LA NASCITA DI GESU’ NELLE CAROLS

L'adorazione dei pastori - Bronzino, c. 1535
L’adorazione dei pastori – Bronzino, c. 1535

Il trionfo della Nascita di Gesù è celebrato da molte carols, ma due in particolare sono a mio avviso particolarmente belle.

La prima si intitola “Adeste fideles“: l’origine è incerta, si può solo affermare che il copista che trascrisse sia  testo (in latino) che melodia, è sir John Francis Wade.
Egli copiò un tema popolare irlandese a metà del 1700, mentre si trovava a Douai – Francia del Nord, noto centro di rifermento per i cattolici perseguitati dai protestanti nella Gran Britannia; sir Wade scrisse solo una parte del canto così come lo conosciamo oggi (di otto strofe), altre se ne aggiunsero alla fine del 1700. Le strofe però più utilizzate sono solo quattro.

Il brano seppure in latino è entrato a far parte della tradizione italiana del presepe ed è stato addirittura attribuito a San Bonaventura.

ASCOLTA ADESTE FIDELES  Enya


Adeste fideles læti triumphantes,
venite, venite in Bethlehem.
Natum videte Regem angelorum.
Venite adoremus Dominum.
Deum de Deo, lumen de lumine, Gestant puellae viscera;
Deum verum, genitum non factum
Venite adoremus  Dominum
Gloria in excelsis Deo
Venite adoremus …
TRADUZIONE  ITALIANO
Accorrete fedeli,lieti, festosi!
Venite, venite a Betlemme.
Ammirate il Re degli Angeli appena nato.
Venite adoriamo il Signore.
Dio degli Dei, Luce della luce,
che non rifiuta il ventre della Vergine Vero Dio, generato e non creato.
Venite adoriamo il Signore.
Gloria a Dio nell’alto dei Cieli.
Venite adoriamo

La versione in inglese di “Adeste fideles” s’intitola “”O Come All Ye Faithful” fu scritta, nelle prime 4 strofe, a metà del 1800 da un pastore della Chiesa d’Inghilterra Frederick Oakeley, poi convertitosi al Cristianesimo.
ASCOLTA O COME ALL YE FAITHFUL – Celtic Woman


I
O come, all ye faithful,
Joyful and triumphant,
O come ye, O come ye to Bethlehem;
Come and behold him,
Born the King of angels
(CHORUS)
O come, let us adore him,
O come, let us adore him,
O Come, let us adore him,
Christ the Lord.
II
God of gods, light of light Lo,
He abhors not the Virgin’s womb
Very God, Begotten not created.
III
Sing, choirs of angels,
Sing in exultation,
Sing, all ye citizens of heaven above;
Glory to God in the highest.
IV
Yea, Lord, we greet Thee
Born this happy morning
Jesus, to Thee be glory given
Word of the Father
now in flesh appearing
TRADUZIONE  ITALIANO
I
Venite tutti voi fedeli,
gioiosi e trionfanti,
Venite, venite a Betlemme,
Venite a vedere lui,
è nato il re degli Angeli
(Ritornello)
Venite adoriamolo,
Venite adoriamolo,
Venite adoriamolo,
Cristo signore.
II
Dio degli Dei, Luce della luce,
che non rifiuta il ventre della Vergine Vero Dio, generato e non creato.
III
Cantano i cori degli angeli,
cantano ed esultano
cantate tutti voi cittadini del Paradiso, Gloria a Dio nell’alto dei Cieli.
IV
Si, Signore, ti salutiamo
nato questa lieta mattina
Gesù tua sia la gloria
Verbo del Padre fatto ora carne


La seconda carols si intitola Hark! The herald angels sing: il testo è stato scritto nel 1739 da Charles Wesley in una poesia dal titolo “For Christmas Day” ed è stato abbinato a molte melodie, nonché rimaneggiato, finchè il musicista inglese William H. Cummings ebbe la felice idea di adattarlo alla melodia che Felix Mendelssohn aveva composto nel 1840 (in omaggio all’invenzione della stampa).

