdair Roberts voce e chitarra ) video musicale illustrato da un buffissimo e allucinato cartoon – quel suono etereo in sottofondo non è prodotto dal theremin ma dalla sega musicale

I
There is a wild hog in the woods,
diddle-oh down, diddle-oh day;
There is a wild hog in the woods,
diddle-oh;
There is a wild hog in the woods,
Kills a man and drinks his blood,
Cam o-kay, cut him down, 
Kill him if you can.
II
I wish I could that wild hog see,
And see if he’d have a fight with me.
III
There he comes through yonders marsh,
He splits his way through oak and ash.
IV
Bangum drew his wooden knife,
To rob that wild hog of his life.
V
They fought four hours of the day,
At length that wild hog stole away.
VI
They followed that wild hog to his den,
And there found the bones of a thousand men.
Tradotto da Cattia Salto
I
Cè un cinghiale nel bosco
diddle-oh down, diddle-oh day;
C’è un cinghiale nel bosco
diddle-oh;
C’è un cinghiale nel bosco
uccise un uomo e bevve il suo sangue
vieni e abbattilo,  uccidilo se ci riesci
II
Vorrei poter vedere quel cinghiale
e vedere se avrebbe lottato con me
III
Là viene da quelle paludi
si taglia la strada tra la quercia e il frassino
IV
Bangum tirò fuori il suo coltello di legno per togliere la vita al cinghiale
V
Lottarono per 4 ore del giorno
e alla fine quel cinghiale fuggì
VI
Seguirono quel cinghiale nella sua tana
e là trovarono le ossa di mille uomini

ASCOLTA Jean Ritchie in Olde Bangum la versione per bambini raccontata come una fiaba

FONTI
http://www.goldenhindmusic.com/lyrics/OLDBANGM.html
http://www.lizlyle.lofgrens.org/RmOlSngs/RTOS-WildHog.html
https://mainlynorfolk.info/lloyd/songs/boldsirrylas.html
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=50640

I MAYERS E LE CAROLE DI PRIMAVERA

Molte tradizioni del Maggio si sono conservate in varie parti d’Europa fino alle soglie del Novecento. Così anche in Inghilterra (come in Italia) la tradizione dei “Mayers” non è scomparsa; anche se si è drasticamente interrotta allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, è stata ripresa sporadicamente e mantenuta viva dai molti Mummers e Morris Dancers, fino ai nostri giorni.

inghilterraSi riportano le tradizioni diffuse in Inghilterra andando per ordine alfabetico secondo la suddivisione in contee

Introduzione vedi
Prima parte Bedforshide vedi
Seconda parte Cambridgshire, Cheshire vedi
Terza parte Lancashire, Yorkshire  vedi

MayDay_Marshall

CAMBRIDGE MAY GARLAND SONG

Raccolta nel 1900 nella zona di  Peterborough

ASCOLTA Mary Humphreys


I
Good  morning, lords and ladies,
It is the first of May;
I hope you’ll view the garland,
For it looks so very gay.
(refrain)  
To the greenwood we will go.
II
I’m  very glad to spring as come
The sun is shine so bright
The little birds upon the threes
Are singing with delight
III
The  cuckoo(1) sings in April,
The cuckoo sings in May,
The cuckoo sings in June,
In July she flies away.
IV
The  roads are very dusty
The shoes are very thin
We have a little money-box
To put a money in
TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
I
Buon giorno signori e signore
è il primo di Maggio
spero darete un’occhiata alla ghirlanda
perchè sembra proprio così allegra
Ritornello
Nel bosco andremo
II
Sono molto contento che la primavera sia giunta,
il sole brilla così luminoso
gli uccellini sugli alberi
stanno cantando con allegria
III
Il cuculo canta ad Aprile
il cuculo canta a Maggio
il cuculo canta a Giugno
e a Luglio vola via.
IV
Le strade sono molto polverose
e le scarpe leggere
abbiamo una piccola scatola
per metterci i soldi

NOTE
1) in merito al cuculo e al suo simbolismo qui

FONTE: Fred Hamer: Garners Gay (1967)
“La Signora Johnstone [Margery “Mum” Johnstone] ha imparato questa carol da sua nonna che proveniva da Carlton e sembra sia stata  popolare in alcuni villaggi vicini al Northamptonshire border. La stessa melodia con parole simili è diffusa in tutto il sud-est del Midlands

ASCOLTA Lorraine Nelson Wolf (Bedford carol)


