LO, HOW A ROSE E’ER BLOOMING

 Es ist ein’ Ros’ entsprungen (in italiano È spuntata una rosa) è un canto natalizio pubblicato in “Gebetbuchlein des Frater Conradus” (1582 o 1588) e rielaborato musicalmente da Michael Pretorius un decennio più tardi: Pretorius virò il significato del canto traslando la virtù della rosa in Gesù; il canto venne tradotto e adattato anche in inglese con il titolo di “Lo, How a Rose E’er Blooming” o “A spotless rose is growing” e in francese come “Dans une étable obscure” (= “In una stalla buia”).
Il canto è palesemente una rielaborazione protestante di una lauda mariana, risalente ad un epoca in cui una parte del pensiero cristiano andò a rivalutare la figura femminile (o quantomeno la sua versione mistica) sulla scia del culto della donna dilagato nelle corti feudali. L’argomento è complesso e vede discordi pareri, ma è certamente nel corso del XII secolo che si afferma nella poetica dei trobadori occitani il nuovo concetto di “amor cortese” caratterizzato dal potere mistico dell’amore (la perfettibilità dell’anima del “cavaliere” votato al servizio della sua dama).

mysticroseFu il teologo Bernardo di Chiaravalle a battezzare la Madonna come ‘rosa mistica’, messo non a caso da Dante proprio in Paradiso di fronte ai Beati.
In forma dunque di candida rosa Mi si mostrava la milizia santa Che nel suo sangue Cristo fece sposa. (Paradiso XXXI 1-3)
I petali della rosa ruotano intorno al centro (e lo nascondono), così la rosa custodisce il segreto, la rosa è utero spirituale, la coppa-utero della Salvezza (e rigenerazione). E’ la manifestazione del Divino Femmineo così ricorrente nella mitologia celtica.
Vergine Madre, figlia del tuo figlio, umile e alta più che creatura, termine fisso d’etterno consiglio Tu se’ colei che l’umana natura nobilitasti sì, che il tuo fattore non disdegnò di farsi fattura. Nel ventre tuo si riaccese l’amore per lo cui caldo ne l’etterna pace cos’ è germinato questo fiore Qui se’ a noi meridïana face di caritate, e giuso, intra ’ mortali, se’ di speranza fontana vivace. (Dante Paradiso canto XXXIII)
Il culto mariano fiorì nel Medioevo attraverso i canti devozionali e di pellegrinaggio, ma il protestantesimo con la sua generalizzata disapprovazione del culto dei Santi, finì per sminuire anche la figura di Maria e il suo culto.

LA MELODIA

ASCOLTA Eva Beneke arrangiamento per chitarra classica

VERSIONE ORIGINALE IN TEDESCO

ASCOLTA sound track dal film “The Time Travelers Wife” (in italiano “Un amore all’improvviso”) 2009 della colonna sonora firmata da Mychael Danna (il cd è uscito nel 2010) con il brano Lo’ How A Rose E’er Blooming come tema ricorrente.

ASCOLTA Jennifer Graf in “Tidings of Christmas” 2006

ORIGINALE TEDESCO*
I
Es ist ein Ros’ entsprungen,
aus einer Wurzel zart,
Wie uns die Alten sungen,
von Jesse kalten Art,
Und hat ein Blumlein bracht mitten im kalten Winter
Wohl zu der halben Nacht.
II
Das Röslein das ich meine,
davon Isaias sagt,
Hat uns gebracht alleine Marie,
die reine Magd.
Aus Gottes ew’gem Rat
Hat sie ein Kind geboren
Wohl zu der halben Nacht.
III
Das Blümelein so kleine,
das duftet uns so süß;
mit seinem hellen Scheine vertreibt’s die Finsternis.
Wahr’ Mensch und wahrer Gott, hilft uns aus allem Leide,
rettet von Sünd und Tod.
TRADUZIONE INGLESE
I
A Rose has sprung up,
from a tender root.
As the old ones sang to us,
its lineage was from Jesse.
And it has brought forth a flower
in the middle of the cold winter,
right upon midnight.
II
The Rosebud that I mean, of which Isaiah told,
Mary alone, the pure Maid,
has brought us;
Out from God’s eternal Council,
she has borne a child
half-way through the night.
III
The Flower, so small,
that smells so sweet to us,
with its clear light
dispels the darkness.
True man and true God!
He helps us from all trouble,
saves us from sin and death.

