AYE WAUKIN O

Questa canzone collezionata da Robert Burns, è stata solo in piccola parte riscritta da lui e pubblicata ne “The Scots musical museum” del 1790, con il titolo di “Simmer’s a Pleasant Time” (abbinata alla melodia tradizionale “Aye Waukin, O“).
L’ortografia della parola “waukin” varia a seconda delle pubblicazioni in waulkin, waukin’ oppure wakin’ che in inglese si traduce come “waking”.

In questa semplice canzone senza tempo ed estremamente attuale, sebbene sia stata composta molto probabilmente nel seicento, l’abbondanza e l’esuberanza della stagione estiva è posta in stridente contrasto con i desideri non corrisposti di una giovane fanciulla, che brucia dal desiderio per il suo bel ragazzo, e perciò resta insonne. Eppure il tema è lasciato indeterminato: la donna piange, ma non sappiamo se l’abbandono sia momentaneo o definitivo..
La canzone anche se parla di insonnia è quasi una ninna-nanna, appena velata di sensuale malinconia.

woman-awakening-1876

LA VERSIONE DI ROBERT BURNS

Robert Burns ha mandato la copia manoscritta della canzone a Agnes McLehose, ossia “Nancy” Craig, amica di penna e amante conosciuta ad Edimburgo nel 1787, quando tra di loro ardeva ancora la passionedi certo un linguaggio in codice tra “Robbie” e “Clarinda”!! continua
Solo la prima strofa è stata attribuita interamente a Burns.

ASCOLTA Eddi Reader

ASCOLTA Irish Poitin

Nelle tante registrazioni sono sempre riportate le stesse tre strofe
con il titolo di Ay Waukin, O
versioni di Ewan MacColl, Alastair McDonald, Jake Cogan
con il titolo di Aye wakin’ oh ,
versioni di Heather Heywood
con il titolo di Aye waulkin
versioni di Celine Donoghue,  Jock Tamson’s Bairns, Ewan Wilkinson, Ivan Drever

VERSIONE di ROBERT  BURNS
I
Simmer(4)’s a pleasant time:
Flowers of every colour,
The water rins(5) owre the heugh(6),
And I long for my true lover.
Chorus.
Ay(1) waukin, O,
Waukin(2) still and weary:
Sleep I can get nane(3)
For thinking on my dearie.
Ay waukin, o
II
When I sleep I dream,
When I wauk I’m eerie(7),
Sleep I can get nane
For thinking on my dearie.
III
Lanely(8) night comes on,
A’ the lave(9) are sleepin,
I think on my bonie lad,
And I bleer my een wi’ greetin(10).
TRADUZIONE  di CATTIA SALTO
I
L’estate è una bella stagione:
fiori di ogni colore,
l’acqua scorre dalla rupe,
e io desidero il mio amante.
Ritornello:
Sempre insonne, oh
mi sveglio e sono stanca;
non riesco dormire
pensando al mio amore.
Sempre insonne, oh
II
Quando dormo sogno,
quando mi sveglio ho paura
di non riuscire a dormire
pensando al mio amore.
III
La notte solitaria viene,
tutto il resto dorme,
penso al mio bel ragazzo ,
e i miei occhi si offuscano nel pianto

NOTE
1) ay, aye= always
2) waukin, waking = awake. Waukening, è l’atto del risveglio
3) nane = none
4) simmer = summer
5) rin= run
6) heugh = runs, cliff, or crag, rocky crags
7) eerie= spooked, frightened
8) lanely = lonely
9) lave= rest/remainder
10) I blur my eyes with crying

LA VERSIONE DI ROBERT CHAMBERS

In “Songs for Scotland Prior to Burns” di Robert Chambers (1862)  è riportata una versione altrettanto bella.
Qui è la primavera a fare da contrasto all’amante che si strugge, bramosa e insonne, nell’attesa del prossimo incontro, e tutta la poesia assume un che di più sensuale!

