EASY AND SLOW

dublin canal night timeQuesta vecchia canzone dublinese è stata attribuita a Dominic Behan, il quale però disse di averla ascoltata da Sean Casey (registrata nel 1942 nel sul Album Red Roses For Me). E la storia di un fortuito incontro con una bella ragazza che, complice la notte e la passeggiata solitaria nel parco, si concede al protagonista.
Il ritornello è decisamente osceno: letteralmente dice “mentre le sollevavo la sottana mi sono rimboccato la manica per chiudere la fibbia alla sua scarpa” ma in codice significa ben altro! Alcune strofe sono state aggiunte in seguito dopo la sua diffusione degli anni 60-70. Il tema erotico è accompagnato senza lazzi e frizzi, bensì da una melodia tutto sommato malinconica.

Nelle note di copertina dell’Album Dominic scrive “Some of it is in O’Casey’s Red Roses For Me. The rest of it I got from an old lady with a srting bag and an awful voice in Giggleswick” forse c’è da intendere che Dominic ha riscritto le parti non presenti nella versione di Sean o che ha tenuto solo il ritornello; però nel suo “The Singing Irish” del 1967 (Scott Solomon Productions Ltd, London) scrive anche: “In Sean O’Casey’s play you will find the chorus of the song printed here, nothing more. I wrote all the verses“.

La canzone è stata interpretata dai The Clancy Brothers e dai Dubliners (voce di Ronnie Drew).

ASCOLTA Dominic Behan in ‘Down by the Liffyside’ 1959

ASCOLTA Joe Crookston live (strofe I, III, IV): che sorride maliziosamente nel ritornello al quarto verso! Interessante l’arrangiamento delle due chitarre


I
‘Twas down by Christ-church (1) that I first met with Annie,
A neat little girl – and not a bit shy
She told me her father, who came from Dungannon (2)
Would take her back home in the sweet (3) by and by.
CHORUS
Ad what’s it to any man whether or no,
whether I’m easy (4) or whether I’m true.
As I lifted her petticoat easy and slow.
And I tied up my sleeve for to buckle her shoe(5).
II
From city or country a girl is a jewel.
And well known for gripping the most of them are.
But any young fella he is really a fool.
If he tries at the first time for to go a bit far
III
We wandered by Thomas Street(6), down to the Liffey(7),
The sunshine was gone and the evening grew dark.
Along by Kingsbridge(8) and begod in a jiffy
Me arms were around her beyond in the park (9).
IV
Now if you should go to the town of Dungannon,
you can search till your eyes are weary of blind
Be you sitting or walking or sporting or standing
Another like Annie you never will find
TRADUZIONE DI CATTIA SALTO
I
Fu davanti alla Cattedrale di Cristo (1) che per la prima volta incontrai Anna, una ragazzina di bell’aspetto e per niente timida. Mi disse che suo padre veniva da Dungannon (2),
e l’avrebbe riportata a casa in sposa (3) prima o poi
CORO
E che capiti a chiunque oppure no, che io sia uno indeciso (4) o uno diretto: mentre le sollevavo la sottana piano piano, mi sono rimboccato la manica per chiudere la fibbia alla sua scarpa (5).
II
Dalla città o dal paese una donna è un gioiello, e la maggior parte di loro ne sono ben consapevoli.
Ma un giovane ragazzo è veramente un pazzo se cerca al primo incontro di andare un po’ più lontano.
III
Passeggiammo per Thomas Street (6) e per il Lieffey (7), il sole era tramontato e la sera diventava buia
per il Kingsbridge (8) e come in un baleno
le mie mani le erano addosso là nel parco (9).
IV
Se andrete nella città di Dungannon,
cercate pure finchè non sarete stanchi o ciechi,
sia che siate seduti o in cammino o in cerca di divertimento o fermi in piedi,
un’altra come Anna non la troverete mai!

NOTE
1) nella Old City la cattedrale costruita nel Medioevo su una chiesa vichinga in legno, è la cattedrale della diocesi anglicana di Dublino . L’architettura è Normanna restaurata nel 1870. Nel Medioevo la Christ Church Cathedral era una delle più popolari mete di pellegrinaggio per via della sua importante collezione di reliquie, tra cui la croce miracolosa parlante e un frammento della culla di Gesù. Una di queste reliquie è esposta ancora oggi: il cuore di Laurence O’Toole, santo patrono di Dublino. (tratto da qui)
2) città bell’Irlanda del Nord contea di Tyrone
3) se non ho male inteso “in the sweet” nel senso di “affetti, persone care”
4) i significati di easy sono molteplici in questo contesto fa il paio con true (nel ritornello) e con slow (nel titolo). Non sono ancora convinta della bontà della traduzione
5) una parafrasi del testo potrebbe essere: “mentre le sollevavo la sottana mi sono messo il preservativo per scopare”
6) una delle strade storiche di Dublino (vedi)Thomas Street è l’arteria a ovest del centro che porta direttamente alla fabbrica della Guinness e alla famosa “Storehouse” (il quartiere popolare delle Liberties)
7)  il Liffey è il nome del fiume che attraversa la città
8)  stazione ferroviaria Heuston è la stazione di testa dublinese posizionata nei pressi del ponte sul Liffey e denominata Kingsbridge
9) il parco non è nominato ma si tratta evidentemente del Phoneix Park, la coppietta dall’Old City si è spostata lungo la Thomas Street poi ha attraversato il Liffey nei pressi della stazione ferroviaria Heuston, e infine si è appartata in un posto tranquillo tra le fronde!!

FONTI
http://www.makem.com/lyrics/lyricpage/easyandslow.php
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=69447
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=18196

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*