Archivi tag: Elvis Perkins

SWEET ROSEANNA

Fu Alan Lomax a registrare sul campo il canto di pescatori della Virginia e ad arrangiarlo come canto folk dal titolo “Sweet Roseanna” per il  Bright Light Quartette  (copyright 1960).
A metà tra il walzer lento e la ninna-nanna il canto era una volta utilizzato dai pescatori per coordinare gli sforzi nel tirare su le reti piene di pesci. Tutto sommato un canto triste per dirla con parole di Francesco De Gregori “Recuperavano le reti i pescatori e si sentiva cantare un canto, ma erano acqua le parole ed era triste quel canto…”  (in Miramare) Le strofe sono quanto mai varie, secondo l’estro dello shantyman.

ASCOLTA Elvis Perkins live 2010
ASCOLTA Pete Seeger & Arlo Guthrie live 1975 che adattava le strofe ai contesti in cui si trovava a cantare interagendo con il pubblico

ASCOLTA John Reilly & Friends live 2013

Sweet Roseanne, sweet Roseanne,
Bye-bye sweet Roseanna.
I thought I heard my baby say:
I won’t be home tomorrow.

Sweet Roseanne, my darlin’ child,
Bye-bye sweet Roseanna.
Sweet Roseanne, my darlin’ child,
I won’t be home tomorrow.

CHORUS
Bye-bye, bye-bye, bye-bye, bye-bye
Bye-bye sweet Roseanna.
Bye-bye, bye-bye, bye-bye, bye-bye
I won’t be home tomorrow.
The steamboat’s comin’ ‘round the bend,
Bye-bye sweet Roseanna.
She’s loaded down with harvestmen,
I won’t be home tomorrow.

Don’t you want to go home on your next payday?
Bye-bye sweet Roseanna.
Don’t you want to go home on your next payday?
I won’t be home tomorrow.

I’m goin’ away but not to stay,
Bye-bye sweet Roseanna.
I’m goin’ away but not to stay,
I won’t be home tomorrow.

ASCOLTA Kimsbersmen Scarica mp3


Oh, Ro-se-anne, sweet Ro-se-anne,
Bye bye my Ro-se-an-na
I’m goin’ away, but not to stay, (1)
And I won’t be home tomorrow.
A dollar a day’s a sailor(fishermen)’s pay
It’s easy come, easy slip (go) away
We’ll leave the port at the break of day(2)
we’ll sailing out across the bay (3)
Our ship (4) is sailing (coming) around the bend (5)
It(she)’s loaded down with fishermen (6)
TRADUZIONE
Oh Rosanna cara Rosanna
arrivederci mia Rosanna
vado via e non resterò
non sarò a casa domani
Un dollaro al giorno è una paga da marinai (pescatori)
è facile arrivare, è facile andare via.
Lasceremo il porto al sorgere
dell’alba
navigheremo per la baia.
La nostra nave è pronta alla partenza
è tutta piena di pescatori

Note
1) oppure “I’ll see you again but I dont know when”
2)” Were bound away at the break of day” oppure “We won’t be back for many a day”
3)” Around cape horn we’ll make our way” oppure “We’re sailing North, across the bay”
4) the boats oppure The steam boat
5) oppure “from Southend”
6) harvest men

ASCOLTA The Brothers Four in BMOC 1961


Sweet, Ro-sy-anne, my darlin’ child
The ocean is a sailor’ bride
We’ll cast out nets on the ocean blue
with every cast I’ll think of you
I though I heard the ocean (old man) said
Don’t you want to go home on your next payday? (7)
TRADUZIONE
Cara Rosanna, mia bambolina
l’oceano è la sposa del marinaio
getteremo le nostre reti nell’oceano azzurro
ho sentito il capitano dire:
non volete andare a casa il prossimo giorno di paga?

