OLD JOHNNY BOOKER (BIGGER)

Titoli simili sono riferiti a due filoni della canzone, uno diffuso in Gran Bretagna, Irlanda e Terranova (vedi qui) l’altro proveniente dall’America. Ma che queste canzoni abbiano una radice comune (oltre al titolo) è ancora tutto da verificare, di fatto le melodie tra le due sponde del mare sono diverse. Il tema più generale è quello delle tinkers songs in cui si descrive un personaggio vagabondo e bizzarro, povero ma libero.

Al momento non ci sono delle ricerche accurate in merito, solo un mucchio di ipotesi.

SECONDA VERSIONE : OLD JOHNNY BOOKER (BIGGER)

Nelle versioni americane Johnny Booker è lo stereotipo dell’afro-americano di quei tempi, rozzo, malmesso e da prendere in giro (per non dire di peggio). Ma Buckra nello slang afro-americano del Sud Est degli States era un padrone di schiavi bianco, un boss

La versione è diffusa in America:  una melodia per il banjo nello stile caratteristico detto “old stile”, qui con un accompagnamento percussivo molto casalingo

ASCOLTA Cousin Emmy [Cynthia May Carver], “Johnny Booker”, 1947


I
Asked Johnny Booker
for a crock of salt
He gimme half a bushel
of his old mean jaw.
CHORUS
Do Johnny Booker oh do, do-me-do,
Do Johnny Booker, oh do. (twice)
II
Said a little man
“I’m almost dead,
Hand me down my pone of bread,
Open the gate and I’ll be gone,
Give me a stick and I’ll trot on.
III
Said a little man came riding by,
Says, “Little man, your pigs’ll die.”
“If they die I’ll eat their meat,
And send John Booker
their head and feet.”
IV
Flour goes over the bolting cloth;
water pours over the dam.
The old mean man
with the red shirt on
stole old Julie Ann.
V
Raccoon married the monkey’s sister
Give her a hug and then he kissed her.
VI (3)
Old Johnny Booker was a mean old man,
Washed his face in a frying pan,
Combed his hair with a wagon wheel,
Died with a toothache in his heel.
Traduzione Cattia Salto
I
Chiesi a Johnny Booker
una tazza di sale
mi diede mezzo secchio della sua vecchia pessima mascella (1)
CORO
Fallo per me Johnny Booker, aiutami(2)
Fallo per me Johnny Booker, aiutami
II
Disse un piccolo uomo
”Sono prossimo alla morte,
datemi un tozzo di pane
aprite le porte e me ne andrò
datemi un bastone e io m’incamminerò”
III
Disse un piccolo uomo venuto a cavallo
“Piccolo uomo i tuoi maiali moriranno”
“Se moriranno mangerò la loro carne
e manderò a Johnny Booker
la testa e le zampe”
IV
La farina si vaglia con il setaccio
l’acqua abbatte la diga
il vecchio con la camicia rossa
si è preso la tua Julie Ann
V
Il procione sposò la sorella della scimmia
l’abbraccio e poi la baciò
VI (3)
Il vecchio Johnny Booker era un povero vecchio
si lavava la faccia in una padella
si pettinava i capelli con una ruota del carro
e morì di mal di denti alla caviglia

NOTE
1) letteralmente mascella, vuol dire anche squalo, e ha diversi significati però riferiti a persona, non colgo il nesso se non per paradosso
2) “Do [me] Johnny Booker, Do [me] = “Help me, Johnny Booker, Help me” ossia”Do [this for] me”.
3) La strofa è presa intermante da Old Dan Tucker” (Dan Emmett 1843) (vedi wiki)
Old Dan Tucker was a fine old man
He washed his face in a frying pan
He combed his hair with a wagon wheel
And died of a toothache in his heel

Esistono però tutta una serie di versioni testuali in una ad esempio Johnny Booker è alle prese con un mulo, un’altra è la minstel song resa popolare da Joe Sweeney.joe sweeney
Lo spartito pubblicato nel 1840 riporta “Jonny Boker or the Broken Yoke” cantato da J. W. Sweeney (Sweeny’s Virginia Melodies. (“Jonny Boker, or, De Broken Yoke in de Coaling Ground” (1840) The Original Banjo Song. As sung with great applause at the Tremont Theatre, By J.W. Sweeny”)

ASCOLTA Paul Drap

ASCOLTA 2nd South Carolina String Band

ASCOLTA James Pentecost and company.