AYE WAUKIN’ O – ROBERT CHAMBERS (tratto da qui)
I
O, spring’s a pleasant time,
Flowers o’ ev’ry colour,
The sweet bird builds her nest,
And I long for my lover.
CHORUS:
Aye(1) waukin'(2) O,
Waukin’ aye and weary,
Sleep I can get nane(3),
For thinkin’ o’ my dearie.
II
O I’m wat(11), wat,
O I’m wat and weary;
Yet fain I’d rise and run,
If I thought to meet my dearie.
III
When I sleep I dream,
When I wauk I’m eerie(7);
Sleep I can get nane,
For thinkin’ o’ my dearie.
IV
Lanely(8) night comes on,
A’ the lave(9) are sleeping;
I think on my love,
And blear my een wi’ greeting(10)
V
Feather beds are soft,
Painted rooms are bonnie;
But a kiss o’ my dear love,
Is better far than ony(12).
VI
O for Friday night,
Friday at the gloamin!
O for Friday night!
Friday’s long o’ coming.
TRADUZIONE di CATTIA SALTO
I
La primavera è una bella stagione:
fiori di ogni colore,
gli uccellini costruiscono il nido,
e io desidero il mio amante.
RITORNELLO:
Sempre insonne, oh
mi sveglio e sono stanca
non riesco dormire
pensando al mio amore
II
Oh sono sveglia, sveglia
sono sveglia e stanca;
tuttavia lieta mi alzerei e correrei
se pensassi di incontrare il mio amore
III
Quando dormo sogno,
quando mi sveglio ho paura
di non riuscire a dormire
pensando al mio amore.
IV
La notte solitaria viene,
tutto il resto dorme,
penso al mio amore ,
e i miei occhi si offuscano nel pianto.
V
Il materasso è soffice
la tinta alle pareti è gradevole;
ma un bacio del mio amore
è meglio di tutto
VI
Oh per venerdì notte
per venerdì al crepuscolo
Oh per venerdì notte
Venerdì è lungo ad arrivare!

NOTE
11) wat= wait traducibile sia stare sveglio, che in attesa
12) ony= any
13) gloaming
14) awa= away

LA VERSIONE TRADIZIONALE

Il protagonista è un uomo: ma qui la storia è come banalizzata e perde il fascino del mistero che ha nella versione di Robert Burns.

Ossian (voce Tony Cuffe) in Seal song 1981


I
Simmer(4)’s a pleasant time:
Flowers of every colour,
The water rins(5) owre the heugh(6),
And I long for my true lover.
Chorus.
Ay(1) waukin, O,
Waukin(2) I am weary:
Sleep I can get nane(3)
For thinking on my dearie.
Ay waukin, oh
II
When first she came to town
They called her Grace MacFarland
But now she’s gone awa(14)
They’re callin her all folk’s darlin’.
III
When I sleep I dream,
When I wauk I’m eerie(7),
Sleep I can get nane
For thinking on my dearie.
IV
Her faither loues her weel(15),
Her mother lo’es her better,
And I lo’e the lass mysel’
Waes me I cannae get her(16).

TRADUZIONE  di CATTIA SALTO
I
L’estate è una bella stagione:
fiori di ogni colore,
l’acqua scorre della rupe,
e io bramo il mio amore.
Ritornello:
Sempre insonne, oh
Mi sveglio e sono stanco
non riesco dormire
pensando al mio amore
sto sempre sveglio
II
Quando per la prima volta venne in città, la chiamarono Grace MacFarland, ma adesso che è andata via, tutta la gente la chiama “cara”
III
Quando dormo sogno,
quando mi sveglio ho paura
di non riuscire a dormire
pensando al mio amore.
IV
Il padre l’amava tanto
la madre l’amava ancora di più
e il stesso l’amo
guai a me, non riesco ad averla

NOTE
15) her father loves her well
16) Woe is me, I can not get her

FONTI
http://mudcat.org/thread.cfm?threadid=66062
http://mudcat.org/@displaysong.cfm?SongID=403
http://digital.nls.uk/special-collections-of-printed-music/pageturner.cfm?id=94504944

ILLUSTRAZIONI:
Woman Awakening di Eva Gonzales 1876: http://www.wikipaintings.org/en/eva-gonzales/woman-awakening-1876

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*