Note
7) We won’t be back till next payday

FONTI
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=6076
http://bartonpara.com/bp/wp-content/audio/lr/lr19.html
http://www.musicanet.org/robokopp/shanty/roseanna.htm

GYPSY DAVY SECONDA PARTE

Una ballata originaria della Scozia sugli zingari e il fascino dell’”esotico”: una bella lady abbandona il marito di sua spontanea volontà per seguire un fascinoso zingaro, e sebbene inseguita e richiamata alle sue responsabilità dal marito, si rifiuta di tornare a casa. . (vedi prima parte).
Dalla Scozia la ballata si diffuse in Inghilterra, Irlanda e America in una grande varietà di testi e melodie.

Johnny Deep nel ruolo di Caesar nel film "The man who cried" - L'uomo che pianse 2000
Johnny Deep nel ruolo di Caesar nel film “The man who cried” – L’uomo che pianse 2000

GYPSY DAVY

In America il nome dello zingaro non è più Johnny Faa come in Scozia ma diventa Jack Davy (Davey), soprannominato Black (il moro). Come già osservato per le versioni old style (vedi) a prevalere in America è l’avvertimento ai mariti: badate alle vostre mogli e non lasciatele troppo sole la notte!

La versione dei fratelli Watson aggiunge un tassello alla telenovela gypsy (plot della storia qui)

ASCOLTA Doc & Merle Watson


I
Oh, the Gypsy Davie came a-ridin’ along,
singin’ so loud and gaily.
With his old guitar and a lusty song, he charmed the heart of a lady,
The heart of a pretty little lady.
II
“How old are you, my pretty little miss?
How old are you, my lady?”
“Come next week. I’ll be sixteen.
I’ve a husband and a baby,
A man and a pretty little baby.”
III
“Oh, would you leave your house and land, your husband and your baby?
Would you leave them all behind
to go with the Gypsy Davie,
Ride along with the Gypsy Davie?”
IV
She dressed in silks and rings of gold and shoes of Spanish leather,
Then she got on a pony fine
and they rode off together,
And they rode off together.
V
That night when the man of the house came home,
asking for his lady,
Well, the only answer that he got: “She’s gone with the Gypsy Davie,
Rode away with the Gypsy Davie.”
VI
He called for his boots and he called for his hat, his pistol, and his saddle,
Then he sprang on his very best horse and after them did travel,
And after them did travel.
VII
When he saw the man who’d wronged him so,
his wrath was hotly kindled,
Then he thought of his lady’s tender love, and his anger slowly dwindled,
His anger slowly dwindled.
VIII
“Oh, would you leave your house and land, your true love and your baby?
Oh, would you leave us all behind
to go with the Gypsy Davie,
With the likes of the Gypsy Davie?”
IX
“I care not for your house and land, and you can have my baby.
Yes, I’ll leave you all behind
to go with the Gypsy Davie,
For I love this Gypsy Davie.”
X
When the silks and the gold and the rings were gone,
old Davie would not tarry.
He says, “You’re not a Gypsy girl
and you I cannot marry,
You I cannot marry.”
XI
As a beggar now she’s dressed in rags.
In her heart, she’s still a lady.
Tonight she’ll cry herself to sleep thinkin’ about her baby,
True love and her baby.
Traduzione di Cattia Salto
I
Gypsy Davie arriva cavalcando
cantando con forza e allegria
con la sua vecchia chitarra e una canzone potente
Ha stregato il cuore di una donna
il cuore di una graziosa donna
II
“Quanti anni hai, mia graziosa
signorina
quanti anni hai, mia signora?”
“Compirò sedici anni la prossima settimana, ho un marito e un bambino
un marito e un piccolo bimbo”
III
“Vorresti lasciare la tua casa e la terra, marito e bambino?
Vorresti lasciarli tutti alle spalle
per seguire Gypsy Davie,
cavalcare via con Gypsy Davie?”
IV
Lei indossò sete e anelli d’oro e scarpe di cuoio spagnolo
poi saltò su un bel cavallo
e cavalcarono via insieme,
cavalcarono via insieme
V
Quella sera quando il padrone di casa ritornò dalla famiglia
chiese della sua signora
l’unica risposta che ebbe fu
“Se n’è andata con Gypsy Davie,
via a cavallo con Gypsy Davie”
VI
Chiese dei suoi stivali e del cappello, pistole e sella
poi balzò sul suo migliore cavallo
per viaggiare loro dietro,
per viaggiare loro dietro
VII
Quando vide l’uomo che lo aveva così offeso
montò su tutte le furie
ma quando pensò al tenero amore della sua Lady, la sua rabbia piano piano diminuiva
VIII
“Abbandoneresti casa e terra, il tuo vero amore e il tuo bambino?
Ci lasceresti tutti alle spalle
per andare con Gypsy Davie
con l’amore di Gypsy Davie?”
IX
“Non mi interessa della casa e della terra e puoi tenerti il bambino.
Si vi lascerò tutti alle spalle
per andare con Gypsy Davie
perchè io amo Gypsy Davie”
X
Quando le sete e l’oro e gli anelli finiranno,
il vecchio Davie non tarderà a dire
“Non sei una zingara
e non ti posso sposare,
non ti posso sposare”
XI
Come una mendicante ora è vestita di stracci.
In cuor suo è ancora una Lady.
Stanotte piangerà nel sonno
pensando al suo bambino,
al suo vero amore e al bambino