I
Good   morning lords and ladies
it is the first of May,
We hope you’ll view our garland
it is so bright and gay
REFRAIN
For it is the first of May,
oh it is the first of May,
Remember lords and ladies
it is the first of May.
II
We gathered them this morning
all in the early dew,
And now we bring their beauty
and fragrance all for you
III
The cuckoo comes in April,
it sings its song in May,
In June it changes tune,
in July it flies away
IV
And now you’ve seen our garland
we must be on our way,
So remember lords and ladies
it is the first of May
TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
I
Buon giorno signori e signore
è il primo di Maggio
spero darete un’occhiata alla nostra ghirlanda
perchè sembra così bella e allegra
Ritornello
Perchè è il primo di Maggio
ricordate signori e signore
che è il primo di Maggio
II
Li abbiamo raccolti questa mattina
ancora umidi di rugiada
e ora portiamo la loro bellezza
e tutta la loro fragranza a voi
III
Il cuculo arriva ad Aprile
e canta la sua canzone a Maggio
a Giugno cambia la sua melodia
e a Luglio vola via.
IV
E adesso che avete visto la nostra ghirlanda
dobbiamo andare per la nostra strada
così ricordate signori e signore
che è il primo Maggio

CAMBRIDGESHIRE MAY CAROL
MELODIA: ARISE, ARISE

La melodia è conosciuta come “Arise, arise” e le carols di Cambridgeshire e Bedfordshire (Northill) sono molto simili, anche nei testi (vedi)

ASCOLTA Ruth Barrett & Cyntia Smith in   “Music of the Rolling World” (1982)


Cambridge May Song
I
Arise, arise, you pretty fair maids
And take your May Bush in
For if it is gone before tomorrow morn
You would say we have brought you none.
II
All through the night before daylight
There fell the dew and rain.
It sparkles bright on the May Bush white;
It glistens on the plain.
III
Oh, the hedges and fields are growing so green,
as green as grass can be.
Our Heavenly Mother watereth them
With her heavenly dew so sweet (1).
IV
A branch of May we’ll bring to you
As at your door we stand.
It’s not but a sprout, but ‘tis well budded out,
The work of Our Lady’s hand.
V
Our song is done,
it’s time we were gone
We can no longer stay.
We bless you all, both great and small
And we send you a joyful May.
TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
I
Alzati, dolce fanciulla,
a prendere lo Spino del Maggio,
che all’alba di domani tutto finisce
e potresti dire che non te lo abbiamo portato.
II
Per tutta la notte prima dell’alba,
cade la rugiada e la pioggia.
Brilla luminosa sul bianco dello Spino di Maggio,
luccica sulla piana.
III
Siepi e campi stanno diventano così verdi
come verde deve essere l’erba.
Nostra Signora li innaffia con la dolce rugiada dei Cieli (1).
IV
Un ramo del Maggio vi porteremo, appena passiamo davanti alla vostra porta,
non è in germoglio, ma è ben sbocciato per mano della Nostra Signora.
V
La canzone è finita
ed è tempo di andare,
non possiamo restare più a lungo.
Siate benedetti, grandi e piccini
e vi auguriamo un felice Maggio!

NOTE
1) Questa carol lascia intravedere, tra gli omaggi tributati alla Vergine Maria, alcuni rituali pre-cristiani praticati a Calendimaggio: oltre al ramo del Maggio anche il bagno nella rugiada e nelle acque selvatiche ricche di pioggia. La notte è quella magica del 30 aprile e la rugiada raccolta costituiva un vero e proprio toccasana in grado di risvegliare la bellezza femminile!

ASCOLTA Shirley Collins, Cambridgeshire May Carol


I
Arise, arise, you pretty fair maids,
And take your May bush in,
For if that is gone before tomorrow morn
You would say we had brought you none.
II
Oh, the hedges and fields are growing so green,
As green as grass can be;
Our heavenly father (2) watereth them
With his heavenly dew so sweet..
III
I have got a little purse in my pocket
That’s tied with a silken string;
And all that it lacks is a little of your gold
To line it well within.
IV
Now the clock strikes one,
it’s time we are gone,
We can no longer stay;
So please to remember our money, money box
And God send you a joyful May.
TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
I
Alzati, dolce fanciulla,
a prendere lo Spino del Maggio,
che all’alba di domani tutto finisce
e potresti dire che non te lo abbiamo portato.
II
Siepi e campi stanno diventano così verdi
come verde deve essere l’erba.
Nostro Signore(2) li innaffia
con la dolce rugiada dei Cieli.
IV
Ho una borsello in tasca
chiuso da una corda di seta
e quello che gli manca è un po’ del tuo oro
da far tintinnare all’interno
IV
Ora l’orologio batte l’una
ed è tempo di andare,
non possiamo restare più a lungo
così vi preghiamo di ricordarvi della nostra scarsella dei soldi
e che Dio vi mandi un felice Maggio

2) le mani diventano quelle di Dio e non più quelle della Madonna.