I
As I went up to Lynchburg town,
I broke my yoke on de coaling ground;
I drove from dare to bowling (1) spring,
And I tried for to mend my yoke and ring.
Chorus
O Jonny Boker, help dat nigger do,
Jonny Boker, do.
II
I drove from dare to Wright’s ole shop.
Hollered to my driver and told him to stop.
Says I, “Mr. Wright have you got a yoke?”
He seized his bellows and blew up a smoke.
III
Says I, “Mr. Wright hab’nt long for to stay.”
He cotched up his hammer, knocked right away,
Soon as he mended my staple and ring.
Says I, “Mr. Wright, do you charge for any thing?”
IV
Says he to me, “I never charge
Unless de job is verry large.
For little jobs dat is so small,
I neber charge for any ting at all.”
V
I drove from dar to Anthony’s Mill
And tried to pull up dat are hill.
I whipped my steers and pushed my cart.
But all I could do, I could’nt make a start.
VI
I put my shoulder to the wheel.
Upon the ground I placed my heel.
Den we make a mighty strain.
But all our efforts prove in vain.
VII
Dare cum a waggoner driving by.
I sat on de ground and ’gan for to cry.
Says me to him, “some pity take
And help me up for conscience sake.”
VIII
Says he to me, “I will help thee.”
He tuk out his horses No. 3.
I wiped from my eyes the falling tears.
He hitched his horses before my steers.
IX
Den to me he did much please.
He pulled me up wid so much ease.
His horses were so big and strong.
De way dey pulled dis nigger along.
Traduzione * Cattia Salto
I
Mentre andavo a Lynchburg
ruppi i finimenti sul terreno della miniera
guidai con azzardo fino a una sorgente calda
e cercai di riparare il giogo e il collare
CORO
O Jonny Boker aiuta quel negro, fallo
Jonny Boker fallo per me
II
Guidai con azzardo fino al vecchio negozio di Wright, urlando al carrettiere e dicendogli di fermarsi
dico io “ Signor Wright avete un giogo?”
Lui azionò il suo mantice e fece uscire il fumo
III
“ Signor Wright non ho molto tempo per restare”
sollevò il martello e lo picchiò dritto
e subito riparò il mio giogo e il collare.
dico io “Signor Wright quanto costa?
IV
Dice lui “ Io non ho un prezzo
a meno che il lavoro sia molto grande,
per lavoretti che sono così piccoli non costa niente”
V
Guidai fino al mulino di Anthony
e cercai di tirare le redini ..
voltai i buoi e spinsi il carro
ma per quanto facessi non riuscivo a partire.
VI
Misi la spalla sulla ruota
e a terra il tallone
e poi spinsi con forza
ma tutti gli sforzi furono vani
VII
Attirai l’attenzione di un giovane carrettiere
mi sedetti a terra e iniziai a lamentarmi
Gli dico “ Abbiate pietà
e aiutatemi se avete una coscienza”
VIII
Dice lui “Ti aiuterò”
e prese tre cavalli.
Mi asciugai le lacrime dagli occhi
e lui mise i suoi cavalle al posto dei miei buoi
IX
Mi fece un grande favore
e mi tirò fuori con facilità
i suoi cavalli erano così grandi e forti
e così tirarono questo negro inseme.

NOTE
* non riesco a capire qualche parola che ho lasciato con i puntini
1) [Boiling]

FONTI
http://sounds.bl.uk/World-and-traditional-music/Reg-Hall-Archive/025M-C0903X0006XX-1100V0
http://pancocojams.blogspot.it/2013/09/the-old-time-song-johnny-booker.html
http://pancocojams.blogspot.it/2013/09/the-old-time-song-johnny-booker.html
http://mudcat.org/detail_pf.cfm?messages__Message_ID=1120710
http://www.bluegrassmessengers.com/johnny-booker–version-7–original-lyrics-1840.aspx
http://www.pdmusic.org/1800s/40jb.txt
http://randomthoughtsonhistory.blogspot.it/2014/02/jonny-boker.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*