Un pensiero su “Pettie_-_Jacobites,_1745”

  1. Per Z Tendo a concordare con te. Lombroso era cmrateente un razzista, ma il punto e8 che all’epoca tutti lo erano. Condannare Lombroso per questo sarebbe come condannare Tolomeo per aver posto la terra al centro del cosmo. L’esistenza delle razze in senso biologico era data per scontata al punto che lo stesso manifesto degli scienziati fascisti per la difesa della razza’ non la argomenta neppure, la de0 per scontata citandola appena nelle prime righe. Dubito che Darwin, o Huxley. o Churchill (o Cannizzaro, per citare un Borbonico caro a Mirkhond) fossero meno razzisti di Lombroso.Il dibattito semmai era fino a che punto la razza (in termini moderni diremmo la genetica) prevale sull’ambiente: una dialettiva questa presente ancora oggi, senza per questo che ci si debba ridurre alla sociobiologia’ di Wilson. In caso di regimi apertamente razzisti, era inoltre cura del regime stabilire fin dove l’influsso della razza su spingeva nel campo delle reazioni umane. La razza assume significato di volta in volta a livello spirituale (con Evola) o di fenotipo (caratteristiche somatiche in rado di promuovere l’adattamento e8 il caso di Rosenberg). Chi ha sfogliato gli annali de La difesa della razza’ di telesio interlandi e giorgio almirante sa quante fluttuazioni ha subito il concetto di razza’. Soprattutto la linguistica fornec un chiaro supporto al modo di pensare razzista con l’ovvia differenza fra le ingue indoarie da una parte e quelle semitiche dall’altra. Tant’e’ che i nazisti ci misero parecchio a decidere di sterminre i Rom. Lombroso usa il concetto di razza per fondarvi la criminologia. E anche se le sue idee oggi si sanno essere errate, Lombroso ha avuto ad es. il merito di diffondere i metodi della criminologia scientifica -senza di lui le impronte digitali, che Galton consiglio’ alle polizie di tutto il mondo, in Italia sarebbero entrate molto pif9 tardi. Galton stesso invento’ il termine eugenetica’, propugnando il controllo della riproduzione dei malati mentali al fine del geneale benessere, e il Nobel svedese Myrdal -padre insieme con la moglie del concetto di Satto sociale- ne ricavo’ la sterilizzazione forzata degli zingari del suo Paese. Ora, queste pratiche che oggi consideriamo abomini la classificazione Lombrosiana di certi Italiani del Sud come delinquenti per tendenza’, curioso termine rimasto nella nostra legislazione, la propugnata eugenietica Galtoniana delle impronte digitali, la sterilizzazione forzata- non tolgono validite0 ne8 alla rilevazione delle impronte digitali ne8 allo Stato sociale.Quanto ad inbreeding’, puo’ forse interessare un citazione di un discorso di Hitler tenuto davanti al futuro gauleiter di Danzica, Forster, e a Rauschning, che poi -siamo nel 1938- sarebbe scappato in Francia e avrebbe scritto il profetico opuscolo Hitler m’a dit’. Hitler avrebbe confidato che lo sapeva benissimo che da un punto di vista puramente scientifico il concetto di razza’ come lo usava nei sui discorsi era impreciso. Ma aggiungeva di usarlo nel senso in cui gli allevatori parlano di razze di maiali, mucche, pecore ecc.’ In altre parole, il concetto di razza’ sembra essere per Hitler usato come strumento per l’allevamento, cioe8 per la generazione fisica e morale di soldati forti, robusti e resistenti. Come lo era stato lui nelle trincee, dove senza essere ne8 biondo ne8 con gli occhi azzurri aveva davvero rischiato la pelle. Questa e8 un’idea ripetuta continuamente nel Mein Kampf’: la Germania umiliata da Versailles e8 incapace di utilizzare le risorse fornitele dai soldati di leva sfornati dall’esercito, mentre anche un Mongolo puo’ diventare cittadino’. (Pif9 in piccolo: mai sentite le polemiche per una Miss Italia di pelle nera?)L’uso del termine inbreeding’ mi sembra dunque utile per evidenziare anche nei moderni mascalzoni illustratici dai post di Martinz- lo scopo puramente pratico del razzismo: il superamento dei problemi attraverso la rimozione del diverso.Ciao!Andrea Di Vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.