Non poteva mancare in questa carrellata la versione di Sandy Denny
ASCOLTA Fotheringay


I
There was a gypsy came over the land,
He sang so sweet and gaily.
He sang beneath the wild wood tree
And charmed the great lord’s lady.
II
The lord he did come home
Enquiring for his lady,
“She’s gone, she’s gone,” said the serving man,
“She’s gone with the gypsy Davey.”
III
“Go saddle me my black mare,
The grey is ne’er so speedy.
And I’ll ride all night and I’ll ride all day
Till I overtake my lady.”
IV
He rode all by the riverside
On the grass so wet and dewy,
And seated with her gipsy lad
It’s there he spied his lady.
V
“Would you forsake your house and home,
Would you forsake your baby?
Would you forsake your own true love
And the promises you gave me?”
VI
“What care I for my house and home
Or even my wee baby?
What care I for my own true love
For I love the gypsy Davey.”
VII
“Well it’s fare thee well my dearest dear,
It’s fare thee well forever,
And if you don’t return with me
I swear you’ll see me never.”
VIII
And the lord he did go homeward
And kissed his own wee baby.
And ere six months had passed away
He’d married another lady.
Traduzione Cattia Salto
I
C’era uno zingaro che venne
dai campi
cantando dolcemente e con allegria
cantava per i boschi
e incantò la Lady di un potente Signore
II
Il Signore rientrò a casa
chiedendo della sua Lady
“Se n’è andata, se n’è andata-
disse il servo
è fuggita con Davey lo zingaro”
III
“Sellatemi la mia giumenta nera,
il grigio non galoppa così veloce,
e io cavalcherò notte
e giorno
finchè troverò mia Lady”
IV
Cavalcò lungo le sponde del fiume
sull’erba piena di rugiada
e accanto al ragazzo gitano
è là che vide la sua Lady
V
“Abbandoneresti la tua casa e la tua famiglia
abbandoneresti il tuo bambino?
Abbandoneresti il tuo vero
amore
le promesse che mi facesti?”
VI
“Cosa m’importa di casa e famiglia
e anche del mio piccolo bimbo?
Cosa m’importa del mio vero amore
perchè io amo Davey lo zingaro”
VII
“Allora addio mio amato
bene,
è addio per sempre
se non ritornerai con me
giuro che non mi vedrai mai più”
VIII
E il Lord ritornò a casa
e baciò il suo piccolo bimbo
e trascorsi sei mesi
sposò un’altra Lady.

Ancora un’altra versione e interpretazione
ASCOLTA Elvis Perkins in Dearland

FONTI
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=131071