FIRE DOWN BELOW THE LAST SHANTY

“Fire Down Below” oltre ad essere il titolo di un film (in italiano l’inferno sepolto) e di una canzone rock è soprattutto una canzone marinaresca (sea shanty) o meglio l’ultima delle canzoni marinaresche secondo Stan Hugill. Dato il tema era spesso utilizzata come pump chanty ma anche come capstan chanty

Shanty Gruppe Breitling


Fire in the galley, fire in the house,
Fire in the beef kid(1), scorching the scouse(2).
Fire, fire, fire down below,
Fetch a bucket of water boys
Fire down below.
Fire in the forepeak(3) fire in the main(4)
fire in the windlass(5) fire in the chain
Fire in the lifeboat, fire in the gig(6),
Fire in the pig-stye roasting the pig.
Fire on the orlop(7) (cabine) fire in the hold.
Fire in the strong room melting the gold.
Fire round the capstan(5), fire on the mast,
Fire on the main deck, burning it fast.
Fire on .. (8)
TRADUZIONE IN ITALIANO DI CATTIA SALTO
Fuoco in cucina, fuoco in casa
fuoco nella pignatta(1) che brucia lo stufato(2);
al fuoco, al fuoco, porta un secchio, ragazzo, c’è il fuoco sotto.
Fuoco nel gavone(3) e fuoco sull’albero maestro(4),
fuoco sull’argano(5) e sulla catena; fuoco nella scialuppa, fuoco nella lancia(6)
fuoco nel recinto che arrostisce il maiale.
Fucoco sul ponte inferiore(7) e nella stiva,
fuoco nella camera blindata che fonde l’oro.
Fuoco sul verricello(5) fuoco sull’albero, fuoco sul ponte principale che brucia in fretta

NOTE
1) Beefkid = small wooden tub in which beef salt is served.
2) scouse = mixture of salt beef and crushed biscuit. E’ un piatto tradizionale di Liverpool, ossia uno stufato di carne e vedure principalmento con patate, cipolle, carote e carne d’angello. E’ un piatto popolare della cucina povera. Scouse è anche l’accento tipico di Liverpool (delle classi popolari) con chiare influenze celtiche, l’originarsi dell’accento è derivato molto probabilmente dalla pronuncia inglese da parte degli immigranti irlandesi giunti a Liverpool per cercare lavoro, un tipo di emigrazione cospicua e protratta nel tempo. Ad esempio nel censimento del 1841 un quarto degli abitanti di Liverpool era nato in Irlanda e ancora dal censimento all’inizio del XXI secolo si è rilevato che il 60% dei Liverpudlians ha origine irlandese.
3) forepeak= gavone un termine nautico per indicare una specie di “ripostiglio” a prora e a poppa in cui stivare vele e cime
4) main in termini nautici si traduce con varie parole ma composte da solo significa l’oceano, l’alto mare. Può indicare anche l’albero principale, il più alto degli alberi (mainmast) oppure la vela più grande (mainsail) albero maestro e vela maestra.
5) verricello e argano come termini nautici stanno a indicare due diverse “macchine” che svolgono però la stessa funzione quella cioè di sollevare pesi mediante l’uso di una fune o catena. Nelle navi a vela per diporto un winch è un verricello di modeste dimensioni che serve per manovrare le vele. La principale differenza tra le due macchine è che il verricello ha l’asse orizzontale, mentre l’argano ha l’asse verticale, Il verricello di norma è costruito per il traino, l’argano invece per il sollevamento. Si stralcia da wikipedia “Il verricello è formato da un cilindro orizzontale (chiamato tamburo) che avvolge la fune sulla quale è applicata la resistenza (carico). Questo viene fatto ruotare da un ingranaggio che moltiplica la forza di entrata, sia questa di una manovella come nel caso di un apparecchio manuale o di un motore elettrico, idraulico o pneumatico a seconda delle esigenze. Poiché il verricello è una macchina considerata molto antica, i primi prototipi non utilizzavano ingranaggi-moltiplicatori e pertanto all’epoca la sua potenza (braccio) era da considerarsi semplicemente tanto maggiore quanto più lunga era la manovella di azionamento. Un classico esempio di verricello è il pozzo in cui, girando una manovella, facciamo ruotare il tamburo attorno al quale è avvolta la corda che sostiene il secchio, facendolo salire o scendere. Oggi esistono infinite tipologie di verricelli ma praticamente tutte sfruttano le potenzialità dell’ingranaggio” “Capstan” è più propriamente il verricello dell’ancora,
6) gig= A light rowboat, powerboat or sailboat, often used as a fast launch for the captain or for a lighthouse keeper. The gig was always designed for speed, and was not used as a working boat.
7) orlop = the name of a lower deck.
8) il finale differisce dalle versioni standard e non riesco a capire cosa dice