NOTE
* Testo in tedesco (qui) la versione testuale è quella protestante in cui è Gesù a essere la rosa

VERSIONE INGLESE

Come sempre evito le corali e devo dire che ci sono delle versioni interessanti sulla scia del successo riportato dal film “The Time Travelers Wife

ASCOLTA Sufian Stevens in Songs for Christmas 2006 (strofe I e II) una versione folk che ammicca al Mountain style

ASCOLTA Sting in “If On A Winter’s Night” 2009 (strofe I e II)

ASCOLTA Feist in Sweet Tracks 2005


Versione di Thedore Baker 1894*
I
Lo, how a rose e’er blooming
From tender stem hath sprung!
Of Jesse’s lineage coming(1),
As men of old have sung.
It came, a flow’ret bright(2),
Amid the cold of winter
When half-spent was the night(3).
II
Isaiah ‘twas foretold it,
“This Rose(4) I have in mind.
With Mary we behold it,
The Virgin Mother
(so sweet and so) kind.”
To show God’s love aright,
She bore to men a Saviour,
When half-spent was the night.
III
This rose whose fragrance tender
With sweetness fills the air
Dispels with nature’s splendor
The darkness everywhere
True love, so pure and good
From sin and death He saves us,
And lightens every load

Traduzione italiano di Cattia Salto
I
Ecco, come una rosa giammai fiorita
è spuntato dal tenero stelo
venuto dal lignaggio di Jesse(1)
come hanno cantato i saggi
E’ venuto la rosa splendente(2)
tra il freddo dell’inverno
nel mezzo della notte(3)
II
Isaia lo aveva preannunciato
“questa rosa(4) vedo..
con Maria contempliamo,
la vergine madre,
così dolce e bella”
Proprio per mostrare l’amore di Dio
ella portò agli uomini il Salvatore
nel mezzo della notte
III
La rosa la cui tenera fragranza
riempie di soavità l’aria
disperde con lo splendore della natura
l’oscurità ovunque sia;
Vero amore, così puro e giusto
dal peccato e dalla morte Egli ci salverà
e alleggerirà ogni peso

NOTE
* la traduzione di Catherine Winkworth risalente al 1869 a mio avviso è molto più poetica


A spotless Rose is blowing
Sprung from a tender root,
Of ancient seers’ foreshowing,
Of Jesse promised fruit;
Its fairest bud unfolds to light
Amid the cold, cold winter
And in the dark midnight.
The Rose which I am singing,
Whereof Isaiah said,
Is from its sweet root springing
In Mary, purest Maid;
For through our God’s great
love and might
The blessed babe she bare us
In a cold, cold winter’s night.
traduzione italiano di Cattia Salto
Una rosa immacolata fiorisce
sbocciando da una tenera radica,
da antichi veggenti preannunciato,
il frutto promesso di Jesse;
la gemma più bella si svela alla luce
nel mezzo del freddo, freddo inverno
e nell’oscura mezzanotte.
“La rosa di cui canto
-così disse Isaia-
spunterà dalle sue dolci radici,
da Maria, vergine fanciulla”;
che per il grande amore di nostro Signore e per la sua volontà
il bambino beato partorì per noi
in una fredda, fredda notte d’inverno

rose-snow
1) l’albero di Jesse è l’albero genealogico di Gesù a partire da Jesse il padre del re Davide; tradotto come Rod of Jesse non è chiaro se Isaia si voglia riferire a Ros (rosa) o Reis (radice) così nell’iconografia medievale l’albero è raffigurato come una pianta di rose. (vedi anche O Come Emmanuel qui)
2) una rosa bianca dunque, ma anche il divino (la luce ultraterrena) diventata materia. La rosa che fiorisce in Inverno ha un che di eccezionale, così la nascita di Gesù
3) letteralmente “quando a metà era trascorsa la notte”, a mezzanotte
4) Maria paragonata alla rosa nella versione cattolica “Das Röslein, das ich meine, davon Jesaia sagt: ist Maria die Reine” cioè “The rose that I mean, of which Isaiah speaks, is Mary the pure.” diventa nella versione protestante “Isaiah ’twas foretold it, the rose I have in mind; With Mary we behold it . . .”

