SAILING FOR THE LOWLANDS

irish_soldierIl testo è stato scritto dall’irlandese Patrick Joseph McCall (1861 – 1919) già autore di famose ballate popolari come “Follow me up to Carlow“, “Boolavouge“, “Kelly the Boy From Killaneand” per lo più di stampo patriottico. Compare in “Irish Fireside Song” (vedi) e la melodia è la n° 182 in “Old Irish Folk Music and Songs” di P.W. Joyce (1909) (anche abbinata a “The Golden Vanity” in Child ballad #286).
Il testo ha una doppia chiave di lettura, apparentemente parla di in un traffico di contrabbando: liquori e vini raffinati in cambio di pregiata lana e oche selvatiche irlandesi. In realtà quelle “oche” dei registri di carico erano reclute militari irlandesi che prendevano il volo!

(immagine tratta da qui)

OCHE SELVATICHE PRENDONO IL VOLO

Dopo la vittoria del Boyne (1690) in cui l’Inghilterra segnò un punto fermo sul dominio dell’Irlanda, vennero approvate le Penal Laws che penalizzavano i cattolici, impedendo loro l’accesso a posizioni di potere negli affari pubblici e finanche diritti di proprietà sulla propria terra; gli Irlandesi cattolici vengono privati del diritto di voto, sono esclusi dall’esercito, dall’amministrazione locale e centrale e dalla magistratura (mancava solo che gli facessero portare la stella gialla!) Così molti furono i giovani irlandesi cattolici che cercarono la fortuna negli eserciti europei (che fossero possibilmente in lotta contro l’Inghilterra!).
Per estensione le oche selvatiche sono tutti gli uomini e le donne che hanno lasciato l’Irlanda come emigranti per tutto ciò che non potevano realizzare nel loro paese! continua

ASCOLTA Slogmåkane

ASCOLTA The Clancy Brothers & Tommy Makem in Sing Of The Sea 1969 (strofe I, II, V, IV, VIICB)


TESTO di PJ Mccall
I
Dunmore(3) we quitted, Michelmas(1) gone by
Cowhides and wool and live cargo
Twenty young wild geese(2)
Ready fledged to fly
Sailing for the Lowlands Low
chorus 
The lowlands low, the lowlands low
Sailing for the lowlands low
II
Shaun Paor’s the skipper
From the church of Crook
Peary keeps log for his father
Crew all from Bannow
Fethard and the Hook(3)
Sailing for the Lowlands low
III
These twenty wild geese
Gave Queen Anne the slip
Crossing to Louis(4) in Flanders
He and Jack Malbrook(5)
Both are in a grip
Fighting in the Lowlands Low
IV (6)
Close lay a rover
Off the Isle of Wight
Either a Salee(7) or Saxon!
Out through the sea mist
We bade them goodnight
Sailing for the Lowlands Low
V
Ready with priming,
We’d our galliot(8) gun
Muskets and pikes in good order
We should be riddled,
Captives would be none
Death! or else the Lowlands low
VI
Pray Holy Brendan(9)
Turk nor Algerine
Dutchman nor Saxon may sink us!
We’ll bring Geneva(10),
Sack(11) and Rhenish wines (12)
Safely from the lowlands low
VII CB
We smuggled out the Wild Geese weapons safe ashore
Then we unloaded our cargo
A fair wind is blowing we’re headed for Dunmore
Sailing from the lowlands low
TRADUZIONE ITALIANO CATTIA SALTO
I
Lasciammo Dunmore(3)
il giorno di San Michele(1)
pelli bovine e lana era il nostro carico
venti giovani Oche Selvagge(3)
pronte a tutti gli effetti a volare
navigando per l’Olanda
CORO:
Olanda,
navigando per l’Olanda
II
Sean Paor è il comandante
dal pese di Crook
Piery mantiene il posto per il padre,
l’equipaggio è tutto di Bannow,
Fethard e Hook(3)
a navigare per l’Olanda
III
Queste 20 Oche Selvagge
fanno lo sgambetto alla regina Anna
tagliando la strada a Luigi(4) nelle Fiandre, lui e Jack Malbrook(5)
sono entrambi in una morsa
a combattere in Olanda
IV(6)
Dappresso c’era una nave pirata
al largo dell’isola di White
o marocchini(7) o sassoni
tra la nebbia del mare
gli abbiamo dato la buona notte
a navigare per l’Olanda
V
Pronti con l’innesco
avendo la nostra galeotta(8), pistola
moschetti e picche in buono stato,
piuttosto essere crivellati
che essere fatti prigionieri
A Morte o per l’Olanda
VI
Pregate San Brendano(9)
né Turchi o Algerini
Tedeschi o Sassoni possono affondarci!
Porteremo gin olandese(10)
sherry spagnolo(11) e vino bianco del Reno(12)
al sicuro in Olanda
VII CB
Abbiamo contrabbandato le Oche Selvagge e le armi al sicuro a terra
poi abbiamo scaricato  la nostra merce
un vento leggero soffia, siamo diretti a Dunmore
navigando per l’Olanda
NOTE
1) l’equinozio d’autunno o il 29 settembre
2) Il volo delle oche è legato alla partenza di 14.000 soldati irlandesi dopo il trattato di Limerick (1691) per prestare servizio in Francia. Il trattato dava l’autorizzazione a questi soldati di andare dove volevano su delle navi fornite dal governo inglese.
3) paesi dell’Irlanda Sud-Est
4) Luigi XIV di Francia
5) Jack Malbrook: l’unico personaggio che potrebbe rientrare nel contesto è John Churchill primo Duca di Marlborough (1650-1722)
6) la versione dei Clancy Brothers dice
A pirate approached us many leagues from shore
We fought and we sunk him in good order
He’ll go a-roving plundering no more
Sailing for the lowlands low
(traduzione italiano: i pirati si avvicinarono a diverse leghe dal litorale, combattemmo e li affondammo per buona misura, non andranno più in giro a saccheggiare, navigando per l’Olanda)
7) algerini e marocchini erano pirati nordafricani che un tempo infestavano il Mare della Manica
8) galliot: galeotta, con lo stesso termine si identificano storicamente ben tre diverse navi: una piccola galea leggera e veloce usata fin dal Medioevo nel Mar Mediterraneo ; un barcone olandese o tedesco da carico o da pesca dal fondo quasi piatto e quindi adatto a navigare in acque poco profonde; una nave da guerra francese. Tra i tre propendo per il barcone

9) San Brendano noto anche come Brendano il navigatore è ricordato in letteratura per la Navigatio sancti Brendani e non poteva che essere santo protettore dei marinai e dei viaggiatori
10) gin olandese comunemente chiamato Ginevra
11) sherry spagnolo
12) in realtà si tratta di un messaggio in codice per indicare gli aiuti militari portati all’Olanda, Spagna e Germania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*