ASCOLTA HARK! THE HERALD ANGELS SING – Amy Grant


I
Hark! The herald angels sing,
“Glory to the new born King;
Peace on earth, and mercy mild,
God and sinners reconciled!”
Joyful, all ye nations rise,
Join the triumph of the skies;
With angelic host proclaim,
“Christ is born in Bethlehem!”
With angelic host proclaim,
“Christ is born in Bethlehem!”
II
Mild He lays His glory by,
Born that man no more may die.
Born to raise the sons of earth,
Born to give them second Birth.
Veiled in flesh the Godhead see;
Hail th’incarnate Deity,
Pleased as man with man to dwell,
Jesus our Emmanuel.
III
Hail the heav’nly Prince of Peace!
Hail the Sun of Righteousness!
Light and life to all He brings,
Ris’n with healing in His wings.
Christ, by highest heav’n adored;
Christ the everlasting Lord;
Come desire of nations come,
fix in us thy humble home
TRADUZIONE ITALIANO
I
Udite! Gli angeli araldi cantano,
Gloria al neonato Re!
Pace in terra, e mite pietà,
Dio riconciliato coi peccatori.
Gioiose, voi tutte nazioni, sorgete,
unitevi al trionfo dei cieli
col proclama angelico,
Cristo è nato a Betlemme.
col proclama angelico,
Cristo è nato a Betlemme.
II
Mite Egli posa la sua gloria ovunque,
nato quell’uomo per non morire mai,
nato per crescere i figli della terra,
nato per dar loro la seconda nascita.
Mirate il Dio Supremo velato in carne, salutate la divinità incarnata,
felice, come uomo, di stare tra gli uomini, Gesù, il nostro Emmanuele!
III
Ave! Il Principe di pace nato dal cielo! Ave! Il Figlio della Giustizia!
La luce e la vita porta a tutti,
sorto con la guarigione nelle ali
Cristo, adorato nell’alto dei Cieli
Cristo, l’eterno Signore,
vieni Desiderio delle Nazioni, veni
fissa in noi la tua umile dimora

ASCOLTA  Blackmore’s Night ne fanno un medley


I
Hark The Herald Angels Sing
Glory to the newborn King
Peace on Earth and mercy mild
God and sinners reconciled
Joyful all ye nations rise
Join the triumph of the skies
With angelic hosts proclaim
Peace has come to Bethlehem
Hark the Herald Angels Sing!
Glory to the newborn King
II
Hail by highest heaven adored
Hail the everlasting Lord
Light and life to all he brings
Here with healing in his wings
Mild he lay his glory by
Born that man no more may die
Bringing hope to all the land
Peace to every child and man
Hark the Herald Angels Sing!
Glory to the newborn king
III
Come All Ye Faithful
Joyful and triumphant
Come ye oh come ye to Bethlehem
Come and behold him
Born the king of angels
CHORUS
Come let us adore him
Come let us adore him
Oh come let us adore him
He is the Lord!
IV
Sing choirs of angels
Sing in exultation
Sing all ye citizens of heaven above
Glory to God
Glory in the highes
TRADUZIONE ITALIANO
I
Udite! Gli angeli araldi cantano, Gloria al neonato Re!
Pace in terra, e mite pietà,
Dio riconciliato coi peccatori. Gioiose, voi tutte nazioni, sorgete, unitevi al trionfo dei cieli col proclama angelico,
la Pace è arrivata a Betlemme. Udite! Gli angeli araldi cantano, Gloria al neonato Re!
II
Cristo, adorato dal cielo più alto, Cristo, l’eterno Signore .
La luce e la vita porta a tutti,
sorto con la guarigione nelle ali mite Egli posa la sua gloria ovunque,
nato quell’uomo per non morire mai, per portare speranza a tutta la terra, pace a tutti giovani e uomini Udite! Gli angeli araldi cantano, Gloria al neonato Re!
III
Venite tutti voi fedeli,
gioiosi e trionfanti
Venite, venite a Betlemme
Venite a vedere lui,
è nato il re degli Angeli
CORO
Venite adoriamolo,
Venite adoriamolo,
Venite adoriamolo,
Lui è il Signore
IV
Canta il coro degli angeli,
canta ed esulta
cantate tutti voi cittadini del Paradiso Gloria a Dio
nell’alto dei Cieli

Un pensiero su “LA NASCITA DI GESU’ NELLE CAROLS”

  1. Ηi there, just became аωaгe of youг blog thrοugh Gоogle, and found
    that it іs trulу infoгmative.
    I am going to watch out for brussеlѕ.
    І will be gгаteful іf you
    cοntinue thiѕ in future. A lοt оf ρeople will bе benefited from your writing.
    Сheеrs!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*