LA TREGUA DI NATALE: SILENT NIGHT

tregua-nataleNella Prima Guerra Mondiale nei giorni di Natale del Dicembre 1914 nelle trincee accadde un evento straordinario, nato dalla spontaneità dei soldati: inglesi e tedeschi si scambiarono gli auguri e dei piccoli doni.
La vigilia di Natale e il giorno di Natale in molti punti del fronte occidentale entrò in vigore un tacito “cessate il fuoco” i soldati uscirono dalle rispettive trincee per incontrarsi nella striscia di terra tra i due eserciti a fraternizzare, celebrare comuni cerimonie religiose, scambiarsi il cibo e divertirsi con una partita di calcio. In alcuni punti la tregua venne limitata alla sepoltura dei rispettivi caduti, in altri schieramenti invece si continuò a combattere.

Un canto di natale venne intonato da una delle due trincee, seguito dal canto dell’altra parte, poi qualcuno si mise a gridare Buon Natale e qualcun altro uscì dal riparo per andare a fraternizzare con il nemico: ci si scambiava tabacco e alcool, un po’ di cioccolata ma anche i bottoni delle divise. Il comportamento era del tutto spontaneo partito dal cuore di uomini abituati a celebrare il Natale come un giorno di pace, ma agli ufficiali di alto comando la cosa non andò giù, e l’anno seguente alla vigilia di Natale ordinarono dei bei bombardamenti, tanto per evitare fraintendimenti!

E tutto è incominciato da una candela accesa e un canto di Natale!!
ASCOLTA Stille Nacht interpretato da The King’s Singers

Il nostro canto natalizio “Astro del ciel” è una delle tantissime traduzione di un brano famosissimo in tutto il mondo cristiano scritto originariamente in tedesco con il titolo di “Stille Nacht” da Joseph Mohr sacerdote della chiesa di San Niccolò a Oberndorf nei pressi di Salisburgo (Austria) e messo in musica il 24 dicembre del 1818 da Franz Xaver Gruber. Si narra che l’organo della piccola chiesa fosse rotto così il giovane prete in tutta fretta andò dal maestro di scuola e organista nel vicino villaggio di Arnsdorf perchè scrivesse una melodia per due voci soliste, coro e chitarra.

Nel 1859 John Freeman Young pubblicò la traduzione in inglese, la versione in italiano pur mantenendo la stessa melodia non ne è tuttavia la traduzione seppur poetica, quanto un testo originale scritto dal prete bergamasco Angelo Meli e pubblicata solo nel 1937. Il brano è stato tradotto in più di trecento lingue!

ASCOLTA Sinead O’Connor

Silent night, holy night,
all is calm, we see, all is bright
round young virgin mother and child,
holy infant so tender and mild
“Sleep in heavenly peace,
sleep in heavenly peace.”

Silent night, holy night,
shepherds first saw the sight
Glorious streaming from heaven afar,
heav’nly host sing Allelluia
Christ the savior is born,
Christ the savior is born.

TRADUZIONE ITALIANO
Notte silenziosa, notte santa!
tutto è calmo, tutto è luminoso
intorno alla Vergine madre e al bambino
bambino santo così tenero e mite.
dormi nella pace divina
dormi nella pace divina

Notte silenziosa, notte santa!
i pastori per primi videro il segno!
La gloria scende dal lontano Paradiso
le schiere celesti cantano “Alleluia.
è nato Cristo il Salvatore
è nato Cristo il Salvatore”

Un pensiero su “LA TREGUA DI NATALE: SILENT NIGHT”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*