draft_lens18966079module155701739photo_1323457372Kate_Greenaway_-_May_day

ESSEX

Così molte carols sono state cristianizzate, spostando l’omaggio alle divinità antiche verso Dio e la Madonna, come nei prossimi esempi. Questi versi sono stati anche documentati sui giornali dell’epoca, ad esempio nella parrocchia di Debden e nel villaggio di Saffron Walden in Essex si cantava:

I
‘I been a rambling all this night,
And sometime of this day;
And now returning back again,
I brought you a garland gay.
II
A garland gay I brought you here,
And at your door I stand;
‘Tis nothing but a sprout, but ‘tis well budded out,
The works of our Lord’s hand.
III
So dear, so dear as Christ loved us,
And for our sins was slain,
Christ bids us turn from wickedness,
And turn to the Lord again.’


Ogni verso a volte era intervallato anche da un ritornello:
‘Why don’t you do as we have done,
The very first day of May;
And from my parents I have come,
And would no longer stay.’

ASCOLTA Jean Ritchie


I
I’ve been a-wandering all the night
And the best part of the day
Now I’m returning home again
I bring you a branch of May
II
A branch of May,
I’ll bring you my love,
Here at your door I stand
It’s nothing but a sprout, but it’s well budded out
By the work of the Lord’s own hand
III(1)
In my pocket I’ve got a purse
Tied up with a silver string
All that I do need is a bit of silver
To line it well within
IV
My song is done
and I must be gone
I can no longer stay
God bless you all both great and small
And send you a joyful May
TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
I
Ho vagato per tutta la notte
e per buona parte del giorno
e sono di ritorno ancora qui
per portarvi il ramo del Maggio
II
Un ramo del Maggio,
vi porterò il mio affetto
sono qui alla vostra porta
non è in germoglio, ma è ben sbocciato
per il lavoro di nostro Signore
III
Ho una borsello in tasca
chiuso da una corda d’argento
e quello che gli manca è un po’ d’argento
da far tintinnare all’interno
IV
La canzone è finita
ed è tempo di andare,
non posso restare più a lungo
Dio benedica grandi e piccini
e vi mandi un felice Maggio

NOTE
1) la strofa è a volte preceduta da questa
Take a bible in your hand
And read a chapter through
And when the day of judgment comes
The Lord will think of you

così è riportato nel “Nooks and Corners of English Life, Past and Present”, John Timbs, 1867: “At Saffron Walden, and in the village of Debden, an old  May-day song is still sung by the little girls, who go about in parties carrying garlands from door to door. The garlands which the girls carry are sometimes large and  handsome, and a doll is usually placed in the middle, dressed  in white, according to certain traditional regulations : this doll represents the Virgin Mary, and is a relic of the ages of Romanism.”

HERTFORDSHIRE

Nella parrocchia di Hitchin nell’Hertfordshire si cantava (Sharpe’s London Magazine, 1848); William Chappell, The Ballad Literature and Popular Music of the Olden Time. London: Chappell & Co., 1859. Version from: Hone,  Day Book (i. 569), “as sung at Hitchin, in Hertfordshire”:
I
‘Remember us poor Mayers all,
And thus we do begin
To lead our lives in righteousness,
Or else we die in sin.
II
We have been rambling all this night,
And almost all this day,
And now returned back again,
We have brought you a branch of May.
III
A branch of May we have brought you,
And at your door it stands;
It is but a sprout, but it’s well budded out
By the work of our Lord’s hands.
IV
The hedges and trees they are so green,
As green as any leek,
Our Heavenly Father he watered them
With heavenly dew so sweet.
V
The heavenly gates are open wide,
Our paths are beaten plain,
And, if a man be not too far gone,
He may return again.
VI
The life of man is but a span,
It flourishes like a flower;
We are here to-day, and gone to-morrow,
And we are dead in one hour.
VI
The moon shines bright, and the stars give a light,
A little before it is day;
So God bless you all, both great and small,
And send you a joyful May!’

ASCOLTA Sedayne, The Heavenly Gates (a may carol)


I
We’ve been rambling all the night, the best part of this day,
we are returning here back again to bring you a garland gay.
II
A bunch of May we bare about, before the door it stands;
it is but a sprout but it’s well budded out; it is the work of God’s own hands.
III
Oh wake up you, wake up pretty maids, and take the may bush in –
for it will be gone e’er tomorrow morn and you will have none within.
IV
The heavenly gates are open wide to let escape the dew;
it makes no delay, it is here today & it forms on me & you.
V
The life of a man is but a span, he’s cut down like the flower;
he makes no delay, he is here today & he’s vanished all in an hour
VI
And when you are dead & you’re in your grave, all covered with the cold cold clay,
the worms they will eat your flesh good man & your bones they will waste away.
VII
My song is done I must be gone, I can no longer stay;
God bless us all both great & small & wish us a gladsome May.

