ROUND THE CORNER SALLY

Per quanto anedotticamente “round the corner” sia inteso dai marinai come “doppiare Capo Horn” questo sea shanty nasce originariamente dai canti di lavoro degli afro-americani, in particolare inerenti alla lavorazione del mais.

CORN SHUCKING

Nelle Americhe dell’Ottocento la lavorazione per levare la buccia alla pannocchia di mais veniva svolta a mano, sia da schiavi neri che servitori bianchi, ma esclusivamente uomini, i quali spesso viaggiavano in varie piantagioni nella stagione del raccolto (l’autunno). Il lavoro era individuale e il canto non serviva a coordinare gli sforzi, quanto piuttosto ad alleggerire il carico di un lavoro monotono e ripetitivo. A volte il lavoro assumeva un carattere competitivo e i lavoratori facevano a gara a chi faceva il mucchio più alto.
Come molti canti di lavoro erano per lo più improvvisati sulla struttura “botta e risposta” (in inglese: call and response song) e venivano condotto da un cantante che non era necessariamente occupato nel lavoro. Evidentemente i lavoratori rendevano di più se intrattenuti con una canzone… il testo conteneva spesso battute volgari e commenti sui presenti o altri personaggi della comunità.

shucking-corn-north-carolina-1939

Accounts from eastern Kentucky, western Carolina, northern Alabama, the Shenandoah Valley, and Appalachian Tennessee provide more detail about the structure of the singing. According to John Van Hook “the man designated to act as [corn] general would stick a peacock feather in his hat and call all the men together and give his orders. He would stand in the center of the corn pile, start the singing, and keep things lively for them.” Initially, someone would strike up and singly give a few rude* stanzas, sometimes in rhyme, and sometimes in short expressive sentences while the rest unite[d] in chorus, and this he continue[d],until some other improviser relieve[d] him.” Dancing also played at part in the corn husking. Northern Georgia, eastern Kentucky, and West Virginia accounts document two elements of dancing that were part of the husking tradition. “When the corn was shucked about two or three o’clock in the morning they would catch the owner and ring and dance around him.” After everyone had eaten and toasted the master, group dancing might begin. “There was always a negro with a banjo, would could play and others dance.” 
*”rude stanzas” = sexually suggestive or sexually explicit verses (tratto da qui)

La sea shanty utilizzata per gli alaggi brevi (short haul shanty) cita due porti famosi della costa Occidentale, immancabili porti di scalo delle baleniere che doppiavano Capo Horn: delle “città di frontiera” molto simili ai covi dei pirati, frequentate da tagliagole e tipacci, zeppe di taverne e bordelli come il famosissimo Madam Gashee di Callao.

sailors_carouse_edited

ASCOLTA Tom Lewis: racconta Tom nel suo siparietto che i marinai, per pigrizia mentale, danno alle loro “girls” un nome standard a seconda del posto dove vivono, così tutte le ragazze di Liverpool si chiamano Judy, tutte le ragazze australiane sono Sheila, tutte le donne dei mari caraibici e del Sud America sono Sally; per distinguere però le ragazze sulla costa ovest (considerate migliori) da quelle della costa est, le chiamano “Round the Corner Sally” perchè devono doppiare Capo Horn per andare a trovarle!!


We’re – leaving sunny Mexico,
Round The Corner, Sally!
Around Cape Horn we’re bound to go,
Round The Corner, Sally!
Chorus:
Round The Corner is a long, long way,
To Valipo(1) and Callao Bay(2),
Round The Corner we must roam,
We don’t care if we never go home.
Was you ever off Cape Horn,
Where your ass is never warm?
There’s ice and snow and sleet and rain,
You’ll meet them coming back again.
When we reach those Pacific seas,
We’ll drop in to Madam Gashee’s(3).
Them Spanish gals will make you smile,
You’ll want to stay for a long, long while.
It’s up aloft this yard must go,
Cuz Mr. Mate has told us so.
TRADUZIONE ITALIANO di Cattia Salto
Stiamo lasciando il soleggiato Messico
intorno all’Horn Sally!
per doppiare Capo Horn siamo in partenza
intorno all’Horn Sally!
Coro
intorno all’Horn è un lungo viaggio
da Vallipo(1) e Callao Bay(2)
intorno all’Horn dobiamo navigare e non preoccuparci se non torniamo più a casa

Sei mai stato a Capo Horn
dove il tuo culo non è mai al caldo?
Dove c’è ghiaccio e neve, nevischio e pioggia?
Le reincontrerai quando tornerai indietro,
quando raggiungeremo quei mari del Pacifico,
ci tufferemo da Madam Gashee.
Quelle ragazze spagnole ti faranno divertire
e vorrai restarci per molto, molto tempo
su in alto questo pennone deve andare
l’ufficiale Cuz ci ha detto così

NOTE
1) abbreviazione per Vall-i-paraiso = Valparaiso, rinomato porto del Cile
2) Callao si trova vicino a Lima nel Perù, le navi commerciali che facevano scalo a Callao caricavano il prezioso guano per portarlo in Inghilterra.
3) in un’altro sea shanty apprendiamo: There is a place called Madam Gashee’s way out in Callyo, Hurrah, me yeller girls, do do let me go!
A whorehouse known as Madam Gashee’s, a place you ought to go.
Hurrah, me yeller girls, do do let me go!

ACOLTA in Assassin’s Creed Rogue Shanties


Common Boys!
Round the corner an’ away we’ll go
Round the corner, Sally!
Round the corner where them gals do go
Oh Sally Brown she’s the gal for me
She’s waitin’ there by the mango tree
She love good an’ she loves me long
She loves me hot an’ she loves me long
Was ye ever down in Kingston Town(4)?
Where the gals all spend our money around?
I wish I had that gal in tot
I’d take her in tow to Callyo(2)
To Callyo we’re bound to go
Around the corner where there’s ice an’ snow
So rund ‘er up an’ stretch ‘er luff
I think my Gawd we’ve hauled enough
TRADUZIONE ITALIANO di Cattia Salto
Doppiamo il corno e andiamo via
intorno all’Horn Sally!
Doppiamo il corno dove vanno quelle ragazze
Oh Sally Brown è la ragazza per me,
mi aspetta la accanto all’albero del mango
mi ama bene e mi ama da tanto
mi ama appassionatamente e e mi ama da tanto.
Sei mai stato a Kingston Town?
Dove tutte le ragazze spendono i nostri soldi?
Vorrei avere quella ragazza
me la rimorchierei a Calleo(2)
a Calleo dobbiamo andare
a doppiare il corno dove c’è neve e ghiaccio
così facciamola girare e orziamo
credo per Dio che abbiamo issato abbastanza

NOTE
4) capitale e porto marittimo della Giamaica

FONTI
https://girodelmondoattraversoilibri.wordpress.com/2016/06/21/sherwood-anderson-canti-del-mid-america/
http://www.tomlewis.net/lyrics/round_the_corner.htm
http://www.jsward.com/shanty/RoundTheCorner/colcord.html
http://pancocojams.blogspot.it/2014/06/descriptions-of-corn-husking-corn-songs.html
http://pancocojams.blogspot.it/2014/06/four-examples-of-round-corn-sally.html
https://www.musixmatch.com/lyrics/Clayton-Kennedy-Nils-Brown-Sean-Dagher-John-Giffen-David-Gossage/Round-the-Corner-Sally
http://www.gutenberg.org/files/27195/27195-h/27195-h.htm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*