SECONDA VERSIONE

Una versione decadente che con il “fuoco nella parti basse” allude alla sessualità dirompente di una giovane fanciulla!

ASCOLTA Nick Cave in Rogues Gallery: Pirate Ballads, Sea Songs, and Chanteys, 2006.


She was the parson’s daughter
With her red and rosy cheeks
(Way, hey, hee, hi, ho!)
She went to church on Sunday
And sang the anthem sweet
(‘Cause there’s fire down below)
The parson was a misery
So scraggy and so thin
“Look here, you motherfuckers
If you lead a life of sin”He took his text from Malachi(1)
And pulled a weary face
Well, I fucked off for Africa (2)
And there, I feel(3) from grace
The parson’s little daughter
Was as sweet as sugar-candy
I said to her, “us sailors
Would make lovers neat and handy”
She says to me, “you sailors
Are a bunch of fucking liars
And all of you are bound to hell
To feed the fucking fires”
Well, there’s fire down below, my lad
So we must do what we oughta
‘Cause the fire is not half as hot
As the parson’s little daughter
Yes, there’s fire (fire)
Down (down)
Below (below)
TRADUZIONE ITALIANO DI CATTIA SALTO
Lei era la figlia del parroco
con le sue guance rosa e rubiconde
che andò la domenica in chiesa per cantare l’inno dolcemente
(perchè c’era il fuoco sotto).
Il parroco era un infelice
così allampanato:
“Guardatevi fottuti bastardi,
se condurrete una vita nel peccato”.
Prese il suo sermone da Malachia(1),
fece una faccia stanca,
bene affanculo l’Africa(2)
e li mi sono sentito nella Grazia(3).
La piccola figlia del parroco
era dolce come zucchero filato
le dissi “Noi marinai
facciamo l’amore bene e con destrezza”
Lei mi dice “Voi marinai
siete un branco di fottuti bugiardi
e ognuno di voi è destinato all’inferno per alimentare i fuochi della dannazione”
Beh c’è del fuoco lì sotto, ragazzo mio, così dobbiamo fare quello che dobbiamo
perchè il fuoco non è la metà caldo
di come è calda la piccola figlia del parroco.

NOTE
1) Malachia fu un Profeta Dell’Antico Testamento vissuto nel V secolo a. C. Wikipedia dice a riguardo: il suo libro profetico.. si compone di sei brani costituiti sullo stesso tipo; Jahvé, o il suo profeta, lancia un’affermazione, che è discussa dal popolo o dai sacerdoti e che è sviluppata in un discorso in cui si alternano minacce e promesse di salvezza. Sono soprattutto due i temi che lo riguardano: le colpe culturali dei sacerdoti e dei fedeli e lo scandalo dei matrimoni misti e dei divorzi.
2) il senso della frase mi sfugge letteralmente “ho mandato a puttane l’Africa”
3) trovato scritto sia come feel che come fell: nel primo caso significa “lì mi sono sentito nella grazia“, sotto inteso la Grazia di Dio (e non solo);  nel secondo  diventa “li sono caduto in (dis)grazia”

FONTI
http://www.contemplator.com/sea/fire.html
http://www.joe-offer.com/folkinfo/songs/783.html
http://www.wtv-zone.com/phyrst/audio/nfld/19/fire.htm
http://mudcat.org/@displaysong.cfm?SongID=2020
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=35083
https://www.youtube.com/watch?v=Or32B_IZWKs
https://ismaels.wordpress.com/2008/11/01/rogue%E2%80%99s-gallery-the-art-of-the-siren-4/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*