CHESHIRE MAY-DAY CAROL

Anche conosciuta con il titolo “The Sweet Month of May” è una canzone diffusa nel Cheshire. John Kirjkpatrick che l’ha registrata nel suo Cd God Speed the Plough del 2011 scirve nelle note di copertina: “Here we have another song celebrating May Day, quite literally full of the joys of spring. The mention of mountains is all rather distracting, but can be explained because this joyous hymn to the glories of nature comes from Cheshire—a county not in itself renowned for its high peaks, but from whence splendid views of those in neighbouring Wales might be obtained if you happen to be facing the right direction.”

Il testa presenta molte analogie con la Swinton May song alla quale si rimanda per il confronto vedi

ASCOLTA The Wilson Family


I
All on this pleasant morning, together come are we,
To tell you of a blossom that hangs on every tree.
We have stayed up all evening to welcome in the day,
Good people all, both great and small, it is the first of May.
II
Rise up the master of this house, put on your chain of gold,
And turn unto your mistress, so comely to behold.
Rise up the mistress of this house, with gold upon your breast,
And if your body be asleep, we hope your souls are dressed.
III
Oh rise up Mister Wilbraham, all joys to you betide.
Your horse is ready saddled, a-hunting for to ride.
Your saddle is of silver, your bridle of the gold,
Your wife shall ride beside you, so lovely to behold.
IV
Oh rise up Mister Edgerton and take your pen in hand,
For you’re a learned scholar, as we do understand.
Oh rise up Mrs. Stoughton, put on your rich attire,
For every hair upon your head shines like the silver wire.
V
Oh rise up the good housekeeper, put on your gown of silk,
And may you have a husband good, with twenty cows to milk.
And where are all the pretty maids that live next door to you,
Oh they have gone to bathe themselves, all in the morning dew.
VI
God bless your house and arbour, your riches and your store.
We hope the Lord will prosper you, both now and ever more.
So now we’re going to leave you, in peace and plenty here,
We shall not sing this song again, until another year.
Good people all, both great and small, it is the first of May.
TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
I
In questa piacevole giornata tutti insieme siamo venuti
per dirvi di boccioli che pendono su ogni albero,
siamo restati svegli tutta la notte per salutare il giorno
brava gente, grandi e piccini
è il primo di Maggio
II
Alzatevi, padrone di questa casa con la vostra catena tutta d’oro,
e voltatevi verso la vostra signora così piacevole da vedersi
Alzatevi, padrona di questa casa con la catena tutta d’oro sul petto
e se il vostro corpo è addormentato speriamo che la vostre anime siano vestite
III
Alzatevi Mister Wilbraham che la gioia sia con voi
il vostro cavallo è ben sellato pronto per andare a caccia
la vostra sella è d’argento e le briglio sono dorate
vostra moglie cavalcherà al vostro fianco così piacevole da vedersi
IV
Alzatevi Mister Edgerton e prendete in mano la penna
perchè voi siete un erudito, come ben sappiamo
alzatevi signora Stoughton indossate i vostri ricchi abiti perchè ogni capello su vostro capo brilla come un filo d’argento
V
Alzatevi buona massaia, mettetevi il vostro abito di seta
che possiate avere un buon marito con una ventina di mucche da latte.
E dove sono tutte le belle fanciulle che vivono nella porta accanto?
Sono andate a prendere il bagno nella rugiada del mattino
VI
Dio benedica questa casa e rifugio,
i vostri beni e il negozio
che il Signore vi dia prosperità adesso e per sempre.
Adesso vi lasciamo in pace e abbondanza
 non canteremo il Maggio fino al prossimo anno, brava gente, grandi e piccini, è il primo di maggio

FONTI
http://www.thebookofdays.com/months/may/1.htm
http://mysongbook.de/msb/songs/b/bedford.html http://www.mudcat.org/thread.cfm?threadid=32490 http://mainlynorfolk.info/martin.carthy/songs/maysong.html https://mainlynorfolk.info/shirley.collins/songs/themoonshinesbright.html
http://www.cbladey.com/mayjack/maysong.html http://www.hymnsandcarolsofchristmas.com/Hymns_and_Carols/ NonChristmas/bedfordshire_may_day_carol.htm http://folkopedia.efdss.org/images/ 7/73/1908_32_Bedfordshire_May_Day_Carol.pdf
http://afolksongaweek.wordpress.com/2012/04/30/week-36-northill-may-song/ http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=59752
http://piereligion.org/maydaysongs.html
http://www.hymnsandcarolsofchristmas.com/Text/Hone/may_day_at_hitchin.htm