Holly, Ivy and Rose

ASCOLTA Tori Amos intitola la canzone “Holly, Ivy and Rose”, in “Midwinter graces” 2009 prende la I e la III strofa di Lo, How a Rose E’er Blooming con annessa melodia (ancorchè arrangiata) e li innesta nella tradizione dei carols sull’agrifoglio e l’edera. (vedi). Il ritornello è cantato con la figlioletta Tash (Natashya)


I
Lo, how a rose e’er blooming
From tender stem hath sprung
Of Jesse’s lineage coming
By ancient sibyls sung
A rose doth bear a flower
All in the cold midwinter
And at the midnight hour
BRIDGE
And he waits for who to find
The heart she left behind
He prays she’ll find her way
To be his bride someday
CHORUS
Ivy of all the trees in the wood,
holly wants the rose
Holly and the ivy
when they are both full grown
Of all the trees in the wood holly
bears the crown
Holly and the ivy,
the running of the deer
For his rose to bloom holly
waits every year
II
Lo, how a rose e’er blooming
From tender stem hath sprung
The frozen air perfuming
that tiny bloom doth swell
Its rays the night illuming,
the darkness quite dispel
Oh, flower beyond compare
Bloom in our heart’s midwinter Restore the springtime here
Traduzione italiano di Cattia Salto
I
Ecco, come una rosa giammai fiorita,
è spuntato dal tenero stelo,
venuto dalla discendenza di Jesse
da antiche sibille preannunciato,
una rosa porta un fiore,
tra il freddo dell’inverno,
nel mezzo della notte.
Ponte
Ed egli attende che lei trovi
il cuore che ha lasciato indietro
e prega che lei troverà la sua via
per diventare un giorno sua moglie. CORO
Edera, di tutti gli alberi del bosco l’agrifoglio vuole la rosa.
L’agrifoglio e l’edera
quando sono entrambi cresciuti
di tutti gli alberi del bosco
l’agrifoglio porta la corona.
L’agrifoglio e l’edera,
la corsa del cervo,
per lo sbocciare della sua rosa l’agrifoglio attende ogni anno.
II
Ecco, come una rosa giammai fiorita,
è spuntato dal tenero stelo profumando l’aria gelida
quel piccolo boccio si apre,
i suoi raggi illuminano la notte
e disperdono l’oscurità;
oh fiore senza paragoni,
fiorisci nell’inverno del nostro cuore
e riporta la primavera.

ILLUSTRAZIONE
Mystic Rose di Willow Arlenea: “From deep within the Celtic tradition come the teachings of the Mystic Rose. The Rose as a being holds the vibration of the highest love. She is a manifestation of the Divine Feminine, the great mother, known as Mary, Brigit, Isis, or thousands of other names. In this image we see a Celtic knot woven into a heart. This represents all the forms of polarity coming together in unity in the mystic center, the heart. Take time to draw in the beauty and fragrance of the rose. Let it open your heart”. (tratto da qui)

FONTI
http://www.hymnsandcarolsofchristmas.com /
Hymns_and_Carols/Notes_On_Carols/lo_how_a_rose_eer_blooming.htm
http://www.hymnsandcarolsofchristmas.com/ Hymns_and_Carols/NonEnglish/Es_ist_ein_Ros_entsprungen.htm http://www.hymnary.org/text/lo_how_a_rose_eer_blooming http://www.vatican.va/roman_curia/pontifical_commissions/pcchc/ documents/rc_com_pcchc_20051202_rosa-mystica_it.html http://www.larosenoire.it/index.php?page=Il_simbolismo_della_Rosa http://lamisticadellanima.blogspot.it/2014/01/ il-segreto-di-dante-e-le-quattro-chiavi.html http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=116873

http://religiousaffections.org/articles/ hymnody/incarnation-hymnody-%E2%80%9C/ http://www.abbruscatonotaio.com/letteratura/641-canto-xxxiii-del-paradiso-di-dante http://www.oilproject.org/lezione/dante-alighieri-commedia-paradiso-canto-33-testo-parafrasi-san-bernardo-preghiera-vergine-9243.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*