A PHIUTHRAG ‘S A PHIUTHAR

Goblin-Market-Arthur-Rackham
Goblin Market. Arthur Rackham.

Ovvero “Sister’s lament” è un canto in gaelico scozzese proveniente dalle Isole Ebridi, in cui una fanciulla rapita dalle fate, chiama la sorella perchè giunga in suo soccorso: nel canto descrive il luogo in cui si trova. Il brano è compreso nella collezione “Songs of the Hebrides”, Vol 1 di Marjory Kennedy-Fraser con il titolo “A Fairy Plaint” (Ceol-brutha)

Il canto condivide la struttura delle waulking songs e in origine poteva essere nato come canto di lavoro. Una waulking song può superare i 10 minuti di durata, e trova riscontro nella tipicità della lavorazione del tweed: all’inizio le pezze bagnate risultano pesanti e più difficili da manipolare (anticamente si usavano i piedi) da qui le melodie lente, associate a lamenti,  La melodia è molto triste e alcuni ipotizzano si tratti di un lamento funebre.

ASCOLTA Flora MacNeil che ha imparato la canzone da un suo parente dell’isola di Mingulay

ASCOLTA Margaret Stewart

La struttura del canto ripete l’ultima frase come prima frase nella successiva strofa. La parte corale del canto è affidata a “vocables” ovvero suoni sillabici senza senso.

la versione di Flora MacNeil
A phiùthrag ‘s a phiuthar, hu ru Ghaoil a phiuthar, hu ru
Nach truagh leat fhèin, ho ho ill eo Nochd mo chumha, hu ru

Nach truagh leat fhèin, hu ru nochd mo chumha, hu ru
Mi’m bothan beag, ho ho ill eo ìseal cumhag, hu ru

Mi’m bothan beag, hu ru ìseal cumhag, hu ru
Gun sgrath dhìon, ho ho ill eo Gun lùb tughaidh, hu ru

Gun sgrath dhìon air, hu ru Gun lùb tughaidh hu ru, hu ru
Ach uisge nam beann, ho ho ill eo Sìos ‘na shruth leis, hu ru

Ach uisge nam beann, hu ru Sìos ‘na shruth leis, hu ru
Hèabhal mhòr, ho ho ill eo Nan each dhriumfhionn, hu ru

TRADUZIONE INGLESE
I
Little sister, sister
My love, my sister
Do you not pity(1)
My grief tonight
II
Do you not pity
My grief tonight
In a little hut(2) I am
Low and narrow
III
In a little hut I am
Low and narrow
With no roof of turf
and no thatch entwined (3)
IV
With no roof of turf
and no thatch entwined
But the rain from the hills
streaming into it(4)
V
But the rain from the hills
Streaming into it
Mighty Heaval(5)
with the white-maned horses(6)
TRADUZIONE ITALIANO
I
Sorellina sorella,
mia cara sorella
come non compatirmi
per il mio dolore stasera
II
Come non compatirmi
per il mio dolore stasera,
mi trovo in una piccola casetta
bassa e stretta
III
Mi trovo in una piccola casetta
bassa e stretta,
senza tetto di zolle
e graticci
IV
Senza tetto di zolle
e graticci
l’acqua delle colline
che ci piove dentro
V
L’acqua delle colline
che ci piove dentro
nell’alta Heaval
dei cavalli del bianco crine

NOTE
1) “Can you not pity” oppure tradotto ” Would you not pity me my mourning tonight”
2) “Small my dwelling”, tradotto anche come little bothy
3) “With no protection no thatching” oppure tradotto “Without a bent rope or a wisp of thatch”
4) “hillside wate like a running stream” oppure tradotto “Water from the peaks in a stream down through it”
5)  Heaval è la collina più alta dell’isola di Barra si trova a nord-est di Castlebay, il villaggio principale. Un bel montaggio d’immagini nel video di Pascal Uehli


6) I cavalli sono quelli delle fate e quindi bianchi. Potrebbe trattarsi della razza palomino o cremello. L’origine del Palomino è molto antica, infatti si ritiene che cavalli dorati con coda e criniera argentea fossero cavalcati dai primi imperatori della Cina.
Achille, il mitico eroe greco, cavalcava Balios e Xantos, che erano “gialli e dorati, più veloci dei venti di tempesta”. Il cremello invece ha la particolarità dell’occhio azzurro, il manto è bianco con riflessi d’argento.

La versione di Marjory Kennedy-Fraser (come raccolto dal canto della signora Macdonald, Skallary, Barra

Nach truagh leat fhéin phiùthrag a phiuthar O hi o hu o ho
Nach truagh leat fhéin nochd mo cumha O hi o hu o ho

Nach truagh leat fhéin nochd mo cumha
‘S mise bhean bhochd chianail dhubhach

‘S mise bhean bhochd chianail dhubhach
Mi’m bothan beag iosal cumhann

Mi’m bothan beag iosal cumhann
Gun lùb siomain gun sop tughaibh

Gun lùb siomain gun sop tughaibh
Uisge nam beann sios ‘na shruth leis

Uisge nam beann sios ‘na shruth leis
Ged’s oil leam sin cha’n e chreach mi

Ged’s oil leam sin cha’n e chreach mi
Cha’n e chuir mi cha’n e fhras mi
TRADUZIONE INGLESE di Kenneth MacLeod
Would you not pity me, o sister?
Would you not pity me my mourning tonight?
My little hut
Without a bent rope or a wisp of thatch
Water from the peaks in a stream down through it
But that’s not the cause of my sorrow

FONTI
http://www.omniglot.com/songs/gaelic/aphiuthrag.php
http://www.celticlyricscorner.net/maggiemacinnes/aphiuthrag.htmdhttp://www.tobarandualchais.co.uk/en/fullrecord/62594/9;jsessionid=89A212440240A80FF960AD2D4B425BD3
http://research.culturalequity.org/get-audio-detailed-recording.do?recordingId=11984
http://www.educationscotland.gov.uk/scotlandssongs/about/songs/supernatural/index.asp
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=69117

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*