Archivi tag: Bluehorses

BARBARA ALLEN IN SCARLET TOWN

Le versioni della ballata Barbara Allen si possono raggruppare indicativamente in 2 varianti che si distinguono per il primo verso: “It fell about a Martinmas time” – oppure Lammas- (che si presume sia la forma più antica proveniente dalla Scozia – Child # 84 versione A) e “In Scarlet Town where I was born” (in cui la stagione individuata è invece la Primavera – Child # 84 versione B). La versione B è poi ulteriormente articolata in “All in the Merry Month of May” e “So early, early in the Spring.
Similmente si trovano tre melodie seppure  non legate univocamente alle versioni base del testo. Per i cultori delle registrazioni sul campo (dal 1937 al 1967) una panoramica qui

La ballata di Barba Allen ricorda una delle novelle del Decamerone in cui si affronta il tema del “mal d’amore” ossia dell’amore fatale che porta inevitabilmente i due amanti alla morte. (vedi prima parte)
Per la seconda parte con la melodia standard e la VERSIONE A “It fell about a Martinmas time” (qui)

VERSIONE B: IN SCARLET TOWN

E’ la versione più diffusa nei Broadsides (Roxburghe Ballads) da ascoltare con una minima rielaborazione testuale rispetto alla versione childiana .
Bluehorses DVD live a Saul. Il brano è registrato in “Dragons Milk and Coal” (1999) Dal Galles la Celtic Rock e folk rock band di Cardiff nata nel 1994 dalla polistrumentista (voce, tastiere, violino, arpa e mandolino elettronici) Lizzie Prendergast e il batterista Nic Waulker. Dal vivo la band è integrata con basso e chitarre elettroniche e sintetizzatori e ci regala appassionanti performance ricche di virtuosismo prog!


CHORUS
In Scarlet Town, Scarlet Town
There was a fair maid dwelling
In Scarlet Town, the boys all cry
Blackheart Barbara Allen
In Scarlet town, Scarlet town
Young Jimmy Grove lay dyin’
In Scarlet Town the boys all die
For the love of Barbara Allen
I
He sent his man to find her
In the town where she was dwellin’
Haste away to comfort him
Oh lovely Barbara Allen
Slowly slowly she came up
So slowly came beside him
And all she said when she got there
“Young man I think you’re dying”
II
He turned his face to where she stood
With deadly sorrow sighin’
“Lovely maid come pity me
I’m on me death bed lyin'”
As she was walking o’r the hill
She saw the corpse a coming
With scornful eyes she looked on him
Her cheeks with laughter swelling
III (spoken)
Now he is dead and in his grave
Her heart is filled with sorrow
“Oh mother, mother, make my bed
For I shall die tomorrow”
Farewell she said, you virgins all
And shun the fault I fell in
And here take warning of the fall
Of cruel Barbara Allen
(Traduzione di Cattia Salto)
RITORNELLO
A Scarlet Town, Scarlet Town
abitava una bella fanciulla
A Scarlet Town tutti i giovani gridavano “Cuorenero Barbara  Allen”
A Scarlet Town, Scarlet Town
il giovane Jimmy Grove giaceva morente

A Scarlet Town i giovani morivano tutti per l’amore di Barbara Allen
I
Egli inviò un suo servo per cercarla, nella città in cui abitava
perchè andasse di corsa a confortarlo
Oh l’amata Barbara Allen.
Così lentamente, lentamente lo seguì
e lentamente gli si avvicinò
e disse quando gli fu vicino
Giovanotto, secondo me stai morendo.
II
Lui volse il capo verso di lei
singhiozzando nel dolore della morte
O cara fanciulla, abbi pietà di me,
che sono in punto di morte
Mentre lei camminava verso la collina
vide il corteo funebre arrivare
levò gli occhi sdegnosi su di lui
con le gote gonfie dal riso.
III (parlato)
Ora che è morto e sepolto
il cuore di lei è trafitto dal dolore
O madre, madre, preparami il letto perchè domani morirò.
Addio -disse – a voi fanciulle
e non commettete il mio sbaglio,
d’ora innanzi imparate dall’errore
della crudele Barbara Allen”

A sottolineare la vitalità della tematica, una rielaborazione contemporanea che richiama il romanzo Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen riscritta da Jim Moray

Jim Moray – Barbara Allen 


I
In Scarletstown, where I was born,
There was a young girl living,
Who made all youth cry “Well-a-day!”
Her name was Barbara Allen.
II
It happened back in ’89,
When autumn leaves were falling,
Sweet William’s heart was falling too, For love of Barbara Allen.
III
He was so sick with love,
He called her name whilst she was sleeping,
And in his silent way,
He waited for her but she never came.
CHORUS
Its the pride that keeps us in,
And the life inside that twists,
Pride and prejudice.
IV
She came up to Sir William’s house,
To tell him of a secret,
Oh, when she came into the room,
There was no life inside him.
V
And in the candle light,
She’s falling on the floor weeping,
For all the time she dreamed,
And never found to tell him of her love.
VI
In Scarletstown where I was born,
Cathedral bells are ringing,
For a foolish man who died for love,
Of cruel Barbara Allen.
(Traduzione di Cattia Salto)
I
A Scarletstown dove sono nato,
viveva una giovane ragazza,
che faceva gridate ai giovanotti “Buon Giorno”, si chiamava Barbara Allen
II
Accadde nel ’89, mentre le foglie dell’autunno cadevano,
anche il cuore del bel William era perduto per l’amore di Barbara Allen.
III
Era così malato d’amore, che chiamava il nome di lei mentre dormiva
e in modo nascosto
l’attendeva, ma lei non venne mai.
CORO
E’ l’orgoglio che ci trattiene,
lo scherzo del destino

Orgoglio e Pregiudizio
IV
Andò a casa di Sir William
per raccontargli un segreto
e quando entrò nella stanza
non c’era vita dentro di lui.
V
E alla luce delle candele, cadde sul pavimento piangendo, per tutte le volte che si era illusa senza trovare il modo di dire a lui del suo amore
VI
A Scarletstown dove sono nato, le campane della Cattedrale stanno suonando, per un uomo pazzo che morì per amore della crudele Barbara Allen

Quarta Parte continua

FONTI
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=